Categorie

Luciano Ligabue

Curatore: G. Antonelli
Editore: Laterza
Edizione: 5
Anno edizione: 2013
Pagine: X-178 p. , Brossura
  • EAN: 9788858108734

Giuseppe Antonelli, linguista e conduttore radiofonico, ha incontrato, in occasione del festival letterario di Mantova, Luciano Ligabue e da questa esperienza è nato il "memoir" La vita non è in rima (per quello che ne so): una lunga intervista della durata di 12 ore nella quale si mette a nudo la scrittura e la musica del cantautore italiano, un incontro che svela tanti aspetti della complessa poetica musicale di Ligabue.
Leggendo il libro ci si rende subito conto che al centro di tutto c’è la scrittura e la volontà del cantante di dare alle sue canzoni un’impronta ambientale e il punto di vista personale sulla vita. Volendo omaggiare uno dei film di Ligabue, Antonelli divide il volume in undici agili capitoli numerandoli per l’appunto da zero a dieci. Questi riportano fedelmente le piacevoli ore di conversazione tra i due, pagine in cui si racconta il modo di intendere non solo la musica e le emozioni che suscita, ma anche la scrittura in tutte le sue forme: si parte dai libri e dai film di Ligabue fino ad arrivare a discutere del suo modo di vedere il mondo.
Ne La vita non è in rima (per quello che ne so) il cantautore racconta con chiarezza e ironia del suo rapporto con il dialetto, della famiglia, dell’amicizia, del sesso e di tanti altri aspetti che aiutano a scoprire Ligabue a chi ancora non lo conosce bene e a stupire invece chi crede già di sapere tutto del proprio mito. Interessante è anche il fatto che le domande che Antonelli gli pone sono intervallate da alcune citazioni: questo perché come scrive il curatore «da amante di Borges e di Battisti sono convinto che la citazione sia il sintomo d’amore al quale non possiamo rinunciare» e aggiunge: «speravo che quelle citazioni – da libri, film, canzoni, interviste legate a vario titolo al suo mondo – potessero innescare inedite associazioni d’idee, portando Ligabue a raccontare se stesso come finora non aveva fatto mai».
Ciliegina sulla torta e grande sorpresa per i fans, in appendice al libro sono stati inseriti i testi integrali dei brani del nuovo album, in uscita il prossimo 26 novembre, commentati dal cantante stesso. Non ci resta altro che calarci nella lettura e cominciare ad imparare le nuove canzoni immaginando la melodia che accompagnerà le parole del rocker di Correggio.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Scorpione70

    06/09/2013 07.37.30

    Dopo aver letto il libro cambierei il titolo in: "Il volume delle tue bugie (quello che Ligabue non dice)". Il profilo "spompo" di Luciano emerge dall'oscurità della copertina mentre il suo lato segreto rimane nell'ombra protetto dall' "occhio che tutto vede". All'interno troviamo le solite domande "concordate", le solite risposte "sfuggenti", le solite parole "rindondanti", le solite frasi "impalpabili", le solite canzoni "tranquille". C'è anche qualcosa di "nuovo" ma non basta, il suo tentativo di essere "popolare" sfuma nella sua ossessiva ricerca della "poeticità", cerca di confondersi tra la gente per carpirne l'essenza ma non ci riesce appieno... insomma "Tanto Rumore per Nulla" di eccezionale!

Scrivi una recensione