Addio, e grazie per tutto il pesce

Douglas Adams

Traduttore: Laura Serra
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 845,46 KB
  • Pagine della versione a stampa: 208 p.
    • EAN: 9788852022593
    Disponibile anche in altri formati:

    € 4,99

    Venduto e spedito da IBS

    5 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Lolly

      14/12/2011 14:52:31

      Purtroppo mi associo a coloro che lo criticano. Il peggiore della splendida saga creata dall'autore. Mancano molti personaggi chiave, e la protagonista risulta francamente antipatica. Inoltre è troppo incentrato sulla storia d'amore piuttosto che narrare della Galassia in genere... forse Adams in quel periodo era innamorato! Numerose incongruenze e trama esilissima rendono questo volume l'unico veramente non riuscito della serie della "Guida galattica". Evitabile.

    • User Icon

      OskarSchell

      02/09/2010 13:54:46

      Mi è piaciuto molto! E sono felice di essere arrivata alla fine di questa 'trilogia in cinque parti'...

    • User Icon

      Pamela

      24/02/2009 17:54:16

      Essendo ambientato esclusivamente sulla Terra, appare decisamente diverso dagli altri. Sarà anche la quasi totale mancanza di Marvin, Trillian, Zaphod e Ford che rende la storia un po' piatta..ma non si può dire che il libro non sia bello, anzi. Però "Guida galattica" rimane sempre il migliore!

    • User Icon

      Lionheart

      22/10/2008 21:35:49

      Certamente non ha la stessa carica devastante del primo libro, ma chi ha letto i precedenti lo troverà comunque eccezionale!

    • User Icon

      Silvio52

      28/11/2007 12:22:23

      Arrivati a questo punto della saga, "Addio, e grazie per tutto il pesce" risulta purtroppo ampiamente il peggiore della "Trilogia". Non mi è piaciuto poi molto il character di Fenchurch (che bisogno ce n'era, quando già c'era Trillian?), la trama approssimativa e la generale svolta "rosa" del racconto (gli spunti di fantascienza sono al minimo e pure a livello di humour siamo bassini)... Douglas Adams poi si tira clamorosamente da solo la zappa sui piedi eliminando dalla storia quell'incredibile personaggio che risponde al nome di Zaphod Bebblebrox... ma come si fa?!?

    • User Icon

      AG

      17/07/2007 17:55:00

      lessi tutta la saga parecchio tempo fa. ho scovato l'introvabile "praticamente innoquo" ultimamente su una bancherella. Sono contento di averlo trovato, ma direi che è un libro superfluo e inutile. bruttino.

    • User Icon

      Niccolò

      06/11/2006 19:32:50

      Non sono d'accordo con le recensioni precedenti...il libro può essere meno fantascientifico e comico-demenziale dei precedenti, ma essendo secondo me lo scivolone effettivo La Vita, L'universo e Tutto Quanto, questo è un re-innalzamento della serie, e la trama ha una sua poeticità e malinconia perfetta, sia nella romanticità dei protagonisti che nel contorno...per arrivare allo strepitoso finale in cui...era esattamente quello che ci aspettavamo.

    • User Icon

      Anny

      03/02/2006 21:28:57

      Pur venerando D.A. e in particolare i tre libri precedenti, credo che sia giusto essere sinceri, quindi a mio modesto parere questo libro è 'lo scivolone'. non aggiungo altro perchè provo un acuto dispaicere a pronunciarmi in questi termini verso un autore davanti al quale mi inchino.

    • User Icon

      Matlock

      12/01/2006 23:37:15

      Inferiore rispetto agli altri...ma pur sempre geniale! Per quanto riguarda "Praticamente innocuo", che però vi avviso vi farà male,in quanto la saga si conclude definitivamente,l'unica possibilità è Ebay.

    • User Icon

      Stefano

      21/07/2005 10:54:30

      Bello anche se forse di poco inferiore ai titoli precedenti della "trilogia in cinque libri" di Douglas Adams. A proposito, a quando la ripubblicazione dell'ultimo capitolo "Praticamente innocuo"? E' virtualmente introvabile!!!

    • User Icon

      paco

      24/02/2005 17:09:20

      Il titolo potrebbe sembrare senza senso, ma come quasi tutti i libri di Douglas Adams ha la sua spiegazione logica, un viaggio nell'irrazionale dove ogni cosa e' quello che non sembra o sembra quello che non e'.Un libro piacevole e divertente ma con nascosti tra le righe anche contenuti profondi...

    Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione