Categorie

Carole Martinez

Traduttore: T. Albanese
Editore: Mondadori
Collana: Libellule
Anno edizione: 2013
Pagine: 203 p. , Brossura
  • EAN: 9788804624523

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Colma

    25/08/2014 10.20.07

    La vergine dei Sussurri (Mondadori) di Carole Martinez narra una storia difficile da capire, da fare propria. Intendo per me, che leggendo lo consideravo un romanzo storico per certi versi troppo romanzato. Evidentemente non ne ero all'altezza, e questo mi ha causato un po' di frustrazione. Ma il saperne godere della scrittura immaginifica e vibrante ha supplito, ha compensato e colmato le mie lacune e i miei dubbi, soddisfacendo la mia esigenza di letture alte.

  • User Icon

    Elisa

    18/04/2014 12.25.30

    Questo e' un libro che credo tutte le donne dovrebbero leggere. Per assaporare lo squisito sapore ormai divenuto cosi' scontato della nostra femminile liberta'. Non solo parla come fosse una vera e propria poesia sussurrata dalle parole che impongono quasi al lettore di uscire dalle pagine ed esporle ad alta voce accanto al pianto, ma e' anche il racconto di una vita vissuta, di molte altre, della scoperta di una storia passata al presente, di un straordinario racconto che mi ha fatto rimanere incollata alle pagine un'intera notte. Quante lacrime! Quante emozioni! Leggete questo meraviglioso libro, piangete e rinvigoritevi. Sono convinta che una volta chiuso, vi rimarra' quella sensazione che e' rimasta a me: Una gratitudine dal sapore nuovo, una liberta' prospera di gioia, la riscoperta della bellezza di un'epoca moderna dove possiamo scegliere liberamente e non recluderci per essere libere. Un complimento vivissimo a quest'autrice che ha fatto di questo romanzo un capolavoro, cosi' bello che mi restera' per sempre caro al cuore.

  • User Icon

    Tiziana

    23/10/2013 20.26.11

    Meraviglioso romanzo! Narrazione gradevole e melodiosa per questa scrittrice ancora una volta originale e fuori dalle solite strade. Anche se tratta temi letti e riletti, ha un garbo, una profondità e un tocco che la rendono autorevole, ma musicale, profumata e vellutata come una carezza materna che appaga tutti i sensi. Sacro e profano si snodano in tono sommesso, ma risonante, in una prosa che è nenia e inno, preghiera e proclama. Nessun personaggio ha meno rilievo degli altri e tutto si muove come in una nebbia incantata che fa sognare. Un gioiello di ottima fattura! Una prosa che è poesia.

Scrivi una recensione