L' accademia Pessoa

Errico Buonanno

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2007
Pagine: 185 p., Brossura
  • EAN: 9788806188832
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabio Guglielmi

    23/06/2011 20:17:09

    Un libro veramente brutto. Una trama improbabile quanto pretenziosa. Un periodare involuto, incomprensibile, noiosissimo. Non si riesce a capire chi siano molti personaggi e che ruolo svolgano in un minestrone letterario. L'ho finito solo perché era corto, non meritava di essere letto

  • User Icon

    riccardo

    12/09/2009 01:56:43

    Uno scrittore dotato ma un libro pretenzioso, eccessivo, ridondante. Una o due idee sufficientemente buone non mancano, peccato che invece di essere sviluppate con la cura che meriterebbero vengano fatte annegare in un minestrone narrativo confuso e in buona parte inutile. I tentativi di imitazione della lingua ottocentesca, poi, sono francamente cervellotici e alla fine dei conti proprio mal riusciti. Ho finito il libro in treno e l'ho "dimenticato" sul sedile...

  • User Icon

    Alessia

    15/06/2008 18:52:30

    Ho acquistato il libro intrigata dalla quarta di copertina, dopo 20 pagine ero solo molto irritata. Lo sconsiglio; sullo stesso genere molto meglio Firmino di Savage.

  • User Icon

    Silvia

    28/01/2008 23:08:14

    Alcune parti geniali altre francamente noiose. Forse non ho afferrato tutto per bene.

  • User Icon

    armando

    12/10/2007 18:49:50

    A mio avviso un romanzo eccellente, scritto con sapido divertimento e pieno di acute riflessioni sul mondo dei bibliofili. L'argomento in sé non è nuovissimo, ma l'autore lo sviluppa con una certa fantasia, lo traveste abilmente da "noir", e soprattutto si vede che sa bene di cosa parla. Consigliato.

  • User Icon

    Ernesto DePetris

    12/09/2007 18:50:47

    Una mezza delusione. Un libro ben scritto, quello di Buonanno, che dimostra una vera passione per la letteratura, nel senso sia di violento amore che di sofferenza. Ma non basta, purtroppo. La storia è troppo spesso poco chiara, non si schiude mai veramente, e comunque già dopo qualche pagina è difficire tenere il filo dei mille personaggi. La formula narrativa (divertita, compiaciuta, colta e saccente), rimane sempre ugugale a se stessa e rischia di venire a noia dopo poco. Nessuno dei personaggi spicca per personalità, e la Montevideo del libro è una cartolina sfocata. Il progetto era ambizioso, forse anche un po' troppo, e alla lunga mostra tutte le limitatezze della realizzazione. Peccato per le cose buone del libro, anch'esse presenti: le riflessione sulla letteratura e sulla vita da scrittori in primis. E l'idea di fondo, anche quella c'era, ma forse da sola non bastava. Peccato davvero!

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione