Vivere la vita giusta. Una guida per trovare se stessi e aiutare a crescere i propri figli

Remo Largo

Editore: Mondadori
Collana: Orizzonti
Anno edizione: 2018
Pagine: 422 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788804687252
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 12,96
Descrizione
Un libro per ripensare al modo di crescere i nostri figli, per ritrovare la gioia di farlo, e per ridefinire il ruolo della famiglia e della comunità al fine di migliorare la qualità della loro vita e della nostra.

In una società ideale ogni individuo potrebbe condurre una vita giusta. Saprebbe come soddisfare i propri bisogni, seguire le proprie inclinazioni ed esprimere la propria individualità. Si sentirebbe protetto e al sicuro all'interno della comunità e vedrebbe appagato il desiderio di riconoscimento sociale. Sotto ogni aspetto, la sua sarebbe un'esistenza piena e consapevole. Purtroppo questo paradiso in terra ancora non esiste. I progressi scientifici, tecnologici ed economici che hanno assicurato all'Occidente un diffuso benessere, un elevato sistema educativo, un'incredibile aspettativa di vita e una pace mai conosciuta prima non sono stati in grado di dare risposta alla generale insoddisfazione e al diffuso senso di disagio e di inadeguatezza. Anzi. Una società e un sistema economico anonimi e complessi come quelli attuali, caratterizzati dalla precarietà e dalla competizione, dall'assenza di relazioni sociali solide e durevoli, dal dissolversi di valori identitari e condivisi, non possono che esasperare il senso di insicurezza, di fallimento, di mancata realizzazione di sé. Partendo da questa analisi non certo ottimistica, oltre che da una trentennale ricerca condotta in qualità di pediatra all'ospedale di Zurigo, in Vivere la vita giusta Remo Largo ci invita a «pensare l'impossibile», cioè a rimodellare su altre basi il nostro rapporto con l'ambiente, la società e l'economia. Il «principio di compatibilità», sostiene Largo, è la chiave per ristabilire l'armonia tra l'essere umano – il bambino in particolare – e il mondo che lo circonda. Crescere un figlio secondo questo principio significa rinunciare alle prospettive irrealistiche e spesso frustranti del successo a ogni costo, delle prestazioni vincenti, dei risultati migliori o dello status sociale più elevato, per entrare invece in sintonia con lui, riconoscerne i limiti e le debolezze, e al tempo stesso valorizzarne i punti di forza, potenziarne le capacità, esaltarne le attitudini. In altre parole: aiutarlo a esprimere le esigenze più vere e profonde, a vivere la propria individualità, a essere se stesso, garantendogli così quel benessere psicofisico indispensabile per crescere in armonia con l'ambiente e aspirare a un'esistenza autentica. Spaziando dalla teoria darwiniana dell'evoluzione alla neurobiologia, dalla genetica alla linguistica e alla sociologia, «Vivere la vita giusta» si rivela un libro sorprendente e affascinante, una straordinaria opportunità di ripensare al modo di crescere i nostri figli, di ritrovare la gioia di farlo, di ridefinire il ruolo della famiglia e della comunità al fine di migliorare la qualità della loro e della nostra vita.

€ 20,40

€ 24,00

Risparmi € 3,60 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 24,00 €)

 
 
 
Introduzione
vivere la propria individualità in modo solidale

Parte prima
L'evoluzione biologica e socioculturale dell'essere umano
Tutti gli esseri viventi discendono gli uni dagli altri - Adattamento e mutamento sono il principio della vita - Perché l'evoluzione umana è stata così particolare? - L'evoluzione socioculturale - Aspetti fondamentali per il principio di compatibilità

Parte seconda
L'interazione fra attitudine e ambiente
Come attitudine e ambiente interagiscono - Il bambino trova in sé la forza di crescere - Aspetti fondamentali per il principio di compatibilità

Parte terza
Lo sviluppo dell'individualità
Il nostro cervello - In che modo la maturazione e le esperienze contribuiscono allo sviluppo del cervello - Aspetti fondamentali per il principio di compatibilità

Parte quarta
I bisogni fondamentali definiscono la nostra vita
I nostri bisogni fondamentali - Integrità fisica - Sicurezza emotiva e accudimento - Riconoscimento sociale e posizione sociale - Autorealizzazione -La ricerca del risultato - Sicurezza esistenziale - Il profilo individuale dei bisogni fondamentali - Aspetti fondamentali per il principio di compatibilità

Parte quinta
Le competenze che vogliamo sviluppare
Cosa s'intende con intelligenza - Le competenze linguistiche - Le competenze musicali - Le competenze figurativo-spaziali - Le competenze logico-matematiche - Le competenze progettuali-temporali - Le competenze motorio-cinestetiche - Le competenze fisiche - Aspetti fondamentali per il principio di compatibilità

Parte sesta
Le nostre convinzioni e rappresentazioni mentali
L'essenza delle nostre rappresentazioni mentali - Rappresentazioni mentali consce e inconsce - Aspetti fondamentali per il principio di compatibilità

Parte settima
Dalla natura all'ambiente antropizzato
Estraniati dalla natura - La trasformazione dell'ambiente sociale - Aspetti fondamentali per il principio di compatibilità

Parte ottava
La vita giusta e il principio di compatibilità
Com'è nato il principio di compatibilità - Aspetti del principio di compatibilità - Libero arbitrio e senso della vita - La ricerca del senso della vita

Parte nona
Le condizioni di incompatibilità
Le condizioni di incompatibilità sono varie quanto gli esseri umani - Superare le condizioni di incompatibilità - Sostenere le persone e riflettere sull'ambiente

Parte decima
L'inizio di una nuova era
Un generale senso di insicurezza - Compatibilità e incompatibilità nella società e nell'economia - Famiglia e comunità per una vita giusta - Vivere una vita giusta è un diritto umano

Appendice
Gli studi longitudinali di Zurigo - Istruzioni pratiche per l'applicazione del principio di compatibilità

Note
Bibliografia
Ringraziamenti
Crediti delle illustrazioni