Vittime di guerra. Extended Cut

Casualties of War

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Casualties of War
Paese: Stati Uniti
Anno: 1989
Supporto: DVD
Salvato in 22 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 9,81 €)

Durante una missione in Vietnam, un piccolo commando di soldati americani sequestra, violenta ed uccide una giovane vietnamita. Uno di loro non accetta il sopruso e, fattosi coraggio, denuncia i commilitoni che vengono condannati da un tribunale di guerra.
3,83
di 5
Totale 6
5
0
4
5
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giuseppe

    12/05/2020 11:46:54

    bellissimo film dove sia Penn che Fox danno il meglio di loro, storia vera che ha caratterizzato la guerra con ingiustizie di ogni genere da parte dei militari, suggestivo, film che lascia il segno.

  • User Icon

    Pamato99

    11/05/2020 15:16:04

    De Palma è un grandissimo regista, troppo poco citato, e alcuni dei suoi lavori sono purtroppo finiti nel dimenticatoio. Vittime di guerra non è uno dei suoi capolavori, ma non per questo allora non merita attenzioni. Il film è un vivido affresco dell'orrore che porta la guerra, della spietatezza e della mancanza di umanità di questi soldati americani che oggettificano lo straniero, "il nemico", rendendolo un qualcosa di sacrificabile per i loro più infimi piaceri. De Palma sa bene dove premere l'acceleratore e dove rallentare, e con una regia sapiente sbatte in faccia la realtà allo spettatore, che non può che rimanere colpito e sconcertato da tanta crudezza. Non uno dei migliori film di guerra di tutti tempi, ma un film da vedere almeno una volta nella vita per capire la grande versatilità di un regista che si è confrontato con molti generi e che non ha praticamente mai sbagliato un film

  • User Icon

    Getulico

    28/06/2019 20:47:34

    Sicuramente positivo questo lavoro, commovente, a sottolinearci le brutalità della guerra. Quanto viene illustrato in questo film, in quanto a episodi spregevoli e vergognosi, è universale: può essere, ed è, accaduto in tutte le guerre e in tutte le epoche. Un film che getta nello sconforto e fa riflettere sulle parole di quell'anziano filosofo: se l'essere umano non si sforza di migliorare allora rimane ben povera cosa.

  • User Icon

    Ernesto

    03/09/2013 22:09:06

    Trattandosi di una storia vera non so come siano andate realmente le cose, ma qui i quattro soldati responsabili dello stupro per mettere a tacere Eriksson avrebbero potuto minacciarlo di rivelare al processo che anche lui aveva partecipato allo stupro. Anzi, potevano addirittura addossare tutta la colpa a lui visto che non c'erano altri testimoni e che la povera ragazza ormai era morta.

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    19/10/2008 13:13:25

    buon film di De Palma...non all'altezza di altri capolavori, cmq interessante...

  • User Icon

    massimo

    14/05/2006 21:44:54

    Gran bel film: il Vietnam fa da contorno a una storia ambientabile in ogni guerra. A tratti un po' crudo (in modo gratuito) e con un Michael J Fox alquanto fuori posto. Ottimi Penn e il cast di contorno.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Sony Pictures Home Entertainment, 2013
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 115 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Surround 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Surround 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Arabo; Bulgaro; Danese; Finlandese; Greco; Hindi; Inglese; Inglese per non udenti; Italiano; Norvegese; Olandese; Portoghese; Rumeno; Spagnolo; Svedese
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2
  • Contenuti: interviste: "La guerra di Eriksson: incontro con Michael J. Fox"; dietro le quinte (making of); filmografie; trailers
  • Sean Penn Cover

    Attore e regista statunitense. Interprete dotato di grandi capacità e di un temperamento focoso e ribelle, è il rappresentante più significativo dei bad boys degli anni '80, ribelli senza causa e senza avvenire, in stridente attrito con il perbenismo dell'America reaganiana. L'esordio è in Taps - Squilli di rivolta (1981) di H. Becker, ma il primo ruolo da protagonista arriva con Bad Boys (1983) di R. Rosenthal. Nel 1986 sposa la popstar Madonna e insieme a lei recita in Shanghai Surprise di J. Goddard: il matrimonio dura poco ma gli regala grande popolarità che sfrutta sapientemente mostrando tutto il suo talento in Vittime di guerra (1989) e in Carlito's Way (1993) di B. De Palma. Straordinaria anche l'interpretazione, nei panni di un assassino condannato a morte, in Dead Man Walking - Condannato... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali