1960. Il migliore anno della nostra vita

Alfio Caruso

Editore: Longanesi
Collana: Nuovo Cammeo
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 20 gennaio 2017
Pagine: 352 p., Rilegato
  • EAN: 9788830446182
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 10,04
Descrizione


In questo avvincente racconto, Alfio Caruso ci fa rivivere in presa diretta l’anno speciale con cui inizia il decennio.

«Il giornalista scrittore etneo-milanese ricostruisce gli eventi, le emozioni, i fermenti, i traumi ma soprattutto le speranze di una piccola Era racchiusa in 365 giorni che rappresentarono un momento di svolta per il Paese.»Gian Antonio Stella, Il Corriere della Sera

La benedizione iniziale arriva il 25 maggio '59 dal quotidiano londinese Daily Mail: "L'efficienza e la prosperità del sistema produttivo italiano costituiscono un autentico miracolo economico». In agosto il presidente della Bundesbank, Karl Blessing, afferma che il miracolo economico italiano è più grande ancora di quello tedesco. Ma gli abitanti del Belpaese non hanno bisogno di questi riconoscimenti ufficiali per sapere che stanno vivendo un periodo d'oro. L'avvertono sulla pelle.

Nell’immaginario collettivo gli anni Sessanta sono definiti «favolosi»: l’Italia, superato definitivamente il dopoguerra, si lanciava con gioia e ottimismo verso un futuro che appariva radioso. In questo avvincente racconto, Alfio Caruso ci fa rivivere in presa diretta l’anno speciale con cui inizia il decennio. E il 1960 vanta una crescita economica impressionante: il Pil tocca il record del +8%, oltre il 50% delle famiglie si avvia a possedere un frigorifero e un televisore (venduti al ritmo di 1500 al giorno) e spopolano le due utilitarie della Fiat, la 500 e la 600. Il sentimento generale è ben rappresentato da Domenica è sempre domenica, il motivetto che conclude Il Musichiere, la trasmissione televisiva di maggior successo. È anche l’anno delle Olimpiadi di Roma, quelle della corsa trionfale a piedi nudi di Abebe Bikila nella maratona e di Berruti nei 200 metri. Per il cinema italiano è un momento straordinario, in cui escono, tra gli altri: La dolce vita di Fellini, prima accolto da polemiche e poi acclamato a Cannes, Rocco e i suoi fratelli di Visconti e La ciociara di De Sica con l’oscar alla Loren. Ma non solo: è l’anno della trasmissione più importante della storia della Rai, Non è mai troppo tardi, condotta dal maestro Alberto Manzi, l’anno delle prime tribune elettorali, dell’elezione di Kennedy... E Il cielo in una stanza, portato al successo da Mina, è la perfetta colonna sonora di un anno caratterizzato da speranza, ottimismo e gioia di vivere. 1960. Il migliore anno della nostra vita è un racconto per chi c’era e per chi non c’era, un libro-nostalgia per conoscere o ricordare un’epoca straordinaria, fissata in molte istantanee che apparterranno per sempre alla nostra memoria.

€ 15,81

€ 18,60

Risparmi € 2,79 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    claudio

    04/01/2017 16:42:58

    Il 1960 è l'anno del boom economico in Italia. La lira non è mai stata così forte e non lo sarà più. La guerra è ormai alle spalle e la vita degli italiani sta cambiando rapidamente. Gli stipendi aumentano, aumentano gli acquisti di elettrodomestici, di auto, di vacanze. In più in Italia si svolgono le Olimpiadi di Roma: Berruti, Benvenuti, Gajardoni, D'Inzeo sono ancora nella nostra memoria dopo quasi sessant'anni. Ma la palma del miglior ricordo forse va a Bikila, il maratoneta scalzo, primo sotto l'Arco di Costantino. Anche il mondo sta cambiando: in Russia Kruscev sembra abbia il potere incontrastato e dall'altra parte dell'Atlantico spunta la stella di Kennedy.

Scrivi una recensione