After Midnight

After Midnight

Irmgard KeunGeoff Wilkes

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Anthea Bell
Editore: Melville House
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,84 MB
  • EAN: 9781935554714

€ 11,12

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Sanna and her ravishing friend Gerti would rather speak of love than politics, but in 1930s Frankfurt, politics cannot be escaped--even in the lady's bathroom. Crossing town one evening to meet up with Gerti's Jewish lover, a blockade cuts off the girls' path--it is the Fürher in a motorcade procession, and the crowd goes mad striving to catch a glimpse of Hitler's raised "empty hand." Then the parade is over, and in the long hours after midnight Sanna and Gerti will face betrayal, death, and the heartbreaking reality of being young in an era devoid of innocence or romance.

In 1937, German author Irmgard Keun had only recently fled Nazi Germany with her lover Joseph Roth when she wrote this slim, exquisite, and devastating book. It captures the unbearable tension, contradictions, and hysteria of pre-war Germany like no other novel. Yet even as it exposes human folly, the book exudes a hopeful humanism. It is full of humor and light, even as it describes the first moments of a nightmare. After Midnight is a masterpiece that deserves to be read and remembered anew.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Irmgard Keun Cover

    Irmgard Keun (1905-1982) è stata una delle scrittrici più originali del suo tempo ed è al centro ormai da anni di una riscoperta da parte di critica e pubblico. Compagna di Joseph Roth, fu spinta alla scrittura da Alfred Döblin che ne ammirava la vivace intelligenza e l’umorismo fulminante. È autrice di sceneggiature, reportage e una dozzina di romanzi in cui ha raccontato le contraddizioni della società europea prima e durante la Seconda guerra mondiale, concentrandosi in particolare sulla condizione della donna. Le sue opere furono proibite dai nazisti; per tutta risposta l’autrice fece causa allo Stato per danni. Il suo Gilgi, una di noi uscì nel 1931 e, nel breve tempo prima di essere censurato, divenne un caso editoriale rendendo... Approfondisci
Note legali