Traduttore: R. Rambelli
Editore: TEA
Collana: Tea più
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
Pagine: 396 p., Brossura
  • EAN: 9788850249169
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Gennaio 1954. Un Boeing C-97 Stratocruiser decolla dalla base militare di Buckley Field, nel Colorado. Nome in codice: Vixen 03. Carico top secret: 36 micidiali bombe batteriologiche. Destinazione: Pacifico meridionale. Dopo poche ore di volo, l'aereo scompare nel nulla. Dopo quattro mesi di ricerche la pratica del Vixen 03 viene archiviata, e profondamente insabbiata. Oltre trent'anni dopo, Dirk Pitt scopre il Vixen 03 sul fondo di un lago ghiacciato. Recupera il relitto e 34 bombe. Ne mancano due: che fine hanno fatto? Che cosa succederebbe se un'organizzazione terroristica ci mettesse le mani sopra?

€ 6,80

€ 8,00

Risparmi € 1,20 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 4,32

€ 8,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 8,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Seby Flavio Gulisano

    21/09/2018 12:37:19

    Cussler ha scritto di meglio. Bellissima la prima parte con il ritrovamento delle bombole poi però si apre una lunga parentesi abbastanza noiosa ambientata in Africa. Consigliato ai fan che vogliono completare la collezione.

  • User Icon

    Paolo Pizzi

    12/06/2010 15:50:52

    Un romanzo costruito attorno ad una trama piuttosto semplice ed elementare, un avventura che sconfina nel giallo senza tuttavia particolari colpi di scena. Narrazione discorsiva e stile senza ricercati fronzoli intellettualoidi (come del resto tutta la narrativa dell'Autore) fanno di questo libro un capitolo fondamentalmente innocuo della lunga carriera di Cussler. Attenzione però a non cadere in fraintendimenti: rispetto ai suoi precedenti lavori quest'ultimo è un notevole passo avanti verso quelle vette di intrattenimento che raggiungerà con i romanzi scritti verso la fine degli anni ottanta e l'inizio del novanta. Tralasciando infatti Vortice: il suo primissimo lavoro, Virus è molto più complesso ed elaborato di Enigma, è decisamente più completo di Iceberg e senza dubbio molto più romanzo di Recuperate il Titanic. Lo stile di scrittura si affina sempre più e così la profondità della trama che, per quanto semplice, è ben articolata e senza alcun dubbio ben concepita. Virus, dunque è un libro che, seppur semplice e per certi aspetti lineare, rimane comunque interessante per tutta una serie di particolari degni di nota, tra cui la comparsa per la prima volta nella letteratura di Cussler della bella Loren Smith e soprattutto per quella ombrosa atmosfera silvestre in cui ha inizio la vicenda, un atmosfera che poi avremmo rivisto altrettanto ben caratterizzata soltanto in certi romanzi successivi del collega Stephen King. Dunque se per certi aspetti Cussler con l'uscita qualche anno prima di Raise the Titanic poteva essere definito "un precursore", in questo libro se non può esattamente essere elogiato ancora per la sua vena innovativa, gli va almeno tributato il merito di essere un "rinnovatore". In sostanza il romanzo può piacere come non piacere, oggettivamente però è assolutamente impossibile definirlo come un opera "figlia del suo tempo" infatti Virus riletto oggi, come trent'anni fa, ha ancora qualcosa da dire e questo con certa narrativa moderna da supermercato è indiscutibilmente un pregio.

  • User Icon

    tsuby 84'

    28/01/2005 17:04:27

    In questo libro sembra sempre che sia troppo tardi per salvare il salvabile, e invece i nostri Dirk e Al ne sanno una più del diavolo! Ciauz!

  • User Icon

    loris

    08/09/2004 21:19:00

    Secondo me é il libro più claustrofobico di Cussler.Mi ha fatto quasi star male.Coinvolgente come sempre,ma mentre trovo gli altri più aperti,questo è veramente sinistro.

  • User Icon

    Lorenzo

    26/08/2002 11:23:38

    Ho letto altri libri di Cussler,e devo dire che questo di certo non è il migliore.Scorrevole come sempre,ma non riesce a prenderti come altri .Un po' banale...Consiglio:"da leggere in spiaggia". Ciao a tutti.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione