Al di là del principio del piacere - Sigmund Freud,Renata Colorni,Anna Maria Marietti - ebook

Al di là del principio del piacere

Sigmund Freud

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 861,54 KB
Pagine della versione a stampa: 112 p.
  • EAN: 9788833972244

18° nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Psicologia - Teoria psicologica e scuole di pensiero - Teoria psicoanalitica

Salvato in 1 lista dei desideri

€ 1,99

Punti Premium: 2

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'opera di Freud, edita da Bollati Boringhieri, è l'unica edizione integrale e di riferimento in Italia.

Considerata unanimamente la migliore edizione da psicoanalisti e studiosi, fu diretta da Cesare Musatti, il padre fondatore della spicoanalisi italiana, ed è stata costantemente aggiornata da decine di studiosi.

Questa edizione digitale mantiene gli stessi elevati standard scientifici e redazionali dell'edizione cartacea, che ha costruito il lessico della psicoanalisi nella nostra lingua.

«In un certo momento le proprietà della vita furono suscitate nella materia inanimata dall’azione di una forza che ci è ancora completamente ignota. Forse si è trattato di un processo analogo a quello che in seguito ha determinato lo sviluppo della coscienza in un certo strato della materia vivente. La tensione che sorse allora in quella che era stata fino a quel momento una sostanza inanimata fece uno sforzo per autoannullarsi; nacque così la prima pulsione, la pulsione a ritornare allo stato inanimato».
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • Il nucleo centrale del cosiddetto 2° Freud consiste nell'individuazione d'un desiderio regressivo dall'organico al'inorganico, che in "Al di là del principio di piacere" è considerato un "cupio dissolvi" presente già al livello biologico d'ogni singola cellula. Sofoclismo cosmico: "Meglio di ogni cosa è non essere nati, e dopo di ciò morire subito dopo la nascita" ("Non nascere è per l'uom ventura massima; e poi venuto al giorno, colà d'onde ebbe origine, subito far ritorno": "Edipo a Colono", 1224-27; "non nasci homini longe optimum esse, proximum autem quam primum mori": "per l'uomo meglio di tutto è non nascere, poi subito dopo morire al più presto": Cicerone, "Tuscolanae Disputationes", 1, 48, 114). L'ingiustificato e ingiustificabile sadismo del transito dal ni-ente all'ente appare sempre controbilanciato da una forza antitetica che spinge di nuovo verso il nulla, il "principio del Nirvana" già intuìto da Barbara Low e ancor prima attestato sia nel pensiero di Schopenhauer che nell'antica filosofia empedoclea, quasi che la spinta vitalistica sia solo un incidente di percorso applicato a una realtà anelastica. Nel dettaglio, il normale degrado geriatrico conduce automaticamente a ritroso dall'antropico al cinico in senso filosofico (stile di vita frugalmente bestiale, da animale non umano come appunto il cane: greco KYNIKÒS, aggettivo di KYNÒS genitivo di KYOI), poi allo stato vegetativo da regno vegetale e infine alla morte/Thanatos da regno minerale. Vale a dire l'esistere come provvisoria quanto insignificante escrescenza "dalla polvere alla polvere" (Genesi 3, 19 || Qohèlet 3, 20). L'ontogenesi ricapitola la cosmogenesi? Ipotesi plausibile seppur alquanto incerta sul versante evolutivo, mentre è indiscutibilmente appurata e conclamata sul versante degenerativo.

  • Sigmund Freud Cover

    La sua famiglia si trasferì a Vienna nel 1860 a causa di difficoltà economiche e Sigmund visse in quella città fino al 1938 quando l'annessione dell'Austria alla Germania nazista e la sua condizione di ebreo lo costrinsero ad emigrare a Londra. Frequentò per otto anni l'Istituto Superiore "Sperl Gimnasyum", sino alla maturità. Si iscrisse a medicina, facoltà che frequentò con forte senso critico fino alla laurea conseguita nel 1881. Dopo la laurea andò a Londra, ma ritornato iniziò a lavorare in un laboratorio di zoologia di Vienna dove prese contatto con il darwinismo. Passò quindi a lavorare in laboratorio all'Istituto di Fisiologia dove condusse importanti ricerche in ambito neuro-istologico. Dopo sei anni... Approfondisci
Note legali