A Disabilandia si tromba

Marina Cuollo

Collana: Varia
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 4 aprile 2017
Pagine: 169 p., Rilegato
  • EAN: 9788820061647
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
«Siamo tutti creature meravigliose... ma ci sono persone che sanno brillare di luce propria, perché hanno il coraggio di vivere con dignità e spesso con ironia la propria condizione... resistendo molte volte a sguardi senza vita.» Ron

«Sono una microdonna, alta un metro e una mentina, che ha bisogno di mostrarsi sempre un po' incazzata con il mondo per dire la sua. Ma in fondo sono come una crème brûlée: quando rompi la crosta, sotto c'è il morbido. Ho trentasei anni, e quando sono nata nessuno ci avrebbe scommesso mille lire che ci sarei arrivata. Sono venuta al mondo con una sindrome genetica molto rara: la Melnick Needles, che non è una marca di siringhe ma un'osteodisplasia scheletrica che conta un centinaio di casi in tutto il mondo. Uso la sedia a rotelle e di notte dormo abbracciata a un ventilatore polmonare, ma rompo ancora le scatole in giro. Capirai, dunque, che quando mi presento a qualcuno il taglio di capelli non è la prima cosa che si nota.» Dalla sedia a rotelle, il suo punto di osservazione «privilegiato», Marina vede e ascolta cose sulla disabilità impossibili da immaginare per idiozia e insensibilità. Con una straordinaria ironia racconta situazioni, comportamenti, battute del normodotato medio quando si relaziona con il disabile per strada, al lavoro, negli uffici pubblici, al ristorante. Convinta che ridere di qualcosa di brutto aiuti a liberarsi da stereotipi e ipocrisie, Marina strappa tutte le etichette che spesso incolliamo su ciò che ci spaventa o che non conosciamo, e spazza via con la sua penna cinica ed esilarante tabù e preconcetti.

€ 11,18

€ 14,90

Risparmi € 3,72 (25%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 14,90 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Marcella D.

    31/01/2018 13:01:01

    Un saggio da leggere per tanti motivi, quanti sono i temi che l' autrice affronta e che ci riguardano tutti. Marina parla al cuore, ma anche alla testa. E' ironica, fa sorridere, ma fa anche riflettere.

  • User Icon

    Un libro necessario.

    24/05/2017 18:50:48

    Tempo fa ho assistito allo spettacolo “In fondo agli occhi” della Compagnia Berardi Casolari. Il protagonista si è presentato in mutande e giacca di pelle, cantando - tipo coro da stadio - “Cieco di merda!”. Poi ha preteso che lo facessimo anche noi dal pubblico: “Insultatemi, non vi capiterà più un’occasione così!” L’attore Gianfranco Berardi è diventato cieco a 18 anni. Con la sua provocazione invocava amore chiedendo derisione per quella mancanza che lui ha nel corpo ma noi abbiamo nella mente, perché non siamo più capaci di vedere e di capire il mondo che abitiamo. Leggendo il libro di Marina Cuollo, l’accostamento a quello spettacolo è stato immediato. Si tratta di un libro irriverente, ironico, lo si capisce sin dal titolo, dalla copertina, dalla prefazione di Mara Maionchi. Dalla dedica: “Ad Antonio: che non ha mai visto niente di disabile in me, a parte la mia spiccata attitudine alla polemica.” Il libro è diviso in quattro parti: I “normodotati” , tipologie di disabili, ausili per disabili e non, I disabili e… Si parte subito dall’etichetta: diverso. “Boom” scrive la Cuollo: ecco la bomba atomica che rade istantaneamente al suolo tutti i ponti che ti legano agli altri e sei all’improvviso il più solo dell’universo. Diversità che comincia dall’espressione che abbiamo coniato nel nostro linguaggio “politically correct”: diversamente abile. La Cuollo passa poi a fotografarci uno per uno, noi cosiddetti normodotati. E credetemi: è davvero difficile non riconoscersi in almeno una delle tipologie elencate. Quando compie la stessa operazione per il mondo dei disabili, mostra - accanto all'immancabile ironia - anche una buona dose di coraggio. Ci sono molta altre cose che varrebbe la pena di sottolineare: si parla degli amici, delle relazioni sentimentali, si parla ovviamente del sesso - come annunciato dal titolo - ma non voglio togliere il gusto di leggere un libro che ho trovato necessario. Una guida per tutti, per conoscersi e riconoscersi.

Scrivi una recensione
Indice

Prefazione
di Mara Maionchi

Prologo

I. I normodotati
L'Homo misericordius, altrimenti detto il pietoso - L'homo indifferens - Il Quoque - Il Tuttologo - Ti stimo&ammiro - Sottocategoria carini e coccolosi - Il punisher - Il diversamente ipocrita

II. Tipologie di disabili
Il disabile stracciapalle - Il disabile stracciapalle apocalittico - Il disabile stracciapalle decadente - Il disabile stracciapalle competitivo - Il disabile stracciapalle a tradimento - Il diabile vorrei-ma-non-posso - Il Parvenu - Il puffo brontolone - Il puffo brontolone occasionale - il puffo brontolone cronico - Il leader della disabilità - Il Messiah - Il Buddha - Il falso invalido - Il naming

III. Ausili per disabili e non
Ausili sensoriali: occhiali vs bastone per ciechi e cane guida - Ausili per la mobilità: scarpe vs carrozzina - Ausili informatici: pc vs pc con sensori e adattatori

III. I disabili e...
I disabili nella storia - Periodo greco romano - Medioevo - Rinascimento e Illuminismo - Periodo neofascista - I disabili oggi - I disabili e la geografia: il TripAdvisor del disabile - Viaggi all'estero - Viaggi in Italia - Piccola guida ai luoghi illuminati d'Italia - I disabili e il lavoro - I disabili e la famiglia - I disabili e le cose importanti della vita - Gli amici - I disabili e i contesti sociali: le uscite - I disabili e le relazioni trombo-sentimentali - Diversamente VIP - Red carpet - I disabili e la morte