Categorie

Eileen Power

Editore: Einaudi
Anno edizione: 1999
  • EAN: 9788806154158
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Seguendo il principio che "la storia vale in quanto è viva", Eileen Power restituisce, della storia medievale, dei quadri di vita vissuta, vivacissimi e significativi, con una finezza che appassiona proprio per il suo rigore storico.
Convinta che "la storia vale in quanto è viva", Eileen Power ha voluto studiare la vita medievale nei suoi aspetti piú minuti e quotidiani, analizzando documenti piuttosto rari che testimoniano delle vicende di gente comune. Ecco, quindi, un contadino, la cui esistenza può essere delineata attraverso l'attività di una tenuta agricola dei tempi di Carlo Magno; una donna di casa, attraverso i diari di una famiglia della classe media; un fabbricante di panni, visto nella sua attività grazie a scritture e libri del tempo. Solo il commercio veneziano con l'Oriente è mostrato attraverso un grande personaggio, Marco Polo, studiato però a sua volta come uno dei tanti mercanti viaggiatori che nel Medioevo percorrevano le vie del mondo. In questo modo ci sono dati quadri vivacissimi e significativi di vita vissuta, e il racconto procede con una finezza che appassiona proprio per il suo rigore storico.

Prefazione. -I. Bodo il contadino. La vita in un possedimento di campagna ai tempi di Carlo Magno. II. Marco Polo. Un viaggiatore veneziano del XIII secolo. III. Madama Eglentyne. La superiora di Chaucer nella vita reale. IV. La moglie del Menagier. Una donna di casa parigina del XIV secolo. V. Thomas Betson. Un commerciante di lana del xv secolo. VI. Thomas Paycocke di Coggeshall. Un pannaiolo dell'Essex al tempo di Enrico VII.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Oct326

    10/01/2010 18.40.02

    “Anche il popolo nel suo complesso, le masse anonime e indistinte del popolo che ora dormono in tombe sconosciute hanno avuto infine il loro riconoscimento”: così scrive Eileen Power, e in questo libro descrive la vita di sei personaggi medievali, individui comuni (ma rappresentativi) realmente esistiti, basandosi su documenti e testimonianze dell'epoca. Due sono famosi (Marco Polo e Madama Eglentyne, che è un personaggio letterario, ma sembra vero); gli altri quattro fanno parte della schiera dei comuni esseri umani che vivono e muoiono quasi senza lasciare tracce, minuscole increspature inosservate nel mare, a volte tempestoso, della storia. Vivace e spigliato, ben tradotto e di lettura assai piacevole, un piccolo classico di divulgazione storica.

Scrivi una recensione