Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Al bar dello sport

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1984
Supporto: DVD
Salvato in 13 liste dei desideri

€ 6,75

Venduto e spedito da LIBRIAMO

Solo 1 prodotto disponibile

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 3,74 €)

Torino. Lino, uno squattrinato immigrato pugliese che si atteggia come l'avvocato Agnelli, è ospite poco gradito della sorella e del cognato. Frequenta assiduamente il Bar dello sport, assieme ad altri immigrati meridionali, dove lavora la fidanzata Rossana. Grazie all'intuizione (il "2" in Juventus-Catania) di un muto detto "Parola", giocatore incallito e pieno di debiti, il quale perse la parola dopo una grossa perdita a poker, riesce a fare un tredici al Totocalcio da 1 miliardo e 300 milioni di Lire. Lino, lasciato dalla fidanzata che non sa che è lui il vincitore che tutti cercano, braccato dagli amici che vorrebbero regali e da un boss mafioso che pretende 130 milioni di Lire di interessi, fugge con Parola verso la Costa Azzurra, alla ricerca del divertimento...
5
8
4
4
3
0
2
1
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    giacomo

    30/11/2020 21:22:03

    Un vero cult!! una delle migliori interpretazioni di J. Calà, il mitico "Parola"

  • User Icon

    Gianni

    17/05/2020 10:24:11

    Lino è un emigrato pugliese, stabilitosi a Torino nella speranza di dare una svolta alla propria vita. Viene ospitato dalla sorella, ma i rapporti con lei ed il cognato non sono idilliaci. Anche il lavoro non gli regala soddisfazioni. Grazie al consiglio di un muto, riesce a fare tredici al Totocalcio. Vorrebbe godersi la vincita ma, prima di poterlo fare, sarà protagonista di una serie di divertenti disavventure che, però, avranno un lieto fine per lui.

  • User Icon

    Clementina

    16/05/2020 20:44:00

    Lino ha lasciato la Puglia e si è trasferito a Torino per migliorare, ma senza successo, la sua condizione. Inoltre, è mal sopportato dalla famiglia della sorella presso la quale dimora. La sua vita, però, ha una svolta quando ottiene una grande vincita al totocalcio grazie al consiglio di Parola, un ragazzo muto che fa piccoli lavori nel bar. Da quel momento, i due sono protagonisti di situazioni divertenti, ad esempio l'incontro col notaio o la visita al casinò, per poi ritrovarsi di nuovo al bar dove tutto ha avuto inizio.

  • User Icon

    roby

    16/05/2020 14:35:00

    Un film classico della commedia italiana. La bella epoca rivive in questo film.

  • User Icon

    Marcello

    15/05/2020 21:10:04

    Lino è un uomo del sud trasferitosi a Torino in cerca di fortuna. Putroppo la vita non gli regala soddisfazioni ma tutto cambia grazie ad una vincita favolosa che, però, decide di tenere segreta per evitare che parenti ed amici pretendano qualcosa da lui. Nonostante la sua cautela, è coinvolto in comiche situazioni dal suo amico Parola, addirittura fino in Costa Azzurra, salvo poi far ritorno nel luogo di partenza.

  • User Icon

    Mara

    09/03/2019 22:42:53

    Lino, uno squattrinato immigrato pugliese che si atteggia come l'avvocato Agnelli, è ospite poco gradito della sorella e del cognato. Frequenta assiduamente il Bar dello sport, assieme ad altri immigrati meridionali, dove lavora la fidanzata Rossana. Grazie all'intuizione (il "2" in Juventus-Catania) di un ragazzo muto detto "Parola", giocatore incallito e pieno di debiti, il quale perse la parola dopo una grossa perdita a poker; riesce a fare un tredici al Totocalcio da 1 miliardo e 300 milioni di Lire.

  • User Icon

    Velvet

    08/11/2016 11:07:43

    Film spensierato con qualche battuta azzeccata e qualche smorfia memorabile di Lino, poi il resto il film è abbastanza "piatto"

  • User Icon

    Anteo

    06/11/2006 22:26:10

    divertente commedia grazie alle ottime interpretazioni del già navigato Lino Banfi e del quasi esordiente Pino Ammendola, cui si aggiungono la bellissima Mara Venier e quella che io ritengo se non "la" una delle migliori interpretazioni del mirtico Jerry Calà.

  • User Icon

    Mirco

    21/01/2006 00:26:50

    Un trash movie stupendo,grande jerry,spettacolare lino,tutto il calcio minuto per minuto ha fatto la storia degli italiani.MITTICIIII.

  • User Icon

    tukk

    22/07/2005 21:48:43

    e come dimenticare questo film?

  • User Icon

    sario

    24/06/2005 10:44:09

    Gerry Calà ai massimi livelli.

  • User Icon

    vic

    31/03/2005 12:18:56

    Non sono d'accordo con la seconda recensione, anche perchè il film stesso non ha particolari motivazioni psicologiche da rivolgere al pubblico, se non quella del "povero disgraziato" a cui finalmente la fortuna guarda, anche se dopo patimenti. Del resto e' un film genere casalingo, per sorridere......e di certo Banfi e Calà fanno sorridere. Poi se si cerca l'impegnato, meglio rivolgersi su altri film con temi piu' impagnativi.

  • User Icon

    mario

    22/03/2005 09:34:52

    Come direbbe il grande LINO: " Madonna benedetta che brutto film che è questo ".Sul dizionario del cinema "IL MORANDINI" si legge:" è uno sketch comico che sarebbe stato divertente in 20 minuti. Ne dura 100....".Che dire di più?

  • User Icon

    CALESTANO

    05/03/2005 12:08:35

    Il film è buono, peccato che Jerry Calà sia muto e che non possa deliziarci con le sue battute.

  • User Icon

    TRASHMAN

    11/02/2005 12:30:00

    Film che tenta invano di ricopiare l'atmosfera legata al mondo del calcio di " L'ALLENATORE NEL PALLONE ".FIlm, a mio giudizio, noioso e poco divertente, eccezione fatta per 2/3 battute.GIUDIZIO: se potete, evitatelo...

Vedi tutte le 15 recensioni cliente
  • Produzione: Federal Video, 2005
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area0
  • Contenuti: interviste: intervista a Jerry Calà e Pino Ammendola
  • Lino Banfi Cover

    Lino Banfi è il nome d'arte di Pasquale Zagaria. Nato nel 1936 in Puglia, si trasferisce nel 1954 a Milano, dove fa una lunga gavetta nell'avanspettacolo. Dopo le prime apparizioni al cinema e in TV e i successi con il cabaret degli anni Sessanta, nei due decenni successivi diventa un volto simbolo della commedia sexy all'italiana. Il riconoscimento della critica arriva grazie a film come Vieni avanti cretino di Luciano Salce (1982), L'allenatore nel pallone di Sergio Martino (1984) e Il commissario Lo Gatto di Dino Risi (1986). Negli anni Ottanta conduce diverse trasmissioni Rai: Domenica In (1987-88), Stasera Lino (1989), Il caso Sanremo (1990). Nel 1998 inizia la fiction Un medico in famiglia. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali