Le vite parallele. Un nuovo inizio per il commissario Casabona

Antonio Fusco

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Giunti Editore
Collana: M
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 11 ottobre 2017
Pagine: 240 p., Brossura
  • EAN: 9788809850514
Salvato in 16 liste dei desideri

€ 8,10

€ 15,00

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un letto vuoto. Una bambina scomparsa nella notte. Un commissario con un pensiero fisso: riportarla a casa

Mentre sulla cittadina toscana di Valdenza si addensa una coltre di nubi cariche di neve, il commissario Casabona, di passaggio in questura per sistemare le ultime cose, ha un unico pensiero: tornare quanto prima in ospedale a fianco della moglie Francesca, le cui condizioni di salute lo hanno spinto a chiedere un incarico meno impegnativo. Ma la sua determinazione sta per essere spazzata via da un caso che ha sconvolto i suoi uomini e l'intera provincia: una bambina di tre anni letteralmente svanita nel nulla; una madre in lacrime che, entrando nella cameretta dove l'ha lasciata la sera prima, trova il letto vuoto. Quando l'ispettore Proietti gli mostra la foto di Martina, con il suo caschetto biondo e lo sguardo limpido e fiducioso, Casabona riesce a stento a conservare la sua fermezza. Può davvero sottrarsi al grido di aiuto di quegli occhi e lasciare la sua squadra senza una guida? Ben presto i sospetti si concentrano su un balordo cocainomane da cui la madre ha ricevuto esplicite minacce, e con il quale intratteneva rapporti piuttosto torbidi. Una soluzione servita su un piatto d'argento, eppure qualcosa non quadra, e Casabona sente per istinto che la madre non è l'unica fra le persone vicine a Martina ad avere dei segreti. È il momento di prendere in pugno l'indagine e scavare molto più a fondo. Una ricerca che trascinerà Casabona in un mondo popolato di maschere e vite parallele, abilmente nascoste dalla facciata della pubblica virtù... Che cosa è successo alla piccola Martina? Qualcuno l'ha portata via, oppure è uscita da sola per poi smarrirsi nei boschi? E soprattutto: ha ancora senso, dopo tanti giorni, aggrapparsi alla speranza di ritrovarla viva?
4,4
di 5
Totale 10
5
6
4
3
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Elise

    25/04/2018 14:54:07

    Antonio Fusco ormai è il secondo libro che leggo anzi divorò,scritto molto bene,scorrevole,trame interessante ,protagonista un commissario profondamente umano ma disilluso.Consigliatissimo.

  • User Icon

    annalisa

    17/04/2018 16:22:27

    Un' altra indagine di Casabona che ci lascia col fiato sospeso fino all'ultima pagina! Nel frattempo ci immergiamo nello snodarsi quotidiano di personaggi che ci sembra di conoscere da sempre..perchè ognuno riflette un qualcosa di noi. Bellissimi romanzi..dal primo ...al prossimo!

  • User Icon

    RossaMina

    06/02/2018 08:32:54

    Ogni capitolo mi piace sempre di più. In quest’ultimo viene evidenziato l’egoismo dei ns tempi anche e soprattutto dei genitori. Purtroppo l’uso improprio di le/gli non mi fa dare più di due stelle.

  • User Icon

    Larissa

    01/02/2018 11:45:42

    Casabona è uomo rude e schivo ma con un grande intuito. Fusco è preparato, attento, funzionale. I suoi libri non sono mai scontati; sa costruire storie bellissime che ti lasciano nel dubbio fino all'ultima pagina. Ho letto tutti i suoi libri e mi sono piaciuti molto; perchè il Commissario è prima un uomo e come tale non è perfetto. Nelle sue imperfezioni, però, ci si rispecchia tutti. Perchè somiglia davvero a tutti noi.

  • User Icon

    Doretta

    29/11/2017 20:20:44

    Un bel giallo. All'italiana, si. Ambientato in una città dove la dimensione è provinciale, dove tutti si conoscono. Il Commissario Casabona è un personaggio tutto d'un pezzo che indaga con maestria e che ogni tanto si ribella alla "macchina pubblica" di cui fa parte. Il libro ti spinge a girare le pagine in fretta per conoscere le storie dei personaggi e sapere come finisce. Poi, alla fine, dispiace averlo letto così velocemente. Insomma è un bel libro adatto a tutti. Spero di vedere presto una serie televisiva di Casabona che io immagino con il volto dell'autore, Antonio Fusco, a cui vanno i miei complimenti di lettrice.

  • User Icon

    Gi

    29/11/2017 16:06:47

    Oggi, sembra che chiunque non sappia come passare il tempo si metta a scrivere polizieschi. Se nel nostro paese ci fossero metà commissari in carne e ossa di quanti ce ne sono di carta, probabilmente anche la Polizia di Stato sarebbe messa meglio. Tra i tanti autori, a mio parere, sicuramente il Fusco sarebbe da salvare. Non è sufficiente ideare una storia che regga, dei personaggi che la interpretino, ma per rendere gradevole un libro, di qualunque genere sia, bisogna saper raccontare. Perché no, utilizzando anche una buona prosa. Ecco che Le vite parallele diventa piacevole da leggere al di la del genere.

  • User Icon

    Fabio

    19/11/2017 17:07:43

    Giusto premettere che Fusco, a prescindere, è una garanzia; come Casabona risulta un personaggio interessante anche se privo di tratti caratteriali appariscenti. IL METODO DELLA FENICE molto probabilmente non è stato il miglior lavoro, ma con LE VITE PARALLELE ci si trova di fronte ad un libro nettamente migliore, sotto molteplici aspetti. Oltre alla trama avvincente e i colpi di scena da metà in poi, salutare Casabona a fine libro, dispiace. L'inizio, bisogna ammetterlo, risulta leggermente stentato e lento, forse perchè alcuni tratti centrali devono essere descritti, ma superate le prime 40 pagine tutto il romanzo diventa un assoluto piacere, sia per lo stile scorrevole che per l'intrigo... Quattro stelle solo perchè con il suo primo giallo di Casabona eravamo a livelli più alti, dimostrando che Fusco può fare ancora meglio... Libro, ad ogni modo, che deve essere letto, nel mare di mediocrità che ultimamente affolla le librerie. Consigliato, quindi, a chi sa cosa significhi leggere Fusco, sconsigliato a chi volesse iniziare: per apprezzare appieno la storia è bene partire dal fenomenale esordio di OGNI GIORNO HA IL SUO MALE.

  • User Icon

    monica

    06/11/2017 12:14:17

    Fusco e' per me una certezza, una lettura ottima che invoglia immediatamente al prossimo caso del Casabona. Un thriller che merita, pochi accenni a vicende che non hanno a che fare coi casi complicati del commissario, quindi un romanzo per nulla noioso. Ottimo.

  • User Icon

    Elena

    02/11/2017 19:22:28

    Letto in due giorni, un libro che si divora non solo per la storia in sé ma anche per lo stile di scrittura che caratterizza Antonio Fusco, il quale è in grado di catturare il lettore con il suo modo scorrevolissimo di scrivere. Ti ritrovi a girare pagina dopo pagina senza accorgerti di essere arrivata alla fine. Una cosa che differenzia questo libro, e questo autore, da altri gialli/thriller è che non ci sono tanti personaggi tra cui dover barcamenarsi per trovare il colpevole, anzi sono proprio pochi i sospettati, nonostante questo non si riesce a capire chi sia il vero colpevole e anzi si ha un gran colpo di scena nel finale. Davvero bravo, complimenti di cuore.

  • User Icon

    biribettina

    25/10/2017 12:37:57

    divorato ...si lascia leggere, come gli altri dello stesso autore, in modo scorrevole ed avvincente. consigliato

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Antonio Fusco Cover

    Antonio Fusco è laureato in giurisprudenza e scienze delle pubbliche amministrazioni, è funzionario nella Polizia di Stato e criminologo forense. Ha lavorato a Roma e a Napoli. Dal 2000 vive e lavora in Toscana, dove si occupa di indagini di polizia giudiziaria. Per Giunti ha pubblicato nel 2015 Ogni giorno ha il suo male, La pietà dell'acqua e Alla fine del viaggio. Solitudine per il commissario Casabona (2019). Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali