Artisti: Clock Opera
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 1
Etichetta: League of Imagine
Data di pubblicazione: 10 febbraio 2017
  • EAN: 4012957580210
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Disponibile anche in altri formati:

€ 27,50

Venduto e spedito da IBS

28 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione

Inizialmente Clock Opera era soltanto Guy Connelly, un polistrumentista londinese falsetto emotivamente nudo ricordava quella di Paul Buchanan (the Blue Nile), Billy Mackenzie (Associates), e Antony Hegarty (Antony & the Johnsons) senza essere estrema come quella degli ultimi due. Poi Clock Opera è diventata una band live con Che Albrighton (batteria, samples), Dan Armstrong (tastiere, samples), ed Andrew West (basso, chitarra, tastiere) e sono arrivati i primi singoli, i primi remix (Phenomenal Handclap Band's, Metronomy, Feist, Everything Everything e Charlotte Gainsbourg) e l’attività live si è intensificata (in tour con Alt-J, Metronomy, Django Django, Maximo Park) fino all’uscita dell’album d’esordio “Ways To Forget” per Island/Moshi Moshi nel 2012, che il Times difinì “uno degli indubbi capolavori del pop britannico”. Dopo l’avvicendamento di Dan Armstrong con il polistrumentista Nic Nell la band ha iniziato a lavorare a questo nuovo album che è stato anticipato dai singoli “Changeling” e “In Memory”. “Venn” è stato co-prodotto da Kristofer Harris (Bear’s Den, Matthew & The Atlas) agli studi Squarehead nel Kent ed è una bestia più oscura rispetto al debutto. Il sound caratteristico dei Clock Opera – il falsetto, la sezione ritmica lucida ed elastica, la produzione immacolata – sono sempre presenti, ma è evidente un notevole cambiamento nel tono lirico.