Categorie

Editore: Feltrinelli
Collana: I narratori
Anno edizione: 2017
Pagine: 186 p., Brossura
  • EAN: 9788807032523

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Antologie

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it € 8,10

Questa è una storia “bella e pulita”, come dice Gianni Biondillo nelle pagine introduttive di questo libro. È la storia di un gruppo di ragazzi di Milano, membri dell’associazione culturale l’Orablù – un’associazione che da anni organizza incontri con gli scrittori nel carcere di Bollate - che una sera d’estate, in un anonimo bar di via Padova, ha avuto un’idea un po’ folle. Per rendere omaggio a Paolo Borsellino (il 19 luglio 2017 saranno passati 25 anni dalla sua morte) hanno pensato di attraversare l’Italia da Nord a Sud, in bicicletta, con al seguito un’agenda rossa da riempire strada facendo, con testimonianze, esortazioni, ricordi, per arrivare il 19 luglio a Palermo.

Una ciclo-staffetta letteraria pensata “dal basso” e realizzata grazie all’apporto di Gianni Biondillo e di Marco Balzano, che hanno condensato in questa raccolta di racconti l’esperienza dell’associazione l’Orablù. Un libro che, lungi dall’essere celebrativo o autobiografico rispetto a un fatto che ha colpito tutta la società civile italiana, vuole essere invece totalmente immerso nell’oggi. Un esperimento letterario che è anche un tentativo di avvicinamento di quel momento storico alla nostra realtà. L’attualità e la realtà sono il filo rosso che accomuna tutti i racconti contenuti in questa raccolta, ma c’è anche un altro elemento: l’agenda rossa, l’agenda mai trovata di Paolo Borsellino, che in queste pagine viene magicamente ritrovata.

Il come e il perché del ritrovamento è lasciato alla fantasia degli autori coinvolti in questo bel progetto, che sono sette nomi apprezzati della narrativa contemporanea italiana: Helena Janeczek, Carlo Lucarelli, Vanni Santoni, Alessandro Leogrande, Diego De Silva, Gioacchino Criaco ed Evelina Santangelo. Ciascuno di loro declinerà il tema a suo modo, ma con un obiettivo comune, che è anche l’obiettivo più nobile della letteratura: ribellarsi alla realtà scrivendo, o riscrivendo, i fatti.

Recensione di Annalisa Veraldi

 

Indice

L'agenda ritrovata. Una staffetta letteraria
Gianni Biondillo

Paolo Borsellino oggi. I temi de L'agenda ritrovata
Marco Balzano

L'AGENDA RITROVATA

Pochi gradi di separazione
Helena Janeczek

Hanno ucciso l'Uomo Ragno
Carlo Lucarelli

La solitudine della verità
Vanni Santoni

Le maschere di San Giovanni
Alessandro Leogrande

Notturno pendolare
Diego De Silva

La memoria del lupo
Gioacchino Criaco

Presenze
Evelina Santangelo