-15%
L' acquaiola - Carla Maria Russo - copertina

L' acquaiola

Carla Maria Russo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Piemme
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 2 ottobre 2018
Pagine: 249 p., Rilegato
  • EAN: 9788856667066
Salvato in 46 liste dei desideri

€ 15,22

€ 17,90
(-15%)

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

L' acquaiola

Carla Maria Russo

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' acquaiola

Carla Maria Russo

€ 17,90

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' acquaiola

Carla Maria Russo

€ 17,90

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 17,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Candidato al Premio Strega 2019
Con il romanzo L’acquaiola, Carla Maria Russo fornisce una prova di grande maturità letteraria e regala ai lettori un personaggio grandioso

Maria è consapevole dei suoi obblighi. Il senso del dovere è radicato nel suo cuore come le rocce nella terra delle sue montagne. Le piacerebbe fermarsi un poco davanti al fuoco, lasciare che lo sguardo si perda nelle fiamme guizzanti. Ma la stanchezza la vince, le palpebre si fanno pesanti. La fantasia non trova la forza di sbrigliarsi e correre lontano, di chiedersi se la vita ha ancora in serbo un dono per lei. Non sa immaginare, Maria

Maria ha quindici anni, vive in un paesino dell’Appennino centro meridionale d’Italia e mantiene se stessa e l’anziano padre malato facendo la bracciante nei campi dei signori, un lavoro incerto e molto gravoso, fino a quando non viene assunta come acquaiola nella casa di don Francesco, il signorotto del paese, con il compito di recarsi più volte al giorno e con qualunque tempo alla fonte, che dista tre chilometri dal paese, per rifornire la famiglia di acqua. A don Francesco, infatti, è nato il quinto figlio, Luigi, il quale rivela fin dall’infanzia una natura ribelle, precoce e assetata di libertà. I destini di Maria e Luigi, così diversi fra loro, si intrecceranno in una serie di vicende dolorose ma, allo stesso tempo, intense e salvifiche per entrambi. Intorno a loro, una umanità umile, legata alla terra e alle antiche tradizioni, assuefatta a una vita di miseria, sacrifici e secolari soperchierie sopportate con fatalistica rassegnazione e per questo spesso dura e inflessibile, ma anche capace di pietà e umana solidarietà.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,47
di 5
Totale 17
5
13
4
1
3
1
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ANTONELLA

    15/11/2019 13:58:11

    Libro carino, si legge comodamente...a tratti la scrittura e le descrizioni dei paesaggi mi ricordano gli scritti della Modignani

  • User Icon

    redeagle

    05/11/2019 10:17:25

    Anche io suggerisco la lettura di questo libro davvero toccante! E' il primo libro che leggo di Carla Maria Russo ed a questo punto vi chiedo cosa mi suggerite di leggere della stessa autrice.

  • User Icon

    daria battista

    24/09/2019 12:01:47

    Da leggere assolutamente

  • User Icon

    rockwell50

    24/09/2019 08:16:18

    Quella di Maria è una storia che conquista e avvince il lettore per la sua semplicità. Per la verità il romanzo della Russo non è incentrato solo ed esclusivamente sulla figura dell'acquaiola ma, attorno a lei, prendono piede tutta una serie di storie che rendono la narrazione pregna di coralità. Ogni capitolo, infatti, è dedicato ad un diverso personaggio che reca insito in sé il bisogno di emergere e raccontarsi, il tutto senza mai perdere di vista il filo narrativo che lega tali figure a quella della protagonista, complice anche uno stile suggestivo, fluido e con quel non so che di lirico. Con poche pennellate, Carla Maria Russo realizza un quadro nei toni del grigio che rappresenta un vero e proprio ritorno ai tempi dei nostri avi. L'acquaiola infatti è questo, una fotografia in bianco e nero, un omaggio all'antico. Una storia intensa, realistica ed estremamente vera ed io non posso fare altro che consigliarvela. Buona lettura

  • User Icon

    Giorgi75

    08/07/2019 12:58:21

    Libro ambientato ai tempi de l fascismo racconta la vita di Maria una bambina di 15 anni che per aiutare il padre malato inizia a lavorare come acquaiola per una famiglia benestante che la tiene alle dipendenze per quasi tutta la sua vita. É un libro scorrevole che si fa leggere, però mi aspettavo un approfondimento maggiore che per me è mancato. Gli anni passano troppo in fretta, l'autrice doveva soffermarsi di più sulla vita di Maria e magari togliere un paio di personaggi inutili. É comunque un libro carino, ma niente di più.

  • User Icon

    Samuele

    04/06/2019 11:13:09

    Copertina 5 Stile 5 storia 5. Maria tra le pagine viene voglia di aiutarla, di fermare ciò che accade almeno per un minuto.. Asciugarle la fronte dal peso di ciò che è costretta a vivere. Sempre in silenzio, nel suo dolore, nel suo destino forzato... Nelle vicende che scorrono lente come ore insormontabili... Inespressive, se non del suo disagio. Di un tempo che non lascia spazio ad altro che alla rassegnazione. Fino a trovare in un altro protagonista, un ribelle giovane carismatico, un'ancora che possa dare una nuova "luce" a Maria, in un periodo dove la luce naturale, per molti, era veramente l'unica luce possibile da trovare. Toccante importante presente e profondamente vero. Una lunga camminata verso l'umiltà e verso la povertà fisica, ma mai spirituale.

  • User Icon

    Charlie57

    03/02/2019 19:48:14

    Vera chicca questo libro che racconta la vita di Maria l'acquaiola, una donna che sin da piccola ha dovuto lavorare sodo per poter sopravvivere in un piccolo paese dell'appennino meridionale d'Italia agli inizi del XX secolo. Una donna che la durezza della vita di quei tempi le ha forgiato un carattere burbero, scontroso che la porta a non amare la sua stessa figlia arrivata indesideratamente. Col trascorrere del tempo e divenuta nonna e scopre che anch'ella è capace di donare e ricevere amore soprattutto dalla sua nipote maggiore. Un libro scritto in modo molto semplice, pertanto scorrevolissimo e che ci racconta la vita che hanno vissuto i nostri bisnonni agli inizi del '900 in una Italia ancora fresca della sua unità.

  • User Icon

    Massimo

    12/11/2018 07:15:06

    Ho appena terminato di leggere "L'aquaiola". Un'emozione unica; un romanzo che fa riflettere e che consiglierò a tutti i miei amici lettori. Attualissimo e di una bellezza unica, tutti ci possiamo riconoscere in qualche passaggio o in qualche momento durante la sua lettura. Una storia viva.. Grazie per averlo scritto ed avercelo regalato..

  • User Icon

    evelyn73

    10/11/2018 13:17:34

    L'Autrice ci regala lo spaccato storico di una piccola realtà paesana, ambientando la vicenda nell'Italia centro meridionale, in un periodo che si deduce compreso fra la metà del XIX secolo e quello dell'Italia fascista.Si narra la vita grama, misera, stentata di Maria, la protagonista, dai suoi 15 anni sino alla morte.Attorno a lei ruotano altri personaggi: dalle amiche che come lei condividono una povertà schiacciante, fino ai "signori" del luogo, alle cui dipendenze Maria lavorerà per decenni.Ben descritta la condizione sociale dei poveri: fame, analfabetismo, emigrazione in America, sottomissione della donna all'uomo, donna che deve sottostare ai dettami imposti dalla società del tempo senza azzardarsi ad allontanarsi dagli schemi precostituiti. Questo "sentire comune" risulta molto vincolante per la libertà delle persone, le ingabbia in una (non) vita che non ammette deroghe dalle aspettative. Maria invece viene tratteggiata come una figura molto forte che riesce a collocarsi al di sopra di tali dettami, conduce una vita senza sposarsi, esegue lavori da uomo, la maternità è segnata da durezza e indifferenza, anche per la crudeltà e violenza del concepimento.La figlia di Maria si affranca da una condizione sociale infima sposando un "signore" e regalando alla madre gioie insperate.Sarà infatti proprio la non amata figlia ad offrire a Maria la possibilità di vivere serenamente almeno gli ultimi anni della sua vita,quando la troviamo ammorbidita, capace di riscattarsi dalla maternità "mancata" attraverso l'amore per la nipote, Linù, che le insegnerà a scrivere il suo nome.Il messaggio è di grande speranza e sottolinea come un dramma possa trasformarsi nel tempo, lasciata decantare la sofferenza, in un'occasione di pace interiore.La prosa e la struttura del racconto sono molto semplici. L'inizio è buono, ma poi la narrazione diviene noiosa e del tutto prevedibile.La trama poteva essere declinata in maniera più approfondita. Evitabili alcune ripetizioni.

  • User Icon

    Bruno

    03/11/2018 18:53:05

    "L'acquaiola" è un libro che si legge tutto d'un fiato: racconta (molto bene) e fa pensare. Oltre alla protagonista, ogni persona è tratteggiata con intensità; le storie individuali, strettamente intrecciate, ci parlano della durezza del tempo passato, di una amara vendetta contro un destino drammatico, di un bisogno d'amore non riconosciuto, della possibilità di sperare. La vita non consente a Maria di immaginare un futuro sereno. Eppure anche per lei, irreprensibile e rigida, arriva la possibilità di manifestare quella tenerezza che aveva negato a se stessa e alla figlia. Il suo cambiamento apre uno spiraglio di perdono ad altri protagonisti di questa umanità provata. Grazie a Carla, per averci dato queste creature non perfette, ma capaci di cambiare, e lo ha fatto usando una chiarezza di scrittura che contribuisce a rendere appassionante la lettura del libro.

  • User Icon

    Maria Mirarchi

    16/10/2018 19:30:08

    Tra ieri sera e stamattina ho letto il tuo ultimo capolavoro "L'acquaiola". Mi pareva di essere in un film. La lettura era un dettaglio. Entravano in ogni poro della pelle i sentimenti e le emozioni di ogni singolo personaggio. Dalla vita rurale sono arrivata a quella urbana senza scossoni. La tua vena artistica della scrittura è spaziale!! Non trovo l'aggettivo per premiare la tua bravura. Ti regalo il mio silenzio dove sicuramente con le tue doti sensibili e attente puoi leggere il mio grazie per avermi regalato ore di distacco dal mondo. Cosa non facile. Non un applauso ma una banda di battiti di mano!! T,V.B.

  • User Icon

    Roberto Agosti

    16/10/2018 19:07:45

    Bellissimo

  • User Icon

    Kasia

    15/10/2018 14:27:00

    Bellissimo! Carla Maria Russo non delude mai. L'ho letto tutto d'un fiato. Scrittura fluente, scorrevole come un fiume in piena. La scrittrice usa le parole che ti attraversano con una semplicità e allo stesso tempo con una profondità. Maria, la protagonista, ha rubato subito il mio cuore. Consigliatissimo!

  • User Icon

    Matteo

    15/10/2018 08:11:00

    Bellissimo, mi è piaciuto un sacco. Il libro è scritto benissimo e la lettura risulta molto scorrevole, anche perché è difficile staccarsi anche solo per una pausa. I personaggi trovo che siano descritti molto bene, alla fine ti entrano nel cuore. Mi sento di consigliarlo a tutti gli appassionati del genere.

  • User Icon

    Federico

    14/10/2018 17:45:48

    Si tratta di un vero capolavoro, in cui l'autrice, che ho sempre apprezzato, mostra grande maturità artistica, raggiungendo momenti poetici di altissimo livello. Pur trattandosi di una storia complessa, la scelta di capitoli brevi e focalizzati su un unico personaggio permette di immedesimarsi di volta in volta nei drammi e nelle vicende di ciascuno. Un salto di qualità rispetto ai già molto avvincenti romanzi precedenti. La storia della storia di molti di noi.

  • User Icon

    DianaP

    14/10/2018 07:32:27

    Ho letto tutti i libri di questa autrice e sono tutti stupendi, ma questo suo ultimo lavoro mi ha stupito ed emozionato profondamente in modo nuovo. La storia e i personaggi, di uno spessore eccezionale, raccontano una realtà' che appartiene alla storia del nostro paese e che le nuove generazioni dovrebbero conoscere. Lo stile semplice ma accattivante rende questo romanzo alla portata di tutti e per tutti. Ho avuto la sensazione che l'autrice volesse comunicare, alla fine, un messaggio di grande speranza e grande solidarietà' per l'umanità intera. Tutto, in questo romanzo, mi pare essere all'altezza dei grandi classici della letteratura di ogni tempo. Davvero un'opera meravigliosa e imperdibile.

  • User Icon

    Donatella

    11/10/2018 05:34:56

    Per quanto abbia apprezzato l'autrice in altri suoi lavori, questo romanzo mi ha deluso. I vari capitoli, dedicati ai singoli personaggi, presentano un ritmo lento e poco coinvolgente. Le vicende narrate, pur rispecchiando la dura realtà di un'epoca forse dimenticata, risultano nello sviluppo narrativo abbastanza prevedibili, come del resto il finale. La scelta del tempo presente appiattisce ulteriormente lo stile, eccessivamente monocorde. Mi aspettavo molto di più. Mi dispiace ma non posso esprimermi diversamente.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente
  • Carla Maria Russo Cover

    Nata a Campobasso ma residente da molti anni a Milano, dove ha frequentato il liceo classico, e si è laureata in Lettere Moderne. È appassionata di ricerca storica.Per Piemme ha pubblicato La sposa normanna (2005), Il Cavaliere del Giglio (2008) , L'amante del Doge (2008), Lola nascerà a diciott'anni (2010), La regina irriverente (2012), La bastarda degli Sforza (2015) e I giorni dell'amore e della guerra (2016), questi ultimi dedicati alla figura di Caterina Sforza. Nel 2017, sempre per Piemme, esce Le nemiche, con protagoniste Isabella d'Este e Lucrezia Borgia, mentre nel 2018 L'acquaiola. Approfondisci
Note legali