Categorie

Piero Angela

Illustratore: V. Fogato
Editore: Mondadori
Collana: Ingrandimenti
Anno edizione: 2014
Pagine: 198 p. , ill. , Rilegato
  • EAN: 9788804640639

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Marco78

    02/06/2014 20.10.00

    Lo scopo della divulgazione scientifica destinata al grande pubblico è principalmente quello di "accendere" curiosità ed interrogativi che poi, con buona volontà del lettore, potranno trovare soddisfazione in altri testi più approfonditi: in questa "missione" Angela è sicuramente un indiscusso maestro, avendo realizzato, in oltre cinquant'anni di divulgazione, un'opera di alfabetizzazione scientifica di massa unica nel suo genere, sapendo coniugare chiarezza espositiva e rigore nei contenuti. Il tema scelto per questa ennesima fatica editoriale è ampio e complesso e Angela lo affronta sotto vari aspetti: da quello neurobiologico, a quello sociale, fino ad arrivare a tematiche più "concrete" quali il rapporto tra il cervello e la "macchina", ossia l'importanza dell'educazione continua nell'ecosistema artificiale fatto di cultura e tecnologia in cui l'homo sapiens moderno si muove. Senza dimenticare le tecniche per affrontare il declino delle capacità cerebrali indotto dall'allungamento della vita media e dalle conseguenti patologie correlate. Tanti temi, forse troppi per essere condensati nelle (meno di) 200 pagine di questo volume. Impossibile non fare un confronto con il similare testo a firma dello stesso autore, risalente al 1983, intitolato "La macchina per pensare" (edito da Garzanti), nel quale l'autore affrontava, tuttavia, meno argomenti ma sviluppati in maggiore spazio. In sintesi, in questo "Viaggio dentro la mente", troviamo un testo divulgativo di tutto rispetto, in cui, tuttavia, l'autore sembra viaggiare con il "freno a mano tirato", cambiando continuamente prospettiva nel timore di stancare il lettore con argomentazioni complesse; peraltro la stessa sensazione che si avvertiva nel vedere l'equivalente televisivo di questo libro, trasmesso in "Superquark" nel dicembre 2013. Nell'epoca del web, in cui un libro non è altro che un file disperso nella rete, anche un'icona della divulgazione come Angela si deve adeguare ai ritmi frenetici di un tweet.

Scrivi una recensione