Categorie

Paul Auster

Traduttore: M. Bocchiola
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 112 p. , Brossura
  • EAN: 9788806194802
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Stefylus

    27/06/2012 16.11.42

    Sono sconcertata, non da Paul Auster, ma dalle recensioni negative che mi precedono. Io l'ho trovato geniale e brillante. Metaletteratura godibile. Si legge con facilità e in poco tempo. La grandezza di un autore la si misura anche nella capacità di osare: Auster ha osato e ne è uscito vincitore!

  • User Icon

    stefano

    11/10/2010 14.13.28

    lo credevo diverso. Trattasi di metaletteratura. Praticamente illeggibile.

  • User Icon

    Barbara

    16/01/2009 14.28.05

    Io ho trovato questo libro geniale. Geniale la forma con cui è scritto molto diretta e incisiva, e geniale la trama che si rivela praticamente sull'ultima pagina lasciando per tutto il tempo il lettore nel buio.Ma del resto... stiamo parlando di Auster! Peccato che sia breve...!!

  • User Icon

    Koala

    16/11/2007 11.51.05

    Pretenzioso libello di metaletteratura.

  • User Icon

    citti

    10/05/2007 17.57.28

    brutto,estremamente brutto una marchetta di 100 pagine che non valgono nulla. un peccato ma forse la vena d'oro di "leviano" e altri indimenticabili si è esaurita. FISIOLOGICO

  • User Icon

    pasquale

    18/04/2007 17.33.11

    QUANTO MENO TE LO ASPETTI IL LIBRO TI PRENDE E NEL GIRO DI DUE ORE SONO GIUNTO ALLA CONCLUSIONE. ABBASTANZA INUSUALE MA ORIGINALE E BEN SCRITTO. VOTO 4-

  • User Icon

    Zorapide

    17/04/2007 20.02.00

    Racconto breve, ma intenso. Idea buona: Auster scrive bene, la lettura è fluente e piacevole. L'idea un pò Pirandelliana, ma tutto sommato il risultato del "paradosso" è efficace.

  • User Icon

    Domenico

    15/04/2007 07.57.17

    E davvero sconcertante come un autore che abbia scritto capolavori come TRILOGIA DI NEW YORK,LEVIATANO,IL PAESE DELLE ULTIME COSE e molti altri ottimi romanzi possa scrivere un obrobrio simile. Una specie di racconto lungo (per carità non chiamiamolo romanzo) di cui ho fatto fatica ad arrivare alla fine, sebbene le pagine da leggere siano appena un centinaio.

  • User Icon

    Obodai

    04/04/2007 16.16.27

    Decisamente sottotono. Uno degli episodi meno incisivi di tutta la sua produzione. Senza tralasciare i 15 euro per un centinaio di pagine, lo so, con la letteratura non si può fare un tanto al chilo, ma se ci fosse il "soddisfsatti o rimborsati"...

  • User Icon

    JOE

    02/04/2007 17.30.51

    E' IL PRIMO LIBRO CHE LEGGO DI AUSTER E DEVO DIRE CHE NON MI HA DETTO MOLTO, ANZI DIREI CHE MI HA LASCIATO L'AMARO IN BOCCA. STORIA TRITA E RITRITA DELLO SCRITTORE INTRAPPOLATO DAI SUI STESSI PERSONAGGI. NO, DIREI NIENTE DI NUOVO ALL'ORIZZONTE.

  • User Icon

    SILVANO

    24/03/2007 19.50.40

    L'incontro tra l'autore ed i personaggi creati per i suoi libri. Una resa dei conti voluta apparentemente dai personaggi ma a mio avviso è mossa dal desiderio dell'autore di entrare nel mondo metafisico e immortale dei protagonisti della letteratura mondiale.

  • User Icon

    paolo bonisoli

    15/03/2007 20.31.55

    Entrare nel mondo di Paul Auster mi lascia sempre la sensazione di varcare realtà nuove, illusorie, ma al tempo stesso reali. Viaggi nello scriptorium, forse non ha lo stesso coinvolgimento di altri romanzi (Il mondo delle illusioni - Leviatano), ma è pur sempre un ottimo compagno di viaggio.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione