L' album delle figurime. Caricature e ritratti in rima della casta nefasta - Carlo Cornaglia,Libero Gozzini - ebook

L' album delle figurime. Caricature e ritratti in rima della casta nefasta

Carlo Cornaglia

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 10,78 MB
Pagine della versione a stampa: 238 p.
  • EAN: 9788893233392
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
Fai un regalo

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Il cicalio, nel frattempo, è entrato nelle orecchie della società. Cri-cri-cri-cri-cri-cri... Niente, è Cornaglia che compone. Ottonari, endecasillabi, ricostruzioni in rima di fatti realmente accaduti. “Fatelo tacere!” potrebbe intimare il governante insofferente. Ma non c’è modo di mettere a riposo quel ridente malanimo, quella lieta anarchia, quel bonario nichilismo, quel brusio rasoterra, quel volteggio a mezz’aria. Non c’è modo di arrestarlo perché la poesia ronza e scava, e perché il potere non cambia mai». Filippo Ceccarelli
Una galleria di personaggi che attraversa tre periodi della nostra storia recente: il tardo berlusconismo, da Berlusconi a Formigoni, da Scilipoti a Calderoli, da Amato ad Alfano; il sogno renziano, da Renzi padre e figlio a Verdini, da Martina alla Madia, da Boschi padre e figlia a Orfini; il nuovo che avanza, da Salvini a Di Maio, da Conte a Calenda, da Toninelli a Zingaretti. La penna affilata di Carlo Cornaglia – non un comico riciclatosi a poeta, ma un vero e proprio poeta comico – torna a spargere satira pungente a piene mani, restituendoci, anche con le illustrazioni di Libero Gozzini, delle vere e proprie caricature politiche.
Manca un ritratto nella galleria che faccia a tutti gli altri compagnia: il ritratto del popolo italiano. Pellizza da Volpedo è ahimè lontano da quello che vediamo tutti i giorni e sol dobbiam sperare si ritorni ai riscatti gloriosi del passato. (Dall’epilogo di Carlo Cornaglia)
| Vedi di più >
Note legali