Vittoria amara

Bitter Victory. Amere victoire

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Bitter Victory. Amere victoire
Regia: Nicholas Ray
Paese: Stati Uniti; Francia
Anno: 1958
Supporto: DVD
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 9,99 €)

  • Produzione: A & R Productions, 2013
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 97 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Nicholas Ray Cover

    Nome d'arte di Raymond N. Kienzle, regista statunitense. Proveniente da studi di architettura, dopo aver lavorato in radio e in teatro, nel 1947 realizza un folgorante debutto con La donna del bandito, gangster-movie asciutto e melanconico, seguito l'anno successivo da I bassifondi di San Francisco – dramma giudiziario con H. Bogart che difende un giovane accusato di omicidio – il cui vero soggetto è però l'aspro confronto tra le generazioni. Il diritto di uccidere o Paura senza perché (1950) è un amaro ritratto di Hollywood nella figura dello sceneggiatore Dixon Steel (ancora Bogart): un film intriso di cinismo e violenza. Nel western crepuscolare Il temerario (1952), mette in scena ancora una volta un uomo tormentato e inasprito dalla vita (R. Mitchum), che si mantiene esibendosi nei rodei,... Approfondisci
  • Richard Burton Cover

    "Nome d'arte di R. Walter Jenkins jr., attore inglese. Figlio di un minatore, viene guidato negli studi dal maestro P. Burton (cui deve lo pseudonimo) e frequenta i corsi universitari a Oxford. Non ancora ventenne, debutta sul palcoscenico ottenendo grande successo e, conclusasi la guerra, esordisce anche sul grande schermo. Grazie al fisico atletico e alla forte personalità drammatica partecipa a svariati kolossal (La tunica, 1953, di H. Koster; Le pioggie di Ranchipur, 1955, di J. Negulesco; Alessandro il Grande, 1956, di R. Rossen). Si impone nel panorama divistico internazionale anche in seguito al burrascoso amore con E. Taylor, (conosciuta sul set del film Cleopatra, 1963, di J.L. Mankiewicz), che lo renderà, suo malgrado, un protagonista delle cronache rosa per tutta la vita. Tra le... Approfondisci
  • Ruth Roman Cover

    Nome d'arte di Norma R., attrice statunitense. Alta, bruna, in apparenza fredda e altera, viene promossa protagonista di produzioni importanti dalla fine degli anni '40 dopo una lunga gavetta come interprete di supporto. Tra le sue prove migliori: Tre segreti (1950), melodramma di R. Wise, L'odio colpisce due volte (1951) di K. Vidor, L'altro uomo (1951) di A. Hitchcock, in cui perfeziona il suo tipico personaggio di donna forte e determinata, capace di tenere a freno la propria emotività. Viene scritturata occasionalmente in alcuni noir come cinica femme fatale, ruolo in cui eccelle. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali