Il visone sulla pelle

That Touch of Mink

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: That Touch of Mink
Regia: Delbert Mann
Paese: Stati Uniti
Anno: 1962
Supporto: DVD
Salvato in 29 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ancora giovane e capricciosa, una bella signora nubile viene corteggiata assiduamente da un ricco industriale farfallone e donnaiolo, ma la donna non cede tanto facilmente e, per averla, l'uomo deve piegarsi al matrimonio.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,17
di 5
Totale 6
5
3
4
1
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    OskarSchell

    19/01/2009 12:55:01

    Uno di quei film che non ci si stancherebbe mai di vedere. Bellissimo! Magari si facessero ancora film del genere. Utopistico, forse!

  • User Icon

    Massimo Greco

    02/07/2008 08:50:46

    Il film non è nulla di eccezionale, a differenza dei toni esaltanti usati nei recedenti commenti. Sicuramente, è un film da vedere per passare una serata in pieno relax e divertimento. I veri capolavori di Cary Grant sono altri. Voto 6+

  • User Icon

    Liliana Trifirò

    19/02/2006 14:20:17

    La vera commedia per antonomasia! Un film davvero splendido. La storia è molto simpatica ed accattivante; i dialoghi sono perfetti; gli attori sono ECCELSI, spratutto per quanto riguarda Cary Grant il RE delle commedie. Il mio consiglio è di vederlo e rivederlo, perchè mette davvero di ottimo umore ;-). Ciao a tutti Liliana Trifirò

  • User Icon

    Cocoyron

    15/03/2004 01:28:36

    Bhè, dopo aver scritto il primo commento, ho finalmente trovato nei negozi l'edizione in DVD del film, che già possedevo in VHS. CHE DELUSIONE!!! L'edizione è pessima: il formato originario Widescreen a 2:35:1 è stato ridotto in formato letterbox anzichè in formato anamorfico, come sono ormai tutti i DVD recenti. Ciò vuol dire pessima risoluzione, e delle belle striscie nere sopra e sotto l'immagine. Se poi avete avete anche il televisore 16/9 le striscie ve le ritroverete anche ai lati. Così per ovviare alla piccolezza dell'immagine, bisogna ricorrere allo zoom... ma con ulteriore perdita di risoluzione. Anche il bitrate, purtroppo, è molto basso: inspiegabilmente, perchè lo spazio impegnato dal film di soli 3,9 GB, lascia vuoto altrettando spazio diponibile che avrebbe potuto essere utilmente impiegato per innalzare la qualità video.Una delle migliore commedie brillanti degli anni d'oro di Hollywood avrebbe meritato un trattamento "tecnico" ben migliore! (Chissà se questo commento mi verrà pubblicato?)

  • User Icon

    Cocoyron

    11/02/2004 01:16:36

    Cary Grant nel suo ruolo più tipico, quello del brillante conquistatore, e Doris Day nel suo altrettanto tipico ruolo di ragazza timorata e perbene. Dialoghi piacevoli, narrazione elegante, umorismo sottile, e alcune battute esilaranti, ci offrono un film nella più classica tradizione della commedia brillante americana per un'ora e mezza di assoluto relax. In più un Gig Young in gran forma,in un ruolo di solito ricoperto da Tony Randall in altre famose commedie con Doris Day. Raccomandatissimo a chi è stanco di angosciarsi con le ambientazioni cupe della maggior parte dei film di oggi.

  • User Icon

    giovi

    22/01/2004 08:28:03

    ....quanto mettevano di buon umore questi vecchi film!

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 1.0 - mono);Francese (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Arabo; Bulgaro; Ceco; Danese; Ebraico; Finlandese; Francese; Greco; Islandese; Norvegese; Olandese; Polacco; Rumeno; Serbo-croato; Sloveno; Svedese; Turco; Ungherese
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Cary Grant Cover

    "Nome d'arte di Archibald Alexander Leach, attore statunitense di origine inglese. A quindici anni fugge da casa per seguire un gruppo di saltimbanchi e al loro seguito lascia la natia Inghilterra per sbarcare a New York. Per anni lavora in teatri di secondo rango (salvo un'apparizione a Brodway accanto all'attrice F. Wray), fino a quando, ormai quasi trentenne, si trasferisce a Hollywood e ottiene un ingaggio alla Paramount che gli vale una piccola parte in This is the Night (Questa è la notte, 1932) di F. Tuttle. Già nel film successivo, Il diavolo nell'abisso (1932) di M. Gering, gli viene affidato un ruolo di maggior peso: è secondo ufficiale di bordo, al fianco del comandante G. Cooper; alto e atletico, ha la stessa andatura dinoccolata di quest'ultimo, al quale in seguito verrà spesso... Approfondisci
  • Doris Day Cover

    "Nome d'arte di D. Mary Ann von Kapplehoff, attrice statunitense. Bionda, minuta all'apparenza, viso cosparso di efelidi ma simpatico, la «fidanzatina d'America» (come veniva spesso chiamata, nonostante i suoi quattro mariti) inizia a danzare e cantare da ragazzina; a diciassette anni è già sposata (divorzia dopo due anni) e a diciotto madre del suo unico figlio. Nel 1948 viene scritturata dalla Warner e debutta sullo schermo in Amore sotto coperta di M. Curtiz. È l'inizio di una luminosa carriera che la porterà a essere, fra il '60 e il '63, l'artista che fa incassare di più a Hollywood. A parte un paio di incursioni nel genere drammatico (è la protagonista della seconda versione di L'uomo che sapeva troppo, 1956, di A. Hitchcock, in cui canta «Que serà serà» per salvare il figlio), si dedica... Approfondisci
  • Gig Young Cover

    "Attore statunitense. Interprete accattivante e garbato, dal sorriso irresistibile, appare come Byron Barr in ruoli minori a partire dagli inizi degli anni '40; si serve anche dello pseudonimo di Bryant Fleming finché nel 1942 il successo di Le tre sorelle (1942) di I. Rapper lo induce ad appropriarsi del nome del suo personaggio. Notevole in parti drammatiche (come ha modo di dimostrare in Non si uccidono così anche i cavalli?, 1969, di S. Pollack, Oscar come migliore attore non protagonista), rimane intrappolato in caratteri di amabile mascalzone (Dieci in amore, 1958, di G. Seaton; Il visone sulla pelle, 1962, di Delbert Mann). È tristemente famoso per aver sparato alla quinta moglie, l'attrice K. Schmidt, prima di suicidarsi. " Approfondisci
Note legali