Year of the Gentleman

Artisti: Ne-Yo
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Def Jam
Data di pubblicazione: 8 settembre 2008
  • EAN: 0602517735620
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

€ 10,50

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione

Year of the Gentleman è il singolo che anticipa il ritorno di Shaffer Chimere Smith, in arte Ne-Yo, che a settembre pubblica “Year Of The Gentleman” il suo 3° album da interprete.
Ne-Yo si muove come Michael Jackson, canta come Stevie Wonder ma soprattutto scrive canzoni vincenti tra cui 2 delle tre canzoni più suonate della storia in radio. Nel 2005 era ‘LET ME LOVE YOU’ per Mario (nel 2006 ‘UNFAITHFUL’ per Rihanna) nel 2007 ‘IRREPLACEABLE’ di Beyoncé. Nel 2008 ‘CLOSER’- scritta e interpretata da NE-YO - ha tutte le carte in regolare per diventare una hit!

Disco 1
  • 1 Closer
  • 2 Nobody
  • 3 Single
  • 4 Mad
  • 5 Miss Independent
  • 6 Why Does She Stay
  • 7 Fade Into the Background
  • 8 So You Can Cry
  • 9 Part of the List
  • 10 Back to What You Know
  • 11 Lie to Me
  • 12 Stop This World

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    fabio fiume

    16/09/2008 01:01:35

    Terzo lavoro per Ne-yo, autentica star del mercato a stelle e strisce di questi ultimi anni, non solo come cantante, ma anche e soprattutto come autore e producer, ricercato, strapagato, ed infine anche strapremiato. Ed un motivo ci sarà, se una come Beyoncè, che ai suoi piedi potrebbe avere qualunque songwriter, abbia posato su di lui le grinfie e se ne sia tornata a casa con "irreplaceable", uno dei brani più battuti di sempre dalle radio americane. Ma non solo ; Nel carnet di questo talentuoso artista anche "let me love you" che nel 2005 rivelò al mondo l'esistenza di Mario ( che poi è rimasto più o meno li ) e merito suo anche se l'anno dopo Rihanna si diede una svolta patinata grazie ad "unfaithfull" che ancora oggi è uno dei brani più apprezzati del repertorio di sua maestà delle Barbados. Ora però, fama ottenuta, si è deciso a far sul serio anche come cantante e dopo un paio di album dal discreto successo quasi esclusivamente in Usa( "Because of you" è stato n°1 ) si appresta a conquistare il resto del globo, affidandosi a "year of gentleman" che ce lo mostra con le fattezze eleganti da uomo di altri tempi, ( ovviamente gli americani esagerano ed il passo tra gentleman e gangster si restringe pericolasamente ), pronto a proporre un vero e proprio sunto di tutto ciò che ti aspetti da un disco black; Senza novità ( e questo va detto ) ma anche senza incombere in soluzioni smargiasse, ed in volgarità gratuite tanto care all'attuale made in Usa. Armonie curate all'inverosimile in brani come "mad" o come in "miss independent" tipicamente r'n'b, anteposte a ballate da ampio respiro soul come in "why does she stay". A presentare il tutto "closer", primo singolo che compie pienamente il suo dovere... spaccare l'airplay e ficcarsi dritto spedito in testa. Il beat non sovrasta mai le linee melodiche, che restano ben identificabili anche se prevedibili, così come note impossibili non prendono mai il posto di una corposità vocale calda ed espressiva. Compito solito ok, ma svolto al meglio. Più che sufficiente

Scrivi una recensione