Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

18 Regali (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2020
Supporto: DVD
Salvato in 26 liste dei desideri

€ 10,34

Venduto e spedito da Vecosell

Solo 2 prodotti disponibili

+ 2,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 3,00 €)

«Uno straordinario viaggio ricco di emozioni e speranze» - Lucky Red

«Difficile immaginare un soggetto più drammatico: e infatti 18 regali racconta una storia vera» - Roberto Nepoti, La Repubblica

«Una fiaba dolce per tradurre un destino amaro.» - Il Fatto Quotidiano

Elisa, incinta, fa un'ecografia di controllo: è una bambina, e sta bene. Ma a non stare bene è invece Elisa, che scopre di avere un tumore. Essendo una donna estremamente concreta - anche perché il marito Alessio lo è molto meno - Elisa si adopera per provvedere al futuro di quella figlia che forse non riuscirà a conoscere, arrivando al punto da preparare per lei 18 regali, uno per ogni compleanno, fino alla maggior età. Ma la figlia Anna accoglierà quei regali non tanto come un dono d'amore, quanto come una pesante eredità, o una sorta di macabro ricatto morale. Il giorno del suo 18esimo compleanno si sottrarrà al rito, andando incontro alla più incredibile delle sorti: trovarsi faccia a faccia con la madre scomparsa.
4,52
di 5
Totale 25
5
14
4
10
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Anna

    03/12/2020 11:32:08

    Molto particolare ma emozionante.

  • User Icon

    simone

    08/09/2020 12:37:42

    Film molto toccante con bravissimi protagonisti

  • User Icon

    Clark

    28/05/2020 18:04:55

    Parte I Quando la scoperta di un'assenza dà vita a una presenza: succede in "18 regali", quarta prova registica di Francesco Amato. "Una giovane donna incinta scopre di avere un tumore maligno incurabile. Se il suo destino è segnato, non lo è quello di sua figlia Anna che Elisa – questo è il nome della donna – decide di addolcire con una bizzarra quanto tenerissima iniziativa: organizzare per lei 18 regali da farle recapitare ad ogni compleanno in modo da farle sentire la sua vicinanza, anche quando non sarà più con lei." Una routine imbarazzante, quasi irritante, per chi, il giorno del proprio compleanno, deve fare i conti con la morte di chi l'ha messa al mondo, una "madre" mai conosciuta che, puntualmente, compare ad ogni frazione di vita (per ricordare quale dei due eventi?). Le due estremità che si toccano offriranno, ancora, un'occasione, ritornando, non solo a sfiorarsi, ma, finanche a sovrapporsi... E così, la vicenda dei regali (tanto detestata), viene rivissuta da Anna secondo una nuova prospettiva, quella di Elisa. E' questo il nodo della storia, è in questo breve, lunghissimo, iato che due esistenze alternative (l'una all'altra) diventano due vite complementari: lo sforzo (inizialmente patetico) di Elisa, sarà la chiave di comprensione e di prossimità della vita di Anna e, viceversa, il contatto con Elisa, restituirà alla ragazza lo sguardo "pulito" sui fatti e le persone che quotidianamente"sfiorano" la sua vita (le rinunce di Alessio, il padre-madre, danno spessore ad un uomo che, fino a quel momento era descritto come semplice surrogato) e le consentirà di girare la boa (il passaggio alla maggiore età) con la consapevolezza di non essere mai sola.

  • User Icon

    Clark

    19/05/2020 22:06:31

    Parte II L'esperienza di "18 regali" è così straniante, finanche metafisica, che ci è concesso (soprattutto a chi si interroga sul suo essere padre, madre, figlio) di perdonare le numerose imperfezioni della narrazione che, peraltro, è ispirata ad una storia vera e talmente "formativa" che ci costringe a rileggere il ruolo che vestiamo (figlio, madre, padre) in una inedita prospettiva "teologica", legata al tempo, più che allo spazio e agli eventi in luogo delle circostanze. Diventa obbligatorio, dunque, il mio grazie ad un film che non scomoda la "mia rete neurale", ma punta dritto al cuore che, come negli esami ecografici e tra le pieghe della colonna sonora, rompe il silenzio con il suo battito incessante e offre nuove interpretazioni ai fatti che la lunga giornata ha posto sullo scacchiere del quotidiano, proiettando in una dimensione immortale l'immagine che ti vede abbracciato a tua figlia, il giorno della sua laurea, commentata da una didascalia che recita "Mon homme", scoperta (quasi) per caso negli attimi confusi dell'ultimo trasloco.

  • User Icon

    Sara

    19/05/2020 21:44:32

    Non sono andata a vederlo al cinema, una mattina poi erano le ore 04:00 circa, l'ho noleggiato sul playstore e l'ho guardato! Alla fine del film singhiozzavo ! Io personalmente l'ho trovato bellissimo. Mi ha emozionata tanto, è una storia che a parere mio arriva dritta il cuore. Personalmente l'ultimo film per la quale ho pianto così è stato "Io e Marley". Bello, bello, bello e ancora bello! merita di essere comprato e messo nella videoteca! Io lo comprerò presto! E' un film che si guarda col cuore <3 Compratelo !

  • User Icon

    demetrio

    17/05/2020 20:27:08

    all'inizio pensavo si trattasse solo di un film toccante ma poi ho scoperto che c'è molto altro, da non perdere

  • User Icon

    sara

    16/05/2020 19:57:33

    emozionante, molto bello

  • User Icon

    maria

    16/05/2020 17:25:57

    Mi ha tenuta appiccicata alla poltrona dall'inizio alla fine e mi sono anche commossa

  • User Icon

    giulia

    16/05/2020 15:18:50

    Film surreale ma interessante, bravi Puccini e Leo

  • User Icon

    tea

    15/05/2020 20:25:06

    film commovente, una madre che sa di non vedere la figlia che nascerà e per lei prepara 18 regali per ogni compleanno. Bravissima Vittoria Puccini

  • User Icon

    fulvio

    15/05/2020 11:01:35

    Mi è piaciuto molto: dalla morte di una figlia, alla vita che la stessa rivede incontrando i suoi genitori. Ottima interpretazione di Vittoria Puccini

  • User Icon

    Ford

    15/05/2020 07:46:04

    Conoscevo già la storia dal libro, ma mi è piaciuto riviverla sotto forma di pellicola. Il cast non mi ha entusiasmato, ma sinceramente non mi aspettavo troppo da questa trasposizione. Accurata e fedele al romanzo.

  • User Icon

    giuseppe

    14/05/2020 14:51:44

    molto commovente

  • User Icon

    brin

    13/05/2020 21:26:34

    film commovente, da vedere con madri e figli

  • User Icon

    Elsa

    12/05/2020 22:09:59

    Elisa, incinta, fa un'ecografia di controllo: è una bambina, e sta bene. Ma a non stare bene è invece Elisa, che scopre di avere un tumore. Essendo una donna estremamente concreta - anche perché il marito Alessio lo è molto meno - Elisa si adopera per provvedere al futuro di quella figlia che forse non riuscirà a conoscere, arrivando al punto da preparare per lei 18 regali, uno per ogni compleanno, fino alla maggior età.

  • User Icon

    paola

    12/05/2020 15:36:05

    è un film bellissimo e commovente,lo consiglio a tutti,io lo visto piu di una volta è stupendo!

  • User Icon

    Fede

    12/05/2020 15:20:29

    Un rapporto, anche conflittuale, tra madre e figlia con scene commoventi. Un film che viaggia nel passato, e a differenza di altri film simili, non lo si fa con un oggetto in particolare come una lettera o dei ricorsi, bensì fisicamente! una storia che ha già toccato il cuore di molti, accentuandone i temi a noi tutti maggiormente cari, e, in particolare, basandosi sulla storia vera e tragica di Elisa Girotto.

  • User Icon

    Mariag

    12/05/2020 11:28:39

    Film emozionante dall inizio alla fine , carico di sentimenti forti come il rapporto madre figlia . Lo rivedrei ancora e poi che dire dell interpretazione di Vittoria Puccini fantastica !!!

  • User Icon

    raffaele

    12/05/2020 10:54:41

    Bello da vedere.lo propongo.

  • User Icon

    manzari

    12/05/2020 08:30:42

    Emozionante , commovente ...una mamma che ha pensato con Amore a sua figlia ogni anno ...un regalino per il suo compleanno ...consiglio bellissimo

Vedi tutte le 25 recensioni cliente
  • Produzione: Vision, 2020
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 109 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,00:1
  • Area2
  • Vittoria Puccini Cover

    Attrice italiana. Rivelatasi già nei panni (e senza) delle adolescenti pudiche e allo stesso tempo emancipate e disinibite di Tutto l’amore che c’è (2000) di S. Rubini e Paz! (2002) di R. De Maria, deve gran parte della sua popolarità al ruolo televisivo di Elisa di Rivombrosa (dal 2003, regia di C.Th. Torrini), al quale fanno seguito altri personaggi per la fiction. La sostanziale purezza e innocenza dei suoi personaggi, conseguenza diretta di una bellezza eterea e virginale, si conferma anche nella Francesca di Ma quando arrivano le ragazze? (2005) di P. Avati o nella Gloria di Colpo d’occhio (2008) di Rubini, donne in biblico tra due uomini attorno alle quali si rompono amicizie o si mettono in atto mefistofeliche macchinazioni. Approfondisci
Note legali