Traduttore: A. Raffo
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 434 p., Brossura
  • EAN: 9788804667582
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,62

€ 12,50

Risparmi € 1,88 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Andrea

    23/08/2017 13:36:00

    Bel libro, un voto in meno per il finale un po' forzato.

  • User Icon

    And the Oscar goes to ....

    14/03/2016 12:48:29

    Ken Follet sa fare di meglio.

  • User Icon

    Iryna

    13/03/2015 13:42:59

    Sono grande ammiratrice di K. Follett, ma questo libro non mi e' piaciuto molto. Secondo me fra quelle che sono ambientati nella seconda guerra mondiale questo e' quello meno riuscito. Non si puo' paragonare con " Codice Rebecca" o " Gazze- ladre". La storia non decolla e il finale e' scontato. Manca anche una dose di erotismo e la narrazione e' un po' lenta. I personaggi sono simpatici e niente di piu'. K. Follett puo' scrivere molto meglio.

  • User Icon

    Antonio

    11/12/2013 17:27:41

    Insieme alle gazze ladre mi è piaciuto molto

  • User Icon

    paola

    13/07/2013 17:22:38

    Ottimo libro, denso di competenze storiche e politiche. Gli intrighi tra i personaggi sono coinvolgenti.

  • User Icon

    Dario

    15/04/2013 12:25:06

    1941 - 2^ Guerra Mondiale. Gli arei Inglesi vengono sistematicamente intercettati e abbattuti dai caccia Tedeschi che sembrano conoscere in anticipo le mosse dell'avversario. I nazisti occupano già buona parte dell'europa e il destino di milioni di persone sembra ormai segnato dall'ascesa irresistibile della Germania. In inghilterra si cerca in tutti i modi di contrastarne la forza senza però ottenere risultati apprezzabili. Lo spionaggio diventa così l'ultima carta da giocare, l'unico modo per scoprire i segreti dei nazisti. Inizia così un avventura rischiosissima tra Inghilterra e Danimarca che porterà persone comuni a dover affrontare sfide al limite dell'impossibile per far luce sui sistemi d'intercettazione dei nazisti. Tensione altissima per buona parte del libro dove la narrazione cambia continuamente punto di vista passando dalle spie Danesi a quelle Inglesi alle forze di occupazione nazista coadiuvate dalla polizia locale. L'intreccio è molto ben strutturato e l'incontro/scontro finale di notevole intensità. Ken Follet è indubbiamente bravissimo; uno scrittore che ti tiene incollato alle pagine senza mai un calo di tensione. Vero è che la vicenda è eccessivamente romanzata e ai limiti del possibile ma cosa chiedere di più ad un romanzo d'intrattenimento?

  • User Icon

    nanni

    08/11/2012 20:12:51

    E' certamente irreale la descrizione dell'avventura e risulta quindi eccessivamente romanzata; ed altrettanto lo è la figura del poliziotto danese. Tuttavia la tensione dell'avventura e la bella ambientazione storica rivalutano il romanzo, che come tutti i libri di Follet appassiona ed avvince il lettore. Privilegiando questi aspetti si può dare un voto alto.

  • User Icon

    Gabriele

    04/11/2012 19:12:11

    Un lavoro godibilissimo! E' il mio primo romanzo di Follett, spero che siano tutti così, si legge velocemente, e sembra di essere allo schermo di un valido e intrigato film di spionaggio, molto bello e avvicente, consigliato a chi ama gli scenari militari

  • User Icon

    pensieromancino

    10/09/2012 17:53:53

    "Il volo del calabrone" ("Hornet Flight", 2002) è il prototipo del thriller di spionaggio alla Ken Follet prima maniera (non quello de "I pilastri della terra" per intenderci). Nell'opera sono presenti tutti gli ingredienti del genere: spie, informazioni da trafugare, una guerra di buoni contro cattivi e persone comuni che possono cambiare il corso della storia. In questo caso si tratta di due giovani danesi che cercano di aiutare i servizi segreti britannici per opporsi ai nazisti che hanno appena invaso la Danimarca. Il punto di forza del romanzo sta nelle motivazioni personali dei protagonisti, nel loro lato umano: Harald Olufsen vuole dare un senso alla morte eroica del fratello; Karen Duchwitz presagia le disgrazie che verranno per chi è ebreo come lei; Hermia Mount vuole riscattarsi dal senso di colpa per la morte delle spie da lei reclutate; anche Peter Flemming, l'antagonista principale, è stato vittima di una fatalità che ha reso sua moglie un vegetale. Tutti lottano contro difficoltà più grandi di loro, tutti devono andare oltre i propri limiti per riuscire. Suspense, intrigo, scontri, passioni e avventura si mescolano nelle giuste dosi, per un risultato apprezzabile anche se a tratti poco originale, un filo al di sotto dei più conosciuti e acclamati La cruna dell'ago e Il codice Rebecca. La "prosa trasparente" caratteristica di Follet trascina il lettore in un mondo fittizio ma verosimile, e non si riesce più a staccarsi dalla pagina. Intrattenimento di qualità quindi, senza sbavature, consigliato a tutti e imperdibile per gli amanti del genere.

  • User Icon

    Saverio Tiribucchi

    09/09/2012 22:25:31

    Libro gradevolissimo, molto scorrevole, avvincente e con ottime ricostruzioni.

  • User Icon

    alessandro

    25/07/2012 17:00:31

    il mio primo libro di ken follet, sarà che lo adoro, sarà che mi piaciono veramente tanto i romanzi ambientati nella seconda guerra mondiale, quindi non potevo che dare un voto alto.

  • User Icon

    Valerio

    13/03/2012 13:14:53

    Buon libro. Come è già stato detto in altri commenti, emerge uno dei pregi di Follett ovvero la scorrevolezza. Come sempre, descrizione di luoghi e personaggi molto accurata. Inizialmente ed in alcune parti, l'ho trovato piuttosto noiso ma poi, come già detto, escono fuori i "cavalli di battaglia dello scrittore" che ti coinvolge invogliandoti ad andare avanti nella lettura. E' una buona storia con un'impresa che sà dell'incredibile. Per me è oltre alla sufficienza, un 7 su 10 (ovvero 3.5) ma arrotondo per difetto.

  • User Icon

    archipic

    20/02/2012 16:04:28

    E' stato il mio primo Follett; bel libro, appassionante e scorrevole. Si legge con piacere.

  • User Icon

    Inge

    20/01/2012 17:11:31

    Bellissimo libro! scorrevole e di suspense! Consigliato!

  • User Icon

    giovanni

    18/11/2011 12:04:41

    Media voto davvero troppo bassa,a me è piaciuto davvero tanto,un libro che si legge velocemente,storia molto interessante i personaggi descritti davvero bene. un 5 meritatissimo

  • User Icon

    Antonio

    29/01/2011 13:36:02

    Anche questo romanzo non viene meno a uno dei pregi principali di Follett, la scorrevolezza. Ma al di là di questo non rimane granchè. Ad esempio la trama è un po' tirata per i capelli: l'impresa finale dei due ragazzi assolutamente non credibile, addirittura utopistica. Secondo me lo scrittore ha bisogno di almeno mille pagine per cominciare a "scaldarsi": infatti questo romanzo, più breve, rimane un po' tronco.

  • User Icon

    maurocz

    16/11/2010 20:52:41

    Lo sfondo è sempre il secondo conflitto mondiale come ne "Le Gazze Ladre", ma il risultato è decisamente meno valido. Pur riconoscendo all'autore la classica scorrevolezza della narrazione la sceneggiatura è poco incisiva e debole. Tra le opere di Follett ritengo sia una delle meno riuscite. Decisamente sotto la media.

  • User Icon

    beby

    05/07/2010 12:59:42

    Ho letto le varie recensioni e le ho trovate un po stitiche di complimenti. Questo è un bel libro, scorrevole e avvincente. Ne ho letto di gran lunga peggiori quindi lo consiglio. Devo ammettere che è il primo libro di Ken Follett che leggo quindi non posso fare paragoni ma l'ho trovato comunque molto piacevole.

  • User Icon

    Enrico

    10/06/2010 13:40:36

    Follet è bravo a costruire una trama che scorre fluida e riesce ad appasionarti. E' un buon romanzo di spionaggio ma per me l'autore ha scritto di meglio.

  • User Icon

    Mirko

    22/04/2010 23:19:40

    Libro appassionante ma non all'altezza della cruna dell'ago.

Vedi tutte le 49 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione