La voltapagine

La tourneuse de pages

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: La tourneuse de pages
Paese: Francia
Anno: 2005
Supporto: DVD
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 7,99 €)

La piccola Mélanie, origini modeste e una grande passione per il piano, fallisce l'esame di ammissione al conservatorio di Parigi a causa dell'arroganza dell'esaminatrice, famosa quanto scostante pianista. Traumatizzata dall'insuccesso, la giovane abbandona i suoi studi, trasformando l'amore per la musica in odio e in rancore. Dieci anni più tardi Mélanie, ormai donna, viene assunta casualmente come baby sitter in casa della pianista, senza essere riconosciuta. Mélanie grazie alla sua sensibilità per la musica, diviene voltapagine e confidente dell'artista. Un rancore mai sopito si trasformerà in una sottile e spietata vendetta.
3,67
di 5
Totale 3
5
0
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Luca Brianza

    04/11/2018 14:31:09

    Quando ci si.trova a guardare un film che tratta specificatamente l'argomento della vendetta in modo così delicato e raffinato,apprezzi.tutto del film.brave le due attrici protagoniste.

  • User Icon

    TERAGNI DEMETRIO

    26/07/2008 12:17:40

    Agli esperti cinofili non sarà di certo sfuggito che la pellicola ha una certa similitudine nell'ambiente(sia sociale che scenico) con i film di Chabrol; come il regista francese anche ne "La voltapagine" prevale una figura femminile ossessiva e vendicativa. Un thriller con pochissimo sangue, (più bravi degli americani i nostri cugini d'oltralpe), infatti a mano a mano che la pellicola scorre sullo schermo, lo spettatore s'aspetta che Melanìe "faccia fuori" tutti i componenti della famiglia presso cui lavora, si lo fa, ma non in senso strettamente fisico ma psicologico, che talvolta può essere più doloroso. Nel film viene pronunciata la seguente frase :"Una voltapagine può mettere in pericolo un intero equilibrio":, la François infatti, non solo mina l'equilibrio del trio musicale, ma anche quello della vita personale della pianista, facendola innamorare di lei, quindi, voltapagine due volte.

  • User Icon

    luca

    31/03/2008 22:11:32

    Un film sottile intersecazione tra pianoforte concerti e noir che ricorda il genere di Hitchcock.

  • Produzione: Dolmen Video, 2007
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 85 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); interviste: intervista al compositore Jérome Lemmonier; trailers; filmografie
  • Pascal Greggory Cover

    "Propr. P. Charles G., attore francese. Esordisce al cinema già a fine anni ’70, ma conquista piena riconoscibilità soltanto a partire dagli anni ’90, soprattutto con il ruolo del sindaco di un paesino della provincia francese, che volendo aprire una mediateca fa abbattere un albero secolare, nel «racconto morale» L’albero, il sindaco e la mediateca (1993) di E. Rohmer. Volto scavato, corporatura asciutta, è particolarmente adatto a interpretare personaggi torvi, spesso in costume (La regina Margot, 1994, P. Chéreau; Giovanna d’Arco, 1999, L. Besson; Arsène Lupin, 2004, di J.P.?Salomé; Gabrielle, 2005, di P. Chéreau; La vie en rose, 2007, di O. Dahan), ma non mancano, nel suo curriculum, anche ruoli contemporanei, nei quali dà prova di grande sensibilità (l’avvocato bisessuale sentimentalmente... Approfondisci
Note legali