Categorie

Il viaggio meraviglioso di Nils Holgersson

Selma Lagerlöf

Editore: Mondadori
Collana: Junior Fantasy
Anno edizione: 2005
Pagine: 228 p.
  • EAN: 9788804545354
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 6,80

€ 8,00

Risparmi € 1,20 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Christian

    09/05/2011 23.21.40

    Ogni libro ha il potere di farci viaggiare con la fantasia mentre lo si legge, e di farci toccare luoghi a noi sconosciuti. Il romanzo della Lagerlöf ha addrittura un potere doppio, quello di farci visitare le regioni svedesi con la mente e con gli occhi...ma così intensamente che sembra di essere al fianco di Nils e Mårten materialmente. Posso ben dire che è stato il mio primo viaggio in Svezia. Un gioiello, Tack Selma.

  • User Icon

    mauro cassano

    25/07/2006 16.14.10

    Selma Lagerlöf, nata a Mårbacka nella regione del Värmland in Svezia, fu la prima donna a vincere il premio Nobel per la letteratura nel 1909. Membro della prestigiosa Accademia di Svezia, icona nazionale a tal punto che la sua effige compare sulla banconota da venti corone, ha lasciato ai contemporanei e ai posteri delle gemme preziose di narrativa. I suoi libri affondano le proprie radici nella tradizione svedese e sono animati da quell' arte tutta nordica di raccontare. In questo delizioso libro, che risale al 1906-1907, racconta di Nils Holgersson, un ragazzo di quattordici anni, figlio di braccianti che un giorno viene tramutato in coboldo e salito in groppa ad un papero bianco, Mårten, inizia con lui un viaggio avventuroso che lo condurrà in volo attraverso la Svezia e la Lapponia: potrà così non solo conoscere meglio e dal vivo la sua terra, ma anche scoprire i valori dell'amicizia, della fedeltà, del rispetto degli altri e dell'ambiente. Il libro è un pretesto per insegnare la geografia ai bambini di scuola elementare - la Lagerlöf era maestra - ed è scritto con grazia, candore, gusto estetico, combinando precisione puntigliosa nella descrizione dei luoghi ad una vena antinaturalistica che si apprezza nella scelta di evocare i miti e le leggende scandinave sulle origini della Scania, dell'Uppland, della Dalecarlia etc. E' un testo da leggere con attenzione per la ricchezza dei valori che propugna e, verso la conclusione, nell'ultimo appassionato abbraccio tra Nils e la vecchia oca Akka, è presente un tema tanto caro alla cultura nordica: quello del rispetto dell'ambiente e dell'ecosistema, necessario a favorire un'armonica convivenza tra uomo e natura. Una pietra miliare della narrativa.

  • User Icon

    mauro cassano

    19/07/2006 23.43.47

    Selma Lagerlöf, nata a Mårbacka nella regione del Värmland in Svezia, fu la prima donna a vincere il premio Nobel per la letteratura nel 1909. Membro della prestigiosa Accademia di Svezia, icona nazionale a tal punto che la sua effige compare sulla banconota da venti corone, ha lasciato ai contemporanei e ai posteri delle gemme preziose di narrativa. I suoi libri affondano le proprie radici nella tradizione svedese e sono animati da quell' arte tutta nordica di raccontare. In questo delizioso libro, che risale al 1906-1907, racconta di Niels Holgersson, un ragazzo di quattordici anni, figlio di braccianti che un giorno viene tramutato in coboldo e salito in groppa ad un papero bianco, Mårten, inizia con lui un viaggio avventuroso che lo condurrà in volo attraverso la Svezia e la Lapponia: potrà così non solo conoscere meglio e dal vivo la sua terra, ma anche scoprire i valori dell'amicizia, della fedeltà, del rispetto degli altri e dell'ambiente. Il libro è un pretesto per insegnare la geografia ai bambini di scuola elementare - la Lagerlöf era maestra - ed è scritto con grazia, candore, gusto estetico, combinando precisione puntigliosa nella descrizione dei luoghi ad una vena antinaturalistica che si apprezza nella scelta di evocare i miti e le leggende scandinave sulle loro origini. E' un testo da leggere con attenzione per la ricchezza dei valori che propugna e, verso la conclusione, nell'ultimo appassionato abbraccio tra Niels e la vecchia oca Akka, è presente un tema tanto caro alla cultura nordica: quello del rispetto dell'ambiente e dell'ecosistema, necessario a favorire un'armonica convivenza tra uomo e natura. Una pietra miliare della narrativa.

Scrivi una recensione