Categorie

Andrea Battistini

Editore: Il Mulino
Collana: Saggi
Anno edizione: 2004
Pagine: 376 p. , Brossura
  • EAN: 9788815101969

Le analisi sull'origine del linguaggio e della civiltà, sui legami tra mito e storia, sul ruolo delle religioni nel formarsi delle società, sulla natura e i movimenti delle passioni, sulle scansioni della storia rapportate all'evoluzione delle attitudini economiche e civili dell'uomo non sono che alcuni dei tanti argomenti affrontati da Vico. Elemento centrale della Scienza nuova è l'attenzione per gli istituti giuridici, come il matrimonio, le credenze, e i rituali religiosi, e per le forme del potere politico, con cui Vico disegna una moderna sociologia della storia e delinea un sistema esplicativo dello sviluppo e della decadenza delle società, identificato dalla teoria dei "ricorsi". A lungo considerata marginale rispetto all'Illuminismo e al pensiero settecentesco, la riflessione di Vico è da qualche tempo oggetto di nuove letture che si svolgono alla luce delle sue influenze sulla cultura del XVIII secolo, e che hanno smentito il luogo comune che faceva di Vico un autore poco noto al suo secolo, senza con ciò voler negare l'importanza della sua riscoperta operata dalla cultura romantica e dallo storicismo otto e novecentesco. Il libro di Battistini, che raccoglie contributi precedentemente editi, aiuta a ricostruire il profilo di Vico, principalmente sotto il campo di indagine della retorica, e a percepire la sua ricezione settecentesca. Viene compiuta un'accurata analisi delle ascendenze classiche, rinascimentali e barocche, a cui il filosofo napoletano si rifece, e al tempo si percorrono alcuni dei tanti flussi di diffusione del pensiero vichiano. Tre sono gli spazi culturali indagati: quello napoletano, per il quale l'autore convalida la tesi dell'esistenza di una vera scuola vichiana, quello modenese, di cui fu mediatore Muratori, e quello veneto, che passa attraverso l'opera di Cesarotti e delle pubblicistica periodica a Venezia d'inizio Settecento.

Dino Carpanetto