L' acchiappasogni

Stephen King

Traduttore: M. T. Marenco
Collana: Pickwick
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 04/11/2013
Pagine: 692 p.
  • EAN: 9788868361297
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,96

€ 9,68

€ 12,90

Risparmi € 3,22 (25%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Chris

    01/06/2018 06:18:02

    Forse non sarà uno dei migliori del maestro, tuttavia l'ho trovato coinvolgente e disgustoso al punto giusto (fuorché qualche capitolo un po' prolisso e inutilmente allungato).

  • User Icon

    Francesco Argento

    17/11/2017 09:54:11

    Sono un fan di King, quindi quando un suo romanzo sta in bilico tra bello o brutto tendo sempre a guardare il bicchiere mezzo pieno. Parliamoci chiaro: l'acchiappasogni NON è un libro pessimo, ma non si avvicina neppure ai livelli alti del Re. Resta comunque meglio di tante altre ciofeche che si trovano sullo scaffale alla voce horror.

  • User Icon

    Elias81

    19/04/2017 15:00:37

    Probabilmente uno dei romanzi di King che mi ha colpito meno; la storia era buona, ma manca qualcosa forse la magia tipica di molte delle sue opere per renderla più interessante e considerata la sua lunghezza non la rende delle più digeribili. Bene è scritto bene e diversi personaggi sono ben caratterizzati, sopratutto i cattivi, tuttavia per iniziare a leggere questo autore consiglierei più libri come Carrie, Pet Sematary, Cujo ecc.

  • User Icon

    Giuly

    21/03/2016 17:36:30

    Ho letto diverse opere del "Re", e devo dire che quest'horror è fra quelle che mi sono piaciute meno. Sicuramente vi sono spunti molto interessanti, ma seppelliti da scene rivoltanti che mi sono sembrate superflue e prive di scopo se non quello di disgustare il lettore....e nel mio caso King c'è riuscito in pieno!

  • User Icon

    filippi franco

    21/01/2015 22:37:16

    penso sia il più bel racconto che io ho letto !!! stephen king è un grande scrittore e questo ne è la conferma ! la storia basata su una vicenda tenuta assieme da sentimenti forti è fantastica ! chi critica questo libro a mio avviso l'ha letto a rate senza prestare ascolto slle emozioni date dalla trama. frank

  • User Icon

    Giorgio

    11/09/2013 07:10:08

    Va bene la fantascienza, va bene anche la grande fantasia di King, ma in questo libro ha decisamente esagerato!

  • User Icon

    Matteo

    14/02/2011 23:40:16

    Semplicemente lento, noioso e lungo. Si vede che la casa editrice ha volutamente ampliato una bella storia breve con descrizioni e particolari troppo dettagliati e non necessari. Sconsiglio la lettura serale... per chi non sia insonne

  • User Icon

    federico

    28/11/2010 14:38:59

    disapprovo la maggior parte dei commenti che disprezzano questo libro! io penso che sia semplicemente FANTASTICO!!non direi che questo libro sia fantascientifico, per niente, ma è puro horror, fornisce al lettore quella suspense che nessun altro scrittore può dare, unico nel suo genere! intrigante, travolgente, quasi un thriller...lo consiglio a tutti gli amanti del genere!

  • User Icon

    Chicco

    30/05/2008 15:15:26

    Bellissimo ! Uno dei miei preferiti di King ! Le prime 100 pagine sono fantastiche !

  • User Icon

    Aragoncina

    15/09/2006 21:08:34

    bellissimo libro per niente scontato nonostante il solito ritornello degli alieni che invadono la terra. King riesce naturalmente a far combaciare perfettamente ogni situazione, ad entrare nella psicologia dei personaggi e ad appassionare; Grande King. nel finale m aspettavo un colpo di scena degno di concludere il libro che invece finisce in modo scontato ma ringrazio infinitamente King di non aver neanche lontamente immaginato un finale banalissimo e insulso come quello del film che toglie completamente senso all' intera storia trasformandola nel solito prodotto di marketing del cinema americano. non capisco questo bisogno commerciale di dover banalizzare una bellissima storia e dover dare una spiegazione comprensibile alla maggior parte delle persone invece che soffermarsi sui difficili chiarimenti finali di King che (anche se a volte non sono del tutto chiari)espongono cmq la vera essenza del libro. Da leggere

  • User Icon

    devel81

    27/06/2006 10:45:20

    un libro dai due volti.difficile da catalogare.a tratti la storia procede bene,l ambientazione e' molto suggestiva.a tratti invece il libro fatica ad andare avanti,passa da un flashback ad un altro con troppa frequenza e alcune idee procurano confusione.tutto sommato un libro buono, pero' non ai livelli di altri di king

  • User Icon

    Jackal

    26/06/2006 15:03:44

    È il primo romanzo che King scrisse dopo l’incidente che per poco non lo uccise. In esso è fortemente presente l’elemento del dolore, il dolore che Jonesy prova quando lo investono è quello dello scrittore trasposto su carta. Però il libro non convince veramente, c’è qualcosa che non va, è come se lo scrittore non avesse avuto tempo o voglia di completare il romanzo. Il rapporto dei quattro amici con il loro amico speciale ricorda un po’ l’amicizia del Club dei Perdenti di It (a cui King allude nel romanzo), ma è meno intensa, più larvata, non definita appieno. Il tema degli alieni che minacciano l’umanità ricorda un po’ Tommyknocker, ed in entrambi i libri la vena narrativa dello scrittore non si è espressa, a mio giudizio, pienamente. Al solito i ritratti psicologici dei personaggi sono magistrali, su questo punto è difficile trovare uno scrittore contemporaneo che lo superi, ma non basta. Il lettore non riesce veramente ad affezionarsi a loro, perché lo scrittore non ce li presenta in quella luce a cui ci aveva abituati nei suoi precedenti capolavori. Il finale rientra nella prassi kinghiana, come sempre arrangiato e un po’ deludente, ma è capitato altre volte che lo scrittore non abbia saputo chiudere degnamente i suoi libri, ma in quei casi era la storia che faceva la differenza. Qui invece il finale rispecchia l’intero libro. Io credo che Stephen King non si sia veramente impegnato a scrivere questo romanzo, al di sotto delle sue potenzialità, forse avrebbe fatto meglio a non pubblicarlo.

  • User Icon

    carlo

    13/02/2006 16:29:40

    Horror gratuito e truculento. Brutto e noioso, anzi pessimo direi!!! Non ce l'ho fatta ad andare oltre la metà...se Insomnia mi aveva fatto innamorare di King, questo libro me ne ha fatto disinnamorare completamente. Sono stati veramente soldi buttati. Cocente delusione. voto:sottozero.

  • User Icon

    Luca Z

    24/06/2005 22:02:58

    Vi spiego perchè del mio voto basso...Ho visto prima il film (un Capolavoro, grazie allo splendido finale) che è quasi identico al libro, (che sarebbe anch'esso,veramente, un capolavoro) ma purtroppo qui il finale...mamma mia,non ci potevo credere...Come al solito King crolla nel finale in modo vergognoso, regalando un cavolata filosofica sui sogni e sulla nostra intelligenza che non ha nessun senso se non nella sua testa. Ripeto, per 2/3 è uno dei migliori libri di King...Ma poi,avviene l'incredibile(vergognoso, lo ripeterò sempre) epilogo, dove il protagonista è addirittura l'acchiappasogni (che invece nel film è ,giustamente, solo un mezzo di comunicazione telepatica Indiana quasi in secondo piano rispetto al resto)...Datemi retta, compratevi il film (come ho fatto io) e guardatevi il meraviglioso(E VERO) finale con la sfida, purtroppo breve ma comunque intensissima, fra Duddits (CHE E' SI UN ALIENO, MA SICURAMENTE NON E' DELLA STESSA RAZZA DI MR.GRAY ! BASTA OSSERVARE LA SUA SEMBIANZA DA DIO EGIZIO PER CAPIRE MOLTE,MOLTE COSE... CAPITO ANDY?) ed il grigio. King riscrivi il finale del libro per favore (copiandolo pari pari dal film)...TI PREGO.

  • User Icon

    rokkko

    21/12/2004 12:40:00

    Il libro non è brutto anzi ed è anche molto profondo quasi come se L'autore confessasse nel libro che cosa ha provato dopo l'incidente che per poco non gli costò la vita. Il problema è che tutto questo lo capisci solo dopo aver finito il libro e letto la postfazione di Shepen King; prima sembra un pò "oltre" e slegato. Tutto sommato è sempre un libro da leggere magari 2 volte e la 2° avendo già letto la Postfazione e chiaro in mente l'idea dell'autore

  • User Icon

    fabio j.

    16/10/2004 09:45:59

    King parte benissimo, ti inchioda alla storia, ma poi rallenta e si dilunga per raggiungere il numero di cartelle richiesto dall'editore: sarebbe fantastico se potesse fregarsene del marketing e scrivere quanto è necessario e non quanto previsto dal contratto.

  • User Icon

    Andy

    18/09/2004 15:37:38

    X Claudio Nel libro Duddits è semplicemente un bambino affetto da down con un potere magico. Di tale potere non si sa nulla, nel libro non è specificata la provenienza. Nel film hanno pensato di dare un perchè a tale potere condendo il finale di effetto a sorpresa spiazzando il pubblico. Ossia Duddits non è altro che un alieno della stessa specie dei grigi ma buono. Legato dal destino (ka-Tet) ai protagonisti fin dall'infanzia nell'attesa di quella resa dei conti finale. Questo significa che Duddits essendo un grigio sapeva da sempre dell'arrivo dei suoi simili e il suo destino era da sempre quello di salvare la terra.Infatti se ci fai caso nel libro(e forse anche nel film,non ricordo) Duddits avvisa Jonesy dell'arrivo di Mr. Gray molto prima che questi in efftti arrivi. Spero di essere stato chiaro :) Cmq questa è la mia personale interpretazione. Dimenticavo, il libro mi è piaciuto moltissimo, i personaggi sono simpaticissimi e devo dire che non puoi non affezzionarti a loro, la storia è accattivante e la descrizione della possessione di Mr.Gray nei confronti di Jonesy è da premio Nobel. Ho letto tutti i libri di S.K. e cetamente questo non è il migliore ma si fa leggere tranquillamente. Stessa merda, altro giorno a tutti!!

  • User Icon

    245

    14/09/2004 15:49:57

    Libro veramente brutto. Non xdete tempo a leggerlo

  • User Icon

    trinity

    11/06/2004 13:07:40

    Come Claudio, ho letto il libro dopo avere visto il film (a torto poco reclamizzato, Claudio sono d'accordo con te) perchè volevo capire meglio quell'incredibile finale ... e sono rimasta delusa anch'io ! Della trasformazione di Duddits nessuna traccia ! Qualcuno sa se Stephen King ha curato la sceneggiatura del film inventandosi quel nuovo finale che, a mio parere, era di gran lunga migliore di quello del libro e ne avrebbe salvato le sorti ? Perchè diciamocelo, il buon Stephen un pochino di impegno in più ce lo poteva mettere !!

  • User Icon

    Vale

    05/06/2004 19:59:34

    Molto bello, surreale, coinvolgente. Sempre un King ad altissimo livello, anche se forse molti non hanno apprezzato questo libro.

Vedi tutte le 63 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione