La via del silenzio - Cataldo Cazzato,Salvatore Lecce - ebook

La via del silenzio

Cataldo Cazzato, Salvatore Lecce

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: goWare
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2 MB
Pagine della versione a stampa: 292 p.
  • EAN: 9788867979653
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 2

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A Walnut Creek, tranquilla cittadina della California, una studentessa viene ritrovata sgozzata, la lingua tagliata e le labbra cucite con del filo da sutura. Il capitano Jeffrey Coleman del dipartimento di San Francisco, poliziotto tenace e ostinato, credente in Dio e nel suo intervento salvifico, sarà chiamato a fare i conti con altre morti atroci, che lo getteranno in uno stato di profonda prostrazione fino a fargli smarrire la via della fede. Una via che si intreccerà fatalmente con un'altra: la via del silenzio. Una lunga scia di sangue ad opera di uno spietato serial killer che pratica mutilazioni post mortem sui corpi delle vittime, attraverso un rituale dal significato criptico che affonda le radici in un passato lontano. Chi è il mostro che riduce al silenzio delle giovani donne senza lasciare tracce? E qual è la pulsione che lo spinge a uccidere? Domande senza risposta, perché è impossibile catturare uno spettro.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,85
di 5
Totale 10
5
9
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    WHY

    11/01/2019 21:32:26

    Primo libro del 2019 sicura di iniziare l'anno bene... c'ho preso! Bellissimo.

  • User Icon

    Giuseppe1940

    28/10/2018 14:49:46

    Giallo con Killer seriale. Inizio blando con una serie di ragazze diciassettenni uccise. Poi mentre la polizia brancola diventa un po' noioso...ed infine travolgente

  • User Icon

    Piero

    21/09/2018 11:30:34

    A differenza di molti libri dello stesso genere, ti prende sin dall'inizio e non si perde in lunghe e, spesso, stucchevoli descrizioni. Proseguendo nella lettura, l'enigma ti affascina e non vorresti mai smettere di leggere. Complimenti ai due giovani autori.

  • User Icon

    Maria Teresa

    22/08/2018 11:41:28

    Ottima trama ben sviluppata, con personaggi credibili. Un libro da regalare e consigliare.

  • User Icon

    Daniela Failla

    17/08/2018 06:55:06

    Spesso leggo le recensioni di lettori che per esprimere l'apprezzamento nei confronti di un romanzo scrivono che lo "hanno letto tutto d'un fiato" o che "lo hanno divorato". Per me non è stato affatto così. L'ho assaporato come un buon bicchiere di vino rosso gustandone ogni minimo particolare, apprezzandone la corposità, studiando ogni sfaccettatura, immedesimandomi con i personaggi, cogliendo quelle sfumature che mi hanno quasi portato ad essere sulla buona strada per scoprire l'identità dello "Spettro". Ho paragonato questa mia lettura ad una piacevole serata in compagnia di una persona accattivante e stimolante che vorresti non finisse mai... E dire che era un libro che inizialmente non avevo preso in considerazione. O comunque non rientrava tra le mie priorità. Poi parlando con un amico che lo aveva già letto ho deciso di comprarlo e di anteporlo ad altre letture che mi ero prefissata. E il mio istinto è stato pienamente ripagato. La storia è ben costruita, la scrittura eccellente, i personaggi mai banali. La trama scorre veloce, niente rimane irrisolto, tutto viene spiegato e districato in maniera magistrale. Il lettore avrà tutti gli elementi per arrivare con logica alla risoluzione del caso. Con questo genere letterario si può rischiare di essere ripetitivi e poco originali. Ma è un pericolo che non si corre con La via del silenzio. E che dire di quelle frasi "d'effetto" che a tratti fanno capolino nel corso del romanzo e che ti fanno riflettere, pensare... Altro punto di forza del romanzo è il fatto di essere "vagamente" ispirato ad una storia vera, come sottolineano gli autori. E anche l'ambientazione in America dà un tocco originale a tutta la storia Cos'altro aggiungere... Non mi resta che consigliarne la lettura. Non ne rimarrete delusi

  • User Icon

    Daniela Failla

    17/08/2018 06:50:25

    Spesso leggo le recensioni di lettori che per esprimere l'apprezzamento nei confronti di un romanzo scrivono che lo "hanno letto tutto d'un fiato" o che "lo hanno divorato". Per me non è stato affatto così. L'ho assaporato come un buon bicchiere di vino rosso gustandone ogni minimo particolare, apprezzandone la corposità, studiando ogni sfaccettatura, immedesimandomi con i personaggi, cogliendo quelle sfumature che mi hanno quasi portato ad essere sulla buona strada per scoprire l'identità dello "Spettro". Ho paragonato questa mia lettura ad una piacevole serata in compagnia di una persona accattivante e stimolante che vorresti non finisse mai... E dire che era un libro che inizialmente non avevo preso in considerazione. O comunque non rientrava tra le mie priorità. Poi parlando con un amico che lo aveva già letto ho deciso di comprarlo e di anteporlo ad altre letture che mi ero prefissata. E il mio istinto è stato pienamente ripagato. La storia è ben costruita, la scrittura eccellente, i personaggi mai banali. La trama scorre veloce, niente rimane irrisolto, tutto viene spiegato e districato in maniera magistrale. Il lettore avrà tutti gli elementi per arrivare con logica alla risoluzione del caso. Con questo genere letterario si può rischiare di essere ripetitivi e poco originali. Ma è un pericolo che non si corre con La via del silenzio. E che dire di quelle frasi "d'effetto" che a tratti fanno capolino nel corso del romanzo e che ti fanno riflettere, pensare... Altro punto di forza del romanzo è il fatto di essere "vagamente" ispirato ad una storia vera, come sottolineano gli autori. E anche l'ambientazione in America dà un tocco originale a tutta la storia Cos'altro aggiungere... Non mi resta che consigliarne la lettura. Non ne rimarrete delusi

  • User Icon

    Massimo Ghigi

    14/07/2018 19:26:19

    Proprio bello! Letto in due giorni. Ritmo incalzante dalla prima all'ultima pagina, personaggi molto ben caratterizzati e trama veramente intrigante e coinvolgente! Complimenti davvero agli autori Salvo Lecce e Cataldo Cazzato!

  • User Icon

    concetta

    11/07/2018 11:56:40

    Grande libro scritto veramente bene,una trama molto intrigante ,un ispettore che lotta per difendere le figlie,e trovare l assassino che uccide tante ragazze,alla fine mistero.... Io che amo gli scrittori nordici e americani,mi devo ricredere anche noi abbiamo i nostri thrillisti,vi consiglio di leggerlo.Bravo Salvo Lecce

  • User Icon

    Ginodeilibri

    17/06/2018 13:11:57

    IN SINTESI: La via del silenzio di Lecce e Cazzato a cui attribuisco 4 stelle e mezzo su cinque. PREGI: il libro inizia subito forte e procede senza pause, trama avvincente, intreccio impeccabile, scrittura scorrevole. Lessico curato. Accade tutto con assoluta logica e nei tempi giusti senza nessuna incongruenza. DIFETTI: l'unico difetto che ho ravvisato non lo posso rivelare perché farei spoiler (sarebbe un peccato imperdonabile). GIUDIZIO FINALE: I Preston e Child italiani. Questo duo ha un futuro... Dopo le prove generali fatte col loro primo romanzo si cimentano in un thriller con risultati eccellenti. La mente va subito alla coppia Preston e Child ed ai loro romanzi di successo scritti in coppia con l'augurio che possano ripercorrerne la carriera. Possiamo già dire fin d'ora comunque che chi ben comincia...è a metà dell'opera.

  • User Icon

    Elena

    09/05/2018 10:39:41

    Ultimamente sto leggendo solo autori italiani e mi sto rendendo conto che non hanno niente da invidiare a più famosi colleghi stranieri. Questo libro è stata un’ulteriore conferma. La figura del killer è vagamente ispirata a Ted Bundy, uno dei più feroci serial killer statunitensi. In questa storia le vittime sono ragazzine i cui corpi vengono trovati con la gola squarciata, senza lingua e con le labbra cucite. Il detective Coleman, vedovo e con due figlie adolescenti, dovrà viaggiare in lungo e in largo per gli Stati Uniti alla ricerca di casi simili, anche lontani nel tempo, prima di arrivare ad individuare il killer, e sarà una sconvolgente sorpresa. Si parla di bullismo, dell’uso sconsiderato dei social media da parte di ragazzine che raccontano troppo di sé, senza pensare che le informazioni, una volta arrivate alla persona sbagliata, possono metterle in grave pericolo. Mentre leggevo il libro mi sembrava di guardare un film: le pagine scorrono veloci, i dialoghi sono essenziali, non c’è un attimo di tregua; il finale poi tiene col fiato sospeso. Ma sarà davvero tutto finito? Da leggere.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali