Il volto cancellato. Storia di Fakhra dal dramma alla rinascita

Fakhra Younas,Elena Doni

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 luglio 2010
Pagine: 179 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788804604013
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Descrizione
Quella di Fakhra è una storia estrema e tragicamente diffusa. Quando è arrivata in Italia dal Pakistan per farsi curare, aveva la faccia deturpata e il collo talmente rattrappito dalle cicatrizzazioni da non consentirle più di alzare la testa. Suo marito aveva deciso di sfogare la propria gelosia e la propria rabbia sfigurandola con dell'acido. Questo libro è la storia della vita, del dramma e della rinascita di una donna. L'infanzia difficile, il lavoro ammirato e biasimato di ballerina, gli innamoramenti, le delusioni, il matrimonio con il figlio di un importante uomo politico. Fino alla violenza dell'acido, le lunghe degenze, la lenta ricostruzione esteriore e interiore, il ritorno a una vita normale.

€ 4,75

€ 9,50

Risparmi € 4,75 (50%)

Venduto e spedito da IBS

5 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 6,50 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dee

    27/12/2018 16:55:34

    La storia di Fakhra è anche la storia del Pakistan, della condizione femminile in tale paese, dell'eroina che qui si fuma e non ci si inietta, dell'infanzia negata, della professione di "ballerina" e di tutto quanto essa implica, delle mille contraddizioni culturali e religiose di una nazione per molti versi ancora medievale, dello strapotere dei ricchi, della corruzione... l'episodio, terribile, dell'acido è stato purtroppo soltanto uno dei tanti, troppi, abusi che Fakhra ha subito nella sua vita. Personalmente non capisco come sia potuta tornare dal marito dopo l'assalto, come abbia potuto tollerarne la mera presenza, condividerne di nuovo il letto. Non lo capisco, come pure non sono riuscita a fare mia l'opinione positiva che Fakhra aveva di Hemat, il padre di suo figlio, il 50enne che l'ha stuprata appena 15enne, pagando alla famiglia la somma adeguata per dormire con una vergine, ma forse questo è un mio "limite" di donna occidentale ed economicamente indipendente, che non ammette nemmeno il pensiero di simili circostanze, di un simile svilimento della figura femminile, di una simile sottomissione. La lettura del libro è stata difficile e la galleria fotografica inclusa in questa edizione lascia assolutamente senza parole, esterrefatti. Ma quello che mi ha fatto più male, facendo delle ricerche ulteriori sulla vita di Fakhra, è stato scoprire che è morta suicida poco più che trentenne. Dopo essersi sottoposta a quasi 40 operazioni di chirurgia plastica e aver riacquistato un aspetto umano, con il figlio ormai accanto a sé e il Pakistan, con i suoi orrori, lontano, non ce l'ha fatta. La depressione di cui era vittima da anni, è stata più forte.

  • User Icon

    Dani

    19/09/2018 18:23:00

    La storia di Fakhra è anche la storia del Pakistan, della condizione femminile in tale paese, dell'eroina che qui si fuma e non ci si inietta, dell'infanzia negata, della professione di "ballerina" e di tutto quanto essa implica, delle mille contraddizioni culturali e religiose di una nazione per molti versi ancora medievale, dello strapotere dei ricchi, della corruzione... l'episodio, terribile, dell'acido è stato purtroppo soltanto uno dei tanti, troppi, abusi che Fakhra ha subito nella sua vita. La lettura del libro è stata difficile e la galleria fotografica inclusa in questa edizione lascia assolutamente senza parole, esterrefatti.

  • User Icon

    ilaria

    15/08/2015 16:19:29

    Un libro meraviglioso e commovente racconta la storia di Fakhra, sfigurata giovanissima dall'acido. Il racconto si snoda narrando le tappe della sua vita, dapprima in Pakistan, poi a Roma per sottoporsi agli interventi chirurgici. Il libro mi ha colpito molto, ho scoperto una realtà molto diversa da quella che conoscevo e penso che la sua testimonianza debba essere colta per combattere questo atto di violenza che rovina la vita di migliaia di donne. Consigliatissimo.

  • User Icon

    alexa

    21/05/2012 14:43:11

    è un libro che vale la pena di leggere per entrare in una cultura così diversa dalla nostra e conoscerne le tante sfaccettature negative contro le donne. e non da ultimo con i diritti d'autore si da una mano al figlio diciassettenne di Fakhra che ora è rimasto solo.

  • User Icon

    Zotik

    10/05/2011 18:48:07

    La vera storia della giovane pakistana Fakhra, orribilmente sfigurata dal marito per gelosia, che qui in Italia cerca una speranza di normalità. Il narrato di Fakhra ha la leggerezza e la semplicità di una fiaba, ma racconta di un'infanzia in cui la danza e la prostituzione sono l'unico metodo per sfuggire alla miseria, e di una gioventù senza nessuna possibilità di sfuggire all'ignoranza e alla violenza degli uomini, soprattutto dei potenti e dei ricchi. Una storia meravigliosa ed orribile, di quelle che ti fanno vergognare di essere nato uomo (nel senso di maschio). Da leggere, saltando a piè pari gli inserti in corsivo della curatrice, inutilmente didascalici, retoricamente autocompiaciuti, odiosamente celebrativi.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione