Voi grandi siete tutti uguali! - Quino - copertina

Voi grandi siete tutti uguali!

Quino

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Fabbri
Collana: I delfini
Edizione: 2
Anno edizione: 2004
In commercio dal: 9 febbraio 2000
Pagine: 91 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788845176333
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 1 persona

€ 3,51

€ 6,50
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ecco Mafalda la bambina terribile creata dalla matita di Quino, alle prese con i grandi e le loro ottusità, il conformismo, la piatta banalità quotidiana. Tutte cose che a una bambina ribelle e pensante, col cervello sempre in funzione, proprio non possono andare bene. Ma che razza di esempio possono dare, questi adulti incerti, noiosi, svagati, quando è così difficile crescere ed è così importante preoccuparsi delle sorti del mondo? Mafalda, come al solito, non ci sta. E manifesta la sua disapprovazione con battute al fulmicotone. Età di lettura: da 8 anni.
  • Quino Cover

    Joaquín Salvador Lavado nasce in Argentina da genitori immigrati dalla Spagna e precisamente dall’Andalusia. Viene chiamato subito Quino per non confonderlo con lo zio Joaquín Tejón, pittore e disegnatore pubblicitario che gli fa scoprire, quando aveva solo tre anni, la passione per il disegno.Si iscrive alla Scuola di Belle Arti di Mendoza, ma la abbandona prima di concluderla, stanco di disegnare “anfore e gessi”: la sua strada è quella di disegnatore di fumetti e di umorista.Nel 1954 si trasferisce a Buenos Aires e inizia a bussare a tutte le redazioni di giornali e riviste. Finalmente il settimanale “Esto es” di Buenos Aires gli pubblica la prima striscia: da quel momento inizia la sua straordinaria carriera.Nel 1963 appare il suo... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali