Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

A riveder le stelle. Dante, il poeta che inventò l'Italia - Aldo Cazzullo - ebook

A riveder le stelle. Dante, il poeta che inventò l'Italia

Aldo Cazzullo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 426,5 KB
Pagine della versione a stampa: 288 p.
  • EAN: 9788835704737
Salvato in 50 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dante è il poeta che inventò l'Italia. Non ci ha dato soltanto una lingua; ci ha dato soprattutto un'idea di noi stessi e del nostro Paese: il «bel Paese» dove si dice «sì». Una terra unita dalla cultura e dalla bellezza, destinata a un ruolo universale: perché raccoglie l'eredità dell'Impero romano e del mondo classico; ed è la culla della cristianità e dell'umanesimo. L'Italia non nasce da una guerra o dalla diplomazia; nasce dai versi di Dante. Non solo. Dante è il poeta delle donne. È solo grazie alla donna - scrive - se la specie umana supera qualsiasi cosa contenuta nel cerchio della luna, vale a dire sulla Terra. La donna è il capolavoro di Dio, la meraviglia del creato; e Beatrice, la donna amata, per Dante è la meraviglia delle meraviglie. Sarà lei a condurlo alla salvezza. Ma il poeta ha parole straordinarie anche per le donne infelicemente innamorate, e per le vite spente dalla violenza degli uomini: come quella di Francesca da Rimini. Aldo Cazzullo ha scritto il romanzo della Divina Commedia. Ha ricostruito parola per parola il viaggio di Dante nell'Inferno. Gli incontri più noti, da Ulisse al conte Ugolino. E i tanti personaggi maledetti ma grandiosi che abbiamo dimenticato: la fierezza di Farinata degli Uberti, la bestialità di Vanni Fucci, la saggezza di Brunetto Latini, la malvagità di Filippo Argenti. Nello stesso tempo, Cazzullo racconta - con frequenti incursioni nella storia e nell'attualità - l'altro viaggio di Dante: quello in Italia. Nella Divina Commedia sono descritti il lago di Garda, Scilla e Cariddi, le terre perdute dell'Istria e della Dalmazia, l'Arsenale di Venezia, le acque di Mantova, la «fortunata terra di Puglia», la bellezza e gli scandali di Roma, Genova, Firenze e delle altre città toscane. Dante è severo con i compatrioti. Denuncia i politici corrotti, i Papi simoniaci, i banchieri ladri, gli usurai, e tutti coloro che antepongono l'interesse privato a quello pubblico. Ma nello stesso tempo esalta la nostra umanità e la nostra capacità di resistere e rinascere dopo le sventure, le guerre, le epidemie; sino a «riveder le stelle». Un libro sul più grande poeta nella storia dell'umanità, a settecento anni dalla sua morte, e sulla nascita della nostra identità nazionale; per essere consapevoli di chi siamo e di quanto valiamo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,24
di 5
Totale 34
5
20
4
8
3
2
2
2
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Roberta B

    01/04/2021 12:51:25

    Pubblicazione interessantissima, valida per chi è un appassionato di Dante Alighieri, ma anche per i ragazzi che lo studiano a scuola. E' infatti molto scorrevole, accessibile a tutti perché scritto in forma quasi giornalistica. Lo consiglio.

  • User Icon

    Giulietta

    01/04/2021 08:18:21

    Utile da proporre a giovani studenti come lettura di aiuto alla comprensione dei canti dell’Inferno. Linguaggio semplice che semplifica l’apprendimento.

  • User Icon

    pservo

    22/03/2021 09:39:01

    E' una iniziativa di divulgazione alla portata di tutti e, come tale, pregevole. Per chi si è annoiato a morte negli anni scolastici a "studiare" la Divina Commedia è l'occasione per un tuffo nell'adolescenza e per la consapevolezza di quanto la scuola riesca a far odiare anche quello che invece è meraviglioso.

  • User Icon

    Chiara

    08/03/2021 15:38:32

    da leggere assolutamente

  • User Icon

    Bia

    08/03/2021 12:18:20

    Libro consigliatissimo. Cazzullo è riuscito ad attualizzare Dante e rendere la Divina Commedia fruibile come un romanzo

  • User Icon

    Archeomary

    18/02/2021 21:10:49

    Un libro ASSOLUTAMENTE da avere e da leggere. Dante è un gigante da prendere in punta di piedi e Cazzullo ci riesce benissimo. Ho apprezzato il modo colloquiale e i riferimenti moderni, che utilizzo anche io quando narro di storia a qualcuno.

  • User Icon

    Maria

    10/02/2021 21:09:47

    Interessante la rilettura dell’Inferno di Dante , lo stile è semplice e scorrevole e permette di cogliere la complessità dell’opera e la rende attuale .... In alcune parti risulta eccessiva per i troppi personaggi e le relative storie.

  • User Icon

    Mary88

    05/02/2021 07:32:59

    Una bella opera che attualizzare la Divina Commedia, riproponendo situazioni in chiave moderna. Consigliatissima

  • User Icon

    FrancescoM

    24/01/2021 10:22:05

    Purtroppo L ho trovato noioso e scontato.. una serie infinita di aneddoti senza essere legati da un progetto unico senza passione da parte dell autore. Si ha L impressione che sia stato commissionato dall’ editore e che L autore L abbia scritto controvoglia e in fretta...serviva davvero scrivere un libro così?

  • User Icon

    stetozz

    24/01/2021 09:59:02

    Piacevole e scorrevole, non solo un libro letterario ma un romanzo vero e proprio che ti appassiona in ogni pagina. Come e' gia' stato scritto da altri lettori si intersecano personaggi e situazioni della Divina Commedia con altre del giorno d' oggi. Consigliatissimo

  • User Icon

    Giovanni B.

    23/01/2021 16:36:22

    Ci sono, sì, degli spunti interessanti, collegamenti fra Commedia e tematiche dei nostri giorni. Tuttavia, ho lasciato il libro a metà lettura. In alcuni parti mi pare una babilonia di argomenti buttati qua e là senza un plausibile - almeno per me - nesso logico. Insomma, non mi ha entusiasmato.

  • User Icon

    Francesco

    18/01/2021 16:42:39

    Una parola potrebbe bastare per recensire questo libro: meraviglioso! Ricco di cultura, personaggi (non solo della Divina Commedia), collegamenti con l'attualità e il passato più recente...davvero complimenti all'autore. Se amate la cultura consiglio vivamente di leggerlo.

  • User Icon

    Luca

    13/01/2021 09:49:57

    Un piacevole ripasso dell'Inferno dantesco, con curiosi collegamenti all'attualità. Una maniera meno scolastica di riscoprire la grandezza del Poeta nonché la bellezza della nostra bistratta Italia.

  • User Icon

    Paolo Pisanò

    09/01/2021 14:21:06

    Emozione Italia. Sentimento inesprimibile che impasta le gioie e i tormenti della nostra più intima essenza d’Italiani con un idioma splendido, raffinato e corposo al tempo stesso. Per scoprirne le origini bisogna risalire nei secoli fino a settecento anni or sono e incontrare un poeta fiorentino senza uguali (Dante Alighieri) capace di spalancare le porte del Paradiso (italico e non solo) con un’opera immortale (La Divina Commedia) dopo averlo meritato lui stesso attraversando prima l’Inferno e il Purgatorio per rinascere nel cuore del suo cuore fino a esserne degno. Il vero giornalista inviato speciale si muove con gli occhi bene aperti e ascolta a orecchie dritte per impadronirsi a fondo della realtà che deve riferire fedelmente ai lettori. E per riuscirci deve mettere la sordina alle proprie ubbie ideologiche. A volte questa fedeltà può costare parecchio, anche la vita. Ma chi ha il giornalismo nel sangue non le resiste. Aldo Cazzullo è un campione del giornalismo che si è assegnato un’inchiesta dentro il poema italico per eccellenza alla scoperta del suo (nostro) amore per l’Italia. E per indagare sulla sua (nostra) Italianità, egli non poteva che risalirne la storia di sette secoli fino a osservarla da vicino nell’opera fondamentale di quel poeta fiorentino senza uguali che ci ha donato lingua e coscienza della nostra identità nazionale. Identità oggi problematica, straziata com’è ancora dal dramma catastrofico del primo Novecento che ha visto l’Italia, di secolare consistenza culturale ma politicamente imberbe come Stato unitario, salire prima da protagonista sul proscenio del mondo per poi precipitare, nel giro di soli vent’anni, soccombendo nel proprio sangue aggredita da una violenza straniera disumana e annientatrice, invasa, stuprata, massacrata orrendamente (anche incistandole una lotta fratricida senza quartiere per uno scopo rivoluzionario irrealizzabile), conquistata infine dagli invasori e da costoro assoggettata concedendole la ripresa del benesser

  • User Icon

    GG

    30/12/2020 09:16:26

    In affascinante viaggio alla scoperta di Dante con aneddoti e collegamenti per nulla banali o scontati.

  • User Icon

    Mariopolis

    27/12/2020 23:23:31

    Per tre giorni Aldo Cazzullo è stato il mio Virgilio personale e mi ha condotto nell'inferno dantesco. Al termine della lettura ho perdonato le mie insegnanti d'italiano che della Divina Commedia mi spiegarono poco e nulla, non era un argomento facile da spiegare a dei ragazzini... Lettura bella, piacevole e scorrevole che ti fa amare l'opera dantesca e ti fa riscoprire la gioia di essere italiano. La considero una lettura imprescindibile.

  • User Icon

    lavinia

    19/12/2020 17:24:54

    Non ho parole, libro letto in meno di una settimana. Sono tornata alle superiori, ma con la maturità di leggere la "Divina" con occhi diversi. Il collegamento con l'attuale situazione mondiale, tutte le narrazioni che compongono il libro, mi hanno fatto scoprire cose di cui non conoscevo la storia cosi particolareggiata, Giasone e Medea per iniziare.... e poi vi lascio al libro. E lascio le mie 5 stelle che sono meritatissime

  • User Icon

    Kuso74

    19/12/2020 10:47:18

    Ottimo libro

  • User Icon

    elj

    18/12/2020 09:28:36

    testo ben scritto, divulgativo, sulla Commedia dantesca nell'anniversario

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    30/11/2020 06:53:14

    Mi ha riportato alla mia giovinezza quando la nostra insegnante di lettere ci fece studiare tutto l'inferno... e mai Studio ci sembrò più pesante allora e più gradito ora, nella maturità della vita. A distanza di sessanta anni ricordo ancora tutto! Bellissimo libro questo di Cazzullo: il mio libro della memoria.

Vedi tutte le 34 recensioni cliente
  • Aldo Cazzullo Cover

    Giornalista italiano. Dopo quindici anni a "La Stampa" di Torino, dal 2003 è inviato speciale ed editorialista del "Corriere della Sera". Ha raccontato le Olimpiadi di Atene e di Pechino, gli attentati dell'11 settembre, il G8 di Genova, gli omicidi di Massimo D'Antona e Marco Biagi ad opera delle Brigate Rosse.Tra i suoi libri, pubblicati da Mondadori e incentrati in gran parte sul tema dell'identità nazionale, ricordiamo: Ragazzi di via Po (1997), I ragazzi che volevano fare la rivoluzione (1998), Il caso Sofri (2004), I grandi vecchi (2006), Outlet Italia. Viaggio nel paese in svendita (2007), L'Italia de noantri. Come siamo diventati tutti meridionali (2009), Viva l'Italia! Risorgimento e Resistenza: perché dobbiamo essere orgogliosi della nostra nazione (2010), La... Approfondisci
Note legali