Categorie

€ 14,88

€ 17,50

Risparmi € 2,62 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ogm

    11/10/2006 11.37.30

    la profondità nel descrivere è veramente unica: scandaglia animi ed ambienti con calorosa freddezza e con allucinante precisione, facendoti credere di conoscere i personaggi quasi fossero tuoi familiari, facendoti immaginare luoghi e circostanze quasi ci fossi nato. anche i salti generazionali, ora in avanti, ora a ritroso, saltando dal punto di arrivo ad uno intermedio, poi alla partenza, agli antefatti ed infine ai suoi antipodi, se all'inizio disorienta, quasi fosse un gioco di specchi o un camminare su dei trampoli, tanto risultano ingannevoli e precari, poi diventano come una specie di scommessa: che cerchi di stargli alla pari, per vincerli. dura come la roccia, disarmata come una goccia d'acqua, la storia ed i personaggi si sviluppano paralleli, come pezzi di puzzle non complementari ma gemelli tra loro. è un poco carente, a mio modestissimo parere, lo sviluppo episodico della storia, visto che non avvengono eventi rilevanti. ma forse, per coerenza con il lentissimo erodersi della roccia, protagonista alla pari con i personaggi, è giusto sia andata così.

  • User Icon

    Maurizio Vitale

    27/11/2002 14.45.13

    Una giornalista scientifica specializzata in geologia e archeologia cerca di ricostruire un episodio avvenuto cinquant'anni prima nella sua famiglia. Come in uno scavo, ad ogni livello, ad ogni stratigrafia, si raggiunge uno stadio più profondo della conoscenza del fatto e delle persone coinvolte. E nel ricostruire quell'episodio, emerge dal passato la storia di quegli anni, l'occupazione nazista e la lotta tra Urss e Germania per il possesso della Finlandia. (Finlandia, sì. Contrariamente a quanto scrive l'altro lettore di questa pagina, infatti, il libro si svolge quasi interamente in Finlandia (con qualche episodio in Irlanda). Bel libro di introspezione, insomma, scritto peraltro molto bene.

  • User Icon

    gianluca

    24/02/2002 02.14.31

    L' Islanda, che paese! Lunare, isolato, isola come stato mentale, dove le passioni bruciano più dei geyser. Dopo aver letto questo libro è sicuramente meno lontana e straordinariamente affascinante.

Scrivi una recensione