Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 6 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Vedo nudo (DVD)
9,99 €
DVD
Venditore: IBS
+100 punti Effe
9,99 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Vedo nudo (DVD) di Dino Risi - DVD
Vedo nudo (DVD) di Dino Risi - DVD - 2
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


In sette episodi si raccontano vizi, manie e paradossi erotici nell'Italia degli anni '60:
- La diva
Un ferito viene accompagnato in ospedale da una famosa attrice ma tutti sono talmenti presi da lei da trascurare il poveretto che muore.

- Processo a porte chiuse
Un uomo di scarsa intelligenza subisce un processo per aver usato violenza sessuale a una gallina ma riesca a farsi assolver convincendo il giudice di essere stato provocato.

- Ornella, ovvero la doppia vita
Un impiegato postale omosessuale, firmando con il nome di Ornella, stabilisce un rapporto epistolare con un ragioniere piemontese. Quando costui scopre che non si tratta di una donna accetta comunque la situazione.

- Il guardone
Un miope, a causa di un gioco di specchi, crede di vedere il corpo di una ragazza nuda ma non si accorge che si tratta di lui.

- L'ultima vergine
Una ragazza, temendo che il tecnico entrato in casa sua per riparare il telefono sia un maniaco sessuale, gli si concede per evitare di essere violentata.

- Motrice mia
Un uomo trascura la moglie per 'amore' delle locomotive.

- Vedo nudo
Un pubblicitario all'improvviso vede nuda ogni donna che incontra. Quando pensa di esser guarito si rende conto che gli accade la stessa cosa con gli uomini.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Italia
DVD
8032807029146

Informazioni aggiuntive

Rai Cinema, 2019
Eagle Pictures
115 min
Italiano (Dolby Digital 2.0)
1,85:1

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
In Contumacia
Recensioni: 5/5

Visto l'altra sera, film divertentissimo e intelligente con un manfredi pazzesco. Una volta sapevamo fare anche i film.

Leggi di più Leggi di meno
mimmi
Recensioni: 5/5

lo hanno dato una volta in televisione... qualche anno fa...mi sembra verso le 2 di notte...posso solo dire una cosa... Che risate!!uno dei più azzeccati film a episodi di Risi.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Nino Manfredi

1921, Castro dei Volsci, Frosinone

"Propr. Saturnino M., attore e regista italiano. Dopo la laurea in giurisprudenza, frequenta l'Accademia di arte drammatica e esordisce già nel dopoguerra con un piccolissimo ruolo in Torna a Napoli (1949) di D. Gambino, trascinando poi per una decina d'anni e una ventina abbondante di pellicole una macchietta di popolano dalla buffa parlata romanesca che, se da un lato gli fa guadagnare le immediate simpatie del pubblico, dall'altro gli impedisce di mettere a frutto altre sue doti meno evidenti (per es. Guardia, ladro e cameriera, 1958, di Steno, e l'improbabile gondoliere veneziano in competizione amorosa con A. Sordi in Venezia, la luna e tu, 1958, di D. Risi). Col tempo, almeno a partire da L'impiegato (1959) di G. Puccini, gli riesce di arricchire di una vena di malinconica timidezza...

Sylva Koscina

1933, Zagabria

Attrice italiana di origine croata. Trasferitasi in Italia nell'immediato dopoguerra, viene notata da P. Germi che la fa esordire in Il ferroviere (1955). Volto affilato su un corpo prosperoso, quasi una pin-up nostrana, interpreta negli anni '50 e '60 la parte dell'ingenua procace o della fatalona, assurgendo a icona divistica in Il vigile (1960) di L. Zampa. Impiegata quasi sempre in commedie, si rivela anche dotata di buone doti drammatiche in Giulietta degli spiriti (1965) di F. Fellini, in cui interpreta la sorella della protagonista. Negli anni '70 le sue fortune cinematografiche cominciano a declinare, ma la televisione le offre spazi anche nel decennio successivo.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore