Editore: Fazi
Anno edizione: 2011
Pagine: 219 p., Brossura
  • EAN: 9788864111698
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 9,45

€ 14,88

€ 17,50

Risparmi € 2,62 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Romolo Ricapito

    02/02/2011 18:14:19

    Ho trovato bellissimo questo Addio Vienna perchè in primo luogo si legge tutto d'un fiato. E questo nel giudicare una narrazione merita già più della sufficienza. Secondo, l'epopea di Ludmilla (Milly) che fugge da una Vienna ormai annientata dai nazisti, è meglio di una spy story d'azione. Da rilevare come gli austriaci, secondo l'autrice , 91 anni, fossero nazisti ancora più spietati e acritici dei tedeschi. E quindi la nonna e la bisnonna deportate, la figura della madre, di una sconvolgente ambiguità. Una donna cioè devastata dalla cattiveria e dalla voglia di sparlare del prossimo oltre che dall'egoismo, che non "guarirà" neppure dopo che sarà sopravvissuta ai campi di sterminio. Milly si salva riparando alla fine a Roma: ma prima e anche dopo sarà imprigionata, sempre ingiustamente, la seconda volta per un clamoroso equivoco. La prefazione, del 2004, è di Mario Monicelli. In realtà il romanzo uscì già, per una piccola casa editrice, nel 2005, senza nessuna accoglienza particolare. Ora l'ha acquistato Fazi: sempre troppe poche copie distribuite (in un negozio di una grande catena il volume che ho acquistato era l'unico disponibile), ma qualche chance in più di farsi notare in mezzo a un ammasso di uscite spesso inutili. Romolo Ricapito

Scrivi una recensione