Categorie

Chiara Parenti

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2017
Pagine: 384 p. , Rilegato
  • EAN: 9788811672074
Usato su Libraccio.it € 9,12
Le prime frasi del romanzo

Decidere chi avrebbe dormito sul lato del letto rivolto alla finestra era una faccenda dannatamente importante e sia io sia Leo eravamo decisi a far valere i nostri diritti.
Per questo sollevai la testa di scatto quando all’improvviso lui smise di soffocarmi col cuscino. Che si preoccupasse se stessi ancora respirando? Non era certo da lui!
Mi strattonò per la manica del pigiama. «Luna, guarda!»
Incuriosita, lasciai correre gli occhi dove mi guidavano i suoi e trovai nonno Pietro.
Era in piedi contro la finestra e il suo profilo si stagliava scuro e possente alla luce della luna. Un gigante buono, le sue spalle grandi e forti avrebbero potuto facilmente sollevare il mondo intero.
Restammo a osservarlo per qualche secondo, poi, alla fine, cedetti. «Cosa guardi, nonno?»
Mi rispose senza nemmeno voltarsi, come se quello che stava osservando fosse scomparso se solo avesse distolto lo sguardo. «Guardo la luna.»
Leo si alzò dal letto e andò al suo fianco con il viso attento rivolto al cielo. «Perché?»
Lui sospirò. «Perché è la sola pietra che fa brillare il mio cielo.»
Non capii cosa voleva dire con quella strana risposta, Leo invece lo guardò in silenzio e annuì con convinzione. Poi tornò a passo deciso verso il letto, come dopo una lunga chiacchierata da uomo a uomo.
«Che voleva dire?»
Si strinse nelle spalle. «Non ne ho idea…»
Alzai gli occhi al cielo, sbuffando, e tornai a fissare il nonno.
Se non lo avessi conosciuto così bene, avrei potuto pensare che stesse per piangere. Ma, si sa, i giganti non piangono mai e il nonno ne era il re.
Aveva cavalcato a dorso di elefante in Myanmar quando era a caccia di rubini, aveva solcato le acque del fiume Abaetezinho alla ricerca del mitico diamante rosso, in Sudafrica si era spinto perfino nella voragine oscura della miniera d’oro più profonda del mondo.
Un esploratore impavido, un indomito avventuriero. Niente lo spaventava. «Sei arrabbiato con noi?» provai a chiedergli, incerta, ripensando al piccolo incidente con il suo microscopio per gemme che Leo e io avevamo avuto quel pomeriggio.
Lui sospirò ancora, prima di voltarsi e venire da noi con passo pesante. «Non potrei mai essere arrabbiato con voi due», ci rassicurò con un sorriso malinconico. «Siete i miei tesori più preziosi. I miei diamanti.»
Ci abbracciò stretti, così stretti che temevo stesse mentendo e volesse invece soffocarci contro la sua camicia di lino. Poi ci baciò sulla fronte e si allontanò, intimandoci di dormire o avrebbe chiamato la mamma.
Dopo un po’, guardando il cielo stellato oltre la finestra, ripensai alle parole del nonno. «Ha detto che siamo i suoi diamanti… Secondo te cosa voleva dire?» domandai, dubbiosa.
Leo si voltò sul fianco per guardarmi, i suoi occhi scuri luccicavano alla luce della luna. «Mmm… Il diamante non è la pietra che i grandi si regalano quando si fidanzano?» mi domandò, aggrottando le sopracciglia.
Annuii. «Sì.»
Fece spallucce. «Allora forse voleva dire che staremo insieme per sempre…»
«Bleah!» esclamai raccapricciata.
Anche lui si rese conto dello sproposito che aveva appena tirato fuori e il suo viso si contorse in una smorfia di disgusto. «Già, che schifo!»
«Ti puzzano i piedi!» gli feci notare.
«E tu russi!» mi rinfacciò.
Incrociai le braccia al petto, stizzita. «Non è vero!»
Il suo viso era una maschera di terrore. «No, sul serio, io non voglio stare con te per sempre!»
«Oh, be’, nemmeno io!» risposi, indignata.
Restammo entrambi in silenzio per qualche minuto, presagendo la terribile sventura di questa eventualità. Avvincenti cacce al tesoro, lotte all’ultimo sangue e risate a crepapelle: in fondo però non sarebbe stato poi tanto male…
Alla fine, fu lui a cedere. «Va be’, magari potrei starci per un po’…» borbottò, possibilista.
«Un po’ quanto?» lo scrutai esitante.
Si prese un lungo istante per riflettere. «Mmm… Un po’ tanto.»
Mi sembrò un tempo accettabile. «Okay, allora noi due staremo insieme un po’ tanto.»
«Prometti?» mi chiese, sollevando il mignolo.
Annuii e intrecciai il mio al suo. «Prometto.»
Fuori dalla finestra, la luna piena sigillò quella piccola promessa nella sua luce d’argento.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Miriam

    14/03/2017 17.28.06

    Recensione completa nel blog "Le passioni di Brully" Se dovessi fare un paragone, direi che questo romanzo ha lo stesso effetto di un viaggio: quando lo inizi sei una persona, ma quando lo finisci non potrai più essere la stessa. Ti tocca il cuore lasciando il segno, come un viaggio... ti regala così tanto che è impossibile restare impassibili a esso. "La voce nascosta delle pietre" è esattamente questo. Dona così tanto che hai bisogno di un po' per riprenderti. Io sono davvero a corto di parole, ma sono stravolta ancora da tutto. In poche ore ho mixato: rabbia, dolore, commozione, felicità, estasi, shock, disperazione, speranza, delusione, rassegnazione... e infine (non ve lo dico!) Dovete soffrire un pochino anche voi!

  • User Icon

    Lara

    08/03/2017 14.06.50

    Luna è una ragazza che fin da piccola ha in comune con il nonno la passione per le pietre. Lui, da sempre cercatore di gemme, ci tiene a raccontare a lei e al suo amico Leonardo i suoi interessanti viaggi in giro per il mondo e insegnare loro tutto quello che conosce sulle pietre e sulle loro proprietà. Così i due ragazzi crescono facendosi promettere, diventati grandi, di vivere un'avventura tutti insieme. Non c'è dubbio, il sogno di Luna è proprio quello di diventare una cercatrice di gemme come il nonno. Ma il tempo passa e noi lettori ritroviamo una Luna totalmente diversa rispetto al passato: è triste e arrabbiata nonostante sia fidanzata con un bravissimo ragazzo di nome Giulio con il quale sta per sposarsi. Dopo una grandissima delusione da parte di una persona a cui teneva molto, le pietre per lei non rappresentano più niente di così importante, sono solo sassi colorati senza alcun valore. Il nonno Pietro è rimasto il suo unico punto di riferimento e cerca in tutti i modi di risvegliare in lei il sogno che aveva da bambina ma con suo grande dispiacere sembra che diventare una cercatrice non sia più nelle sue intenzioni, anzi, Luna vuole dimenticare il passato il più in fretta possibile. Ma un giorno inaspettatamente ritorna Leonardo che tra alti e bassi le farà riscoprire l'importanza delle pietre nella sua vita. Il libro è molto particolare: ogni capitolo ha per titolo una pietra. Per ognuna viene descritta la sua proprietà e nello stesso tempo viene raccontato come tale pietra influenzi le scelte e il comportamento dei personaggi. Devo dire che mi sono piaciuti davvero tutti a cominciare da Luna, protagonista e voce narrante del libro, Leo l'amico d'infanzia complice e presente in ogni momento della sua vita anche se lontano e naturalmente il nonno Pietro che anche senza parlare riesce a capire i veri desideri della nipote e fa di tutto per portarla sulla giusta strada.

  • User Icon

    Erika

    04/03/2017 14.43.21

    Non credevo di trovarmi davanti ad un capolavoro del genere. Questo Non è semplicemente un libro, è un viaggio fatto di emozioni disarmanti. Ho letto questo libro in soli 3 giorni non riuscivo a staccarmi da questa storia. Sulle pietre e sulle loro proprietà non ho mai saputo nulla e sinceramente sono sempre un po' scettica riguardo a questo tipo di argomenti, ma non per questo ho avuto pregiudizi nel leggere il libro, anzi l'ho fatto con mente aperta, con la consapevolezza che avrei imparato qualcosa di nuovo e misterioso. Sono stata catturata da questo romanzo, non riuscivo a non sfogliare ininterrottamente le pagine; Ho adorato tutti i personaggi: Luna per la sua forza e fragilità al tempo stesso. Nonno Pietro non ho neanche parole per descriverlo, un uomo di altri tempi. Leonardo, come si può non affezionarsi a lui per la sua dolcezza, la devozione, e il suo amore verso Luna. Ho adorato anche i personaggi secondari, tutti molto ben caratterizzati. Ogni singola parte del romanzo è descritta in modo dettagliato e minuzioso, così tanto da sembrar di essere catapultati dentro questa storia. Mi sono scoperta a sorridere in alcuni punti, a commuovermi in altri, nei momenti più salienti leggevo e riuscivo a percepire il magone che mi attanagliava lo stomaco, mi ritrovavo subito dopo a trattenere il respiro e poi lasciarlo andare con un sospiro di sollievo. A volte tra un capitolo e un altro dovevo fare una brevissima pausa (5 minuti al massimo) ma solo perché non riuscivo a contenere tutte le emozioni che ogni pagina mi dava fino alla fine del capitolo. Mi ritrovavo a leggere più volte la stessa frase con il bisogno di riuscire ad imprimerla nella mia mente tanto era grande la sua potenza. E' straordinario come il modo di scrivere di Chiara Parenti sia così delicato e fluente ma al tempo stesso potente e diretto, le sue parole sono arrivate dritte al mio cuore. Non saprei dire quale sia la scena che ho amato di più perchè ho amato ogni singola pagina, ma posso dire che

  • User Icon

    Patrizia

    18/02/2017 10.05.52

    Un inizio un pò così.... tra presente e passato che lascia un tantino in dubbio. Poi si comprende che è necessario per capire la storia e la vita dei protagonisti. Un libro che fa riflettere soprattutto sull'importanza che la potenza negativa dell'orgoglio può avere sulle decisioni importanti della vita. E' comunque molto tenero e romantico. Sicuramente consigliato e da rileggere per apprezzarne ancora di più le qualità.

  • User Icon

    manuela

    14/02/2017 11.33.34

    Un libro dolcissimo, pieno di amore. Arrivato in un momento particolare, l'ho apprezzato molto!

  • User Icon

    Ely

    11/02/2017 22.26.44

    Avevo letto il primo capitolo di questo libro in anteprima e mi ha intrigato da subito. La storia è molto carina, ma soprattutto è scritta davvero bene. Forse all'inizio può non piacere molto la decisione di avere suddiviso i capitoli uno per il tempo presente ed uno per il passato, ma trovo che siano necessari per spiegare come sono andati i fatti. La protagonista del libro è Luna, e lei ha un dono, sente le gemme. Lavora nel negozio di famiglia che tratta infatti in pietre preziose, ma il suo sogno fin da piccola è quello di fare la cacciatrice di pietre come il nonno Pietro, ma la vita non va sempre come la si sogna e gli eventi la porteranno a rinunciare a tutti i suoi sogni. Fin da piccola è la migliore amica di un ragazzino timido, Leo, e crescendo i due sono inseparabili e condividono lo stesso sogno di cercare pietre. Ma la vita li dividerà e Luna non ne vuole più sapere né di lui né delle gemme. Dopo "il fatto" Luna tira avanti e si ricrea una vita tranquilla e sicura, fidanzandosi anche con Giulio che da sempre era innamorato di lei. Ma Giulio è tutto quello che una donna può desiderare, sicuro e affidabile, ma Luna è destinata all'avventura. Un fato chiamato Nonno Pietro farà si che Luna e Leo si rincontrino, ma non sarà un incontro facile, Luna non ha alcuna intenzione di perdonarlo. Il nonno non si arrende e li coinvolge in un viaggio in Thailandia, dove i due ragazzi avranno finalmente le risposte che cercano, e anche per il nonno sarà il momento di svelare i suoi segreti. Ho apprezzato davvero tanto questo libro, sia per la storia in se sia per la narrazione, pulita e lineare, ma per niente scontata. Ci sono capitoli che mi hanno fatto sognare ed altri che mi hanno fatto commuovere. All'inizio di ogni capitolo è indicata una pietra con le sue proprietà, ed alla fine del libro è presente "il quaderno di Pietro " dove tutte le gemme indicate sono riportate in ordine alfabetico con le loro proprietà e benefici

  • User Icon

    Arianna

    06/02/2017 16.48.52

    Ho trovato questo libro per caso e ne sono rimasta subito colpita, dal momento che ho sempre amato le pietre. Così l'ho acquistato e si è rivelato una piacevolissima sorpresa... il romanzo tratta in prima persona la storia di Luna, una ragazza avventurosa che sogna un giorno di diventare una grande cacciatrice di gemme. La sua vita sembra perfetta, fino a quando non subisce una forte delusione che la porta a chiudere il cuore e a non fidarsi più delle pietre, accontentandosi di una vita monotona e apparentemente soddisfacente. Grazie a nonno Pietro, però, un uomo saggio che le ha insegnato tutto sulle pietre, la vita di Luna prende una piega inaspettate e lei si ritroverà a dover fare i conti con il passato, a riscoprire la vera sè stessa, e riuscirà ad ascoltare di nuovo ciò che sussurrano le pietre. Una storia ricca di sorprese che fa sorridere e commuovere. Capisco che un libro mi ha davvero preso quando non vedo l'ora di vedere come finisce, ma al tempo stesso non voglio finirlo, per non dover salutare i personaggi... La voce nascosta delle pietre è uno di questi. Lo consiglio (bhe, penso si fosse capito :D)

  • User Icon

    Michela

    06/02/2017 16.37.46

    "La voce nascosta delle pietre" è il libro che più mi ha emozionato da un anno a questa parte!!!! Un romanzo reale e magico allo stesso tempo, capace di trasmettere speranza come un’amazzonite, saggio come l’ambra, pieno di amore come uno zircone, splendente come un diamante. Da quando l'ho iniziato non sono più riuscita a smettere di leggerlo tanto era grande la curiosità di sapere come sarebbe andato a finire!!!!! Non so perché ma la magia delle pietre ha contagiato anche me.....durante la lettura è impossibile non essere presi da un’incontenibile desiderio di conoscere le proprietà delle pietre e scoprire quella che più ci rappresenta!!!! Un libro che rientra nella mia lista dei preferiti e che sicuramente rileggerò!!!

  • User Icon

    Il romanzo di Chiara Parenti racconta la storia di Luna che un giorno incontra un ragazzo, Leonardo, e insieme condivideranno la vita. La storia è suddivisa in due parti. La prima vede dei salti temporali tra presente futuro, mentre la seconda è incentrata sul presente. Nella prima parte conosciamo Luna e Leo anche da bambini. La loro è un’amicizia che cresce pian piano, circondata dagli affetti e in particolare dal nonno di Luna, Pietro. Ho trovato il suo personaggio bellissimo perché per entrambi i ragazzi è stato il loro punto di riferimento. Colui che non si è mai arreso e li ha portati nuovamente su una strada da percorrere insieme. Un uomo che ha fatto della sua passione un mondo di vivere. Sì perché Luna e Leo, per colpa di un brutto episodio, si perderanno per poi ritrovarsi. Il loro incontro scaturirà in entrambi tantissime emozioni e forse proprio una pietra in particolare farà capire a entrambi che niente è impossibile e il futuro può essere riscritto. Ho apprezzato entrambi i protagonisti. Luna è una ragazza che ha paura di affrontare la vita, si sente al sicuro nel suo piccolo mondo, ma quando eventi più grandi di lei la metteranno alla prova, saprà tirare fuori le unghie e prendere una decisione che le cambierà totalmente la vita. Leo l’ho trovato davvero una persona unica. Un ragazzo di una dolcezza infinita che ti fa chiedere se esista davvero un ragazzo come lui nella realtà. Un romanzo delicato. È una storia d’amore che ti coinvolge dalla prima all’ultima pagina. C’è una tenerezza unica in questa storia. La scrittura è davvero semplice e trasmette dolcezza. La narrazione è solo dal punto di vista di Luna, ma l’autrice è riuscita a rendere vivi i pensieri sia di Leo sia di nonno Pietro in maniera chiara, attraverso gli occhi di Luna. Ho apprezzato anche che ad ogni inizio capitolo ci fosse la spiegazione di una pietra perché dava un indizio su quello che sarebbe successo. Proprio come dice nonno Pietro, le pietre parlano.

  • User Icon

    Roberta

    31/01/2017 14.29.11

    Un esordio sorprendente!! Non sapevo se leggerlo tutto d'un fiato per scoprire come sarebbe andato a finire oppure lentamente per il dispiacere di terminarlo troppo in fretta... Un romanzo veramente bellissimo, appassionante, fresco e incentrato su un tema relativamente nuovo come quello delle pietre e delle loro proprietà! Ho amato i due protagonisti principali Luna e Leonardo fin dalle prime pagine e insieme a loro anche tutti gli altri personaggi, primo tra tutti il nonno Pietro vera anima saggia e romantica! Ho apprezzato la prima metà del libro con l'alternarsi a ogni capitolo delle vicende passate e presenti, e ancora di più la seconda parte, quando ormai diventa impossibile staccarsi da questa storia! Oltre alle pietre e al loro lato "magico" i protagonisti di questo libro sono senz'altro i sentimenti e i valori della vita: l'amicizia, l'amore, la sofferenza, il perdono e il coraggio di credere nei propri sogni e ascoltare la voce del cuore. Tutto perfetto, dalla trama alle ambientazioni, dal glossario con l'elenco delle pietre alla scrittura semplice ma molto coinvolgente! Era veramente da molto tempo che non mi entusiasmavo cosi tanto per un romanzo; non vedo l'ora di leggere il prossimo lavoro di questa autrice!

  • User Icon

    leggereperviverebene

    31/01/2017 11.56.03

    Mi spiego meglio, ogni capitolo si apriva con il nome di una pietra e le sue qualità o meglio poteri. Cosa carina, che dopo due capitoli ho iniziato davvero ad odiare visto che poi queste venivano riproposte nel testo, e mi sono trovata letteralmente a saltare questa prima parte di spiegazione. Passiamo ai protagonisti, Luna e Leo. La storia ci viene narrata tramite la voce di Luna, e inizialmente con una finestra sul passato per farci capire cosa fosse successo di così tanto traumatico nella sua vita. Bene, proprio quando inizi a pensare alle tragedie più impossibili scopri che praticamente è stata lasciata dal suo migliore amico, nonché vero amore, Leo.RECENSIONECOMPLETA SUL BLOG

  • User Icon

    Alba

    30/01/2017 15.08.24

    Questo libro è pura magia. Le pietre sono il vero protagonista del romanzo, un piccolo filo indelebile che collega passato e presente in un susseguirsi di emozioni uniche. È un romanzo che parla di scelte, di crescita interiore. Racconta del coraggio che serve per poter mettersi faccia a faccia col passato, affrontare tutto ciò che ci ha fatto soffrire che ci ha lacerato il cuore, cercando con ogni forza di venirne a capo e trovare di nuovo quella felicità che ci era stata rubata. È questo che succede a Luna quando incontra di nuovo Leo, il suo amico di sempre, il suo primo amore, la sua pietra gemella. Luna e Leo sono legati indissolubilmente da un filo sottilissimo e non importa quello che la vita li costringe ad affrontare, prima o poi si ritroveranno, sempre. Ma saranno così forti da poter affrontarne le conseguenze? Sarà Luna così forte da poter perdonare? Ti entra dritto nel cuore e ti fa appassionare alla storia sofferta di Luna, a tutti i personaggi presenti nel libro, dai principali a quelli più secondari. Il tutto condito dalla magia delle pietre, ognuna descritta nei minimi dettagli, ognuna utilizzata nel momento giusto, secondo il suo significato. Solitamente non amo rileggere i libri, ma questo è uno dei pochissimi libri che rileggerò più volte, perché la storia è così bella che ti entra sotto pelle e ti fa desiderare di averne una dose quotidiana infinita a tua disposizione. Insomma ragazze, leggete questo libro. Fatelo perché è impossibile non innamorarsi della storia di Luna, del suo Super Nonno, di Leo. Fatelo perché entrerete in un mondo che non solo vi farà emozionare tantissimo, ma vi insegnerà tanto: vi aprirà al mondo delle pietre e della gemmologia e vi insegnerà che nella vita ci vuole coraggio. Ci vuole coraggio nel prendere le decisioni, anche quando esse sembrano insormontabili, bisogna prenderle e bisogna stare attenti a prendere la scelta giusta, perché spesso, anche le più banali, possono cambiare il nostro destino.

  • User Icon

    Roberta

    15/01/2017 16.31.04

    Questo libro mi ha davvero commosso... difficilmente lascio recensioni su libri che acquisto via internet.... ma stavolta non posso farne a meno... Bella storia, personaggi ben construiti e la magia affascinante e misteriosa delle pietre. Consigliatissimo!!!!!

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione