Il vizio e la notte di Gilles Grangier - DVD

Il vizio e la notte

Le désordre et la nuit

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Le désordre et la nuit
Paese: Francia
Anno: 1958
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 7,00 €)

L'ispettore Valois è incaricato di far luce sulla morte del proprietario di un locale notturno. Le indagini lo conducono a Lucky Fridel, fidanzata della vittima, una ragazza tedesca tossicodipendente, che gli mostra immediata simpatia. Valois, benché più anziano di lei, se ne innamora. Ma i suoi superiori non approvano al relazione, considerano il suo comportamento poco professionale e lo spingono a lasciare la ragazza. Valois non demorde.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: DNA, 2013
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area2
  • Jean Gabin Cover

    Nome d'arte di Jean-Alexis Moncorgé, attore francese. Grazie al padre, artista di primo piano dei caffè concerto parigini, entra nel 1924 nel «tempio» delle Folies-Bergère come figurante. Apprende poi le basi del mestiere nelle compagnie di giro e sulle assi dei cabaret e music-hall e dal 1930 ottiene diverse parti come coprimario sui set, soprattutto in commedie brillanti e musicali. Nel 1934 incontra J. Duvivier, regista che assieme a J. Renoir e M. Carné si accingeva a codificare drammaturgicamente gli elementi peculiari del clima e del sentimento della Francia «frontista» di quegli anni nella corrente cinematografica del «realismo poetico», di cui G. con i suoi memorabili personaggi diviene l'attore-feticcio. Il sodalizio con Duvivier comincia da Il giglio insanguinato (1934), opera ancora... Approfondisci
  • Danielle Darrieux Cover

    Propr. D. Yvonne Marie Antoinette D., attrice francese. Tra il 1932 (Alle porte del gran mondo di W. Thiele) e il 1968 (Gli uccelli vanno a morire in Perú, di R. Gary) interpreta un’ottantina di film in patria e all’estero. Conquistato il titolo di «vedette» dopo l’interpretazione di Mayerling (1936) di A. Litvak, fino al 1939 (Piccola ladra) è diretta dal marito H. Decoin in numerose commedie sentimentali che ne mettono in risalto la bellezza tenera e un po’ trasognata. Più variate e incisive le sue prove nel dopoguerra, da Occupati d’Amelia (1949) di C. Autant-Lara a La ronde (1950) e I gioielli di Madame de... (1953) di M. Ophüls a L’uomo e il diavolo (1954) di C. Autant-Lara e a Les demoiselles de Rochefort (1966) di J. Demy. Ottiene un notevole successo in teatro come protagonista di... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali