Categorie
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
Pagine: 3 voll., 883 p.
  • EAN: 9788804515968
Usato su Libraccio.it - € 14,04

€ 22,10

€ 26,00

Risparmi € 3,90 (15%)

Venduto e spedito da IBS

22 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Riccardo Banchi

    18/09/2015 10.28.43

    Scrivere la vita del personaggio più incredibile della storia sottoforma di romanzo è una sfida ardua, ma l'autore questa sfida l'ha vinta alla grande. Ovviamente qui è data un'interpretazione della personalità di Alessandro e della sua "torma" (il rapporto probabilmente omossessuale fra Alessandro ed Efestione ad esmpio non traspare) che può non essere pienamente condivisa; ma di certo l'avventura che viene vissuta dal lettore è esaltante e alla fine commevente. Si impara la storia, gli usi e i costumi dei tanti popoli incontrati e a noi stessi viene voglia di scoprire nuovi mondi. Indimenticabile la descrizione dell'assedio di Alicarnasso e di Tiro; ma ogni evento mai è raccontato senza passione. Forse l'opera migliore di Valerio Massimo Manfredi (ma non tutti i suoi libri ho letto).

  • User Icon

    Guido

    03/01/2014 13.12.02

    Capolavoro con la C maiuscola!!

  • User Icon

    Costanza

    12/07/2013 19.57.40

    A mio avviso, il capolavoro di Manfredi. Tre libri, uno più bello dell'altro, mai noiosi o pesanti. Certo, Alessandro Magno è un personaggio di per sé affascinante, ma l'autore riesce a romanzare le avventure del macedone in modo sublime. Imperdibile per gli amanti dei romanzi storici, consigliato a chiunque ami leggere.

  • User Icon

    Rocco

    02/11/2012 12.12.44

    ...appena finito di leggere "Alèxandros" di Valerio Massimo Manfredi... se c'è un libro da consigliare, questo, senz'ombra di dubbio, è uno di quelli da leggere. Rivivere le imprese di Mégas Aléxandros mi hanno aperto la mente ad un mondo fin'ora a me sconosciuto!

  • User Icon

    annalisa

    16/10/2012 14.20.00

    straordinario nonostante la mole...la descrizione del più grande condottiero di tutti i tempi e dell'uomo Alessandro è a dir poco meravigliosa. Bellissimo

  • User Icon

    annalisa

    12/09/2012 14.27.18

    un capolavoro...nonostante la mole, non si riesce a separarsene. il soggetto è uno dei più amati di tutta l'antichità ma lo svolgimento dell'opera, pur prettamente saggistica è eccezionale. Consigliatissimo

  • User Icon

    Claudia

    05/09/2012 23.44.55

    Conoscevo Manfredi solo di fama, prima di iniziare a leggere la trilogia di Alessandro Magno, che ancora debbo terminare.. Pensavo che i suoi libri fossero adatti ad un pubblico poco più che adolescente e che le ambientazioni fossero poco storiche e molto fantasy, ma mi sono dovuta ricredere. Certo, definire le sue opere "romanzo storico" forse è un pò troppo... Piuttosto, si tratta di storia romanzata.Tuttavia, Manfredi, con i suoi libri, ha l'indubbio merito di divulgare pagine di storia che rimarrebbero sconosciute ai più, donando loro una vita nuova proprio grazie al fascino del romanzo. Quanto alla mancata caratterizzazione dei personaggi, direi che ci sta tutta: è la storia che viene rappresentata nella sua dimensione corale, e con riferimento alle fonti classiche, che certo non si soffermano su questi aspetti. E poi la ricostruzione della psicologia del singolo credo che debba trovare spazio in tutt'altro genere letterario. Leggendo Alexandros ci si trova pian piano coinvolti nelle vicende di un personaggio grandioso, e senza il minimo sforzo -anzi, con trepidazione, curiosità, passione via via crescente. E si imparano tante cose. A me non sembra poco! Insomma, terminata la trilogia penso proprio che leggerò anche qualcos'altro di Manfredi.

  • User Icon

    Massimo

    08/05/2012 18.17.51

    Ciò che mi sconvolge non è tanto l'entusiasmo della stragrande maggioranza dei commenti, quanto il fatto che le pochissime recensioni negative siano solo basate sul fatto della scarsa veridicità dei fatti narrati. E' chiaro che Manfredi, per quanti studi possa avere condotto e per quanto la sua "origine" di archeologo ne faccia un addetto ai lavori, non possa certo puntare a fare storiografia. Ma quello che io ho trovato molto deludente, in un impianto romanzesco decisamente buono e con doti narrative di alto livello, è la totale assenza di introspezione dei personaggi. Sono tutti belli-brutti, buoni-cattivi, amici-nemici, un manicheismo banalizzante al quale non si sottrae nemmeno il primattore della trilogia, quell'Alexandros di cui, alla fine, non rimane che un'immagine luccicante e nulla più. Poi in queste mille pagine il lettore - per quanto in alcuni momenti la narrazione sia appesantita da tentativi di riecheggiare i toni tragici-mitologici dei grandi della letteratura greca, da Omero ad Euripide - si immerge effettivamente in un'atmosfera affascinante, la descrizione è piuttosto verosimile e la storia cattura. Ma lo trovo del tutto privo di pathos e di introspezione. Capisco che possa avere successo ma non lo condivido.

  • User Icon

    massimo

    07/02/2012 17.17.28

    Di libri ne ho letto e ne leggo tanti. Questo è l'unico che mi ha fatto commuovere. Grazie Valerio Massimo!

  • User Icon

    Roberto Lo Duca

    17/01/2012 23.26.48

    Capolavoro assoluto di Manfredi, maestro del romanzo storico. Un romanzo appassionante l'impresa del grande condottiero che conquistò un impero intero, seppur effimero, l'intero mondo conosciuto allora, il ritmo è intenso e galoppante, la lettura scorrevole e non stanca mai. Grande Manfredi di sempre

  • User Icon

    Lei

    27/04/2011 14.11.18

    Bello è bello. Adoro i romanzi storici, adoro la figura di Alessandro Magno, che purtroppo sul mio libro di storia è trattata un po' superficialmente, perciò potete immaginare la mia felicità quando ho messo le mani sul romanzo... Ricostruzioni storiche ottime, secondo me, e la caratterizzazione di Filippo, Olympias, Aristotele ed Eumene mi è sembrata molto buona, ma mi ha delusa il fatto che il personaggio di Alessandro non "spicca", viene presentato come perfetto e invincibile pagina dopo pagina, e sinceramente fa venir voglia di dargli una padellata in testa... Altri, come Cleopatra, o Alessandro d'Epiro e la "torma di Alessandro", non emergono, sembrano tutti uguali e senza il minimo di spessore, compreso Efestione, che in teoria avrebbe dovuto essere l'amante di Alessandro e che invece viene presentato come un amico d'infanzia... Bah

  • User Icon

    claudio72

    13/03/2011 15.13.45

    semplicemte fantastico. mi è sembrato di essere al seguito dell' esercito di Alessandro e di vivere le sue varie vicissitudini e quelle deglii uomini al suo seguito. Grande Manfredi

  • User Icon

    mitchum

    02/11/2010 18.13.19

    bellisima serie ti cattura fino alla fine finito un libro sotto con l'altro vorresti che questa trilogia non abbia fine.Ma del film che era in programmazione non si sa piu'nulla?Doveva essere DI CAPRIO a impersonare il grande ALESSANDRO.

  • User Icon

    Nicola

    01/03/2010 10.40.59

    Trilogia fantastica. Scorrevole ed avvincente come poche altri libri di VMM. La storia di Alessandro è narrata con dovizia di particolari ma non risulta mai noiosa. 700 pg lette d'un fiato.

  • User Icon

    BARBARA

    07/11/2009 13.11.26

    Manfredi oltre che archeologo e' anche un poeta.Ottimo romanzo storico ma anche appassionante ed avvincente.

  • User Icon

    Francesca

    05/11/2009 10.51.39

    Belli, belli, belli! Mi sono piaciuti tutti e tre. Non al livello de l'armata perduta, ma decisamente ben scritti.

  • User Icon

    paola

    27/09/2009 13.57.51

    Sono tre libri fantastici e cosi diversi l'uno dall'altro. Non mi ero emozionata tanto dalla lettura, in età giovanile del Rosso e il Nero! Ho letto tutti i libri di Manfredi che a mio giudizio, scrive in maniera eccellente. Le cose che preferisco sono i riferimenti storici e ai costumi dell'epoca e la descrizione delle battaglie. A mio avviso la figura di Alessandro, molto complessa, è resa attraverso tutte le sfumature del suo stato d'animo, che si modifica durante l'evoluzione della sua grande avventura. Rrappresenta anche, a mio parere, una bellissima immagine della sete di vita dei giovani.

  • User Icon

    Valerio

    23/09/2009 10.32.27

    Non certo il libro meglio riuscito di Manfredi (Lo scudo di Talos e Il Tiranno sono davvero imperdibili) ma è certamente una trilogia che si legge tutta d'un fiato e che coinvolge moltissimo. L'ho letto ben sapendo che da profano non avrei potuto distinguere la storia dalla fantasia e mi sono lasciato trasportare dall'autore nelle vicende di Alessandro, sentendomi parte della grande avventura, delle emozioni contrastanti, delle scelte non sempre condivisibili del protegonista, del grande sogno. Mi è piaciuto.

  • User Icon

    daniele

    24/08/2009 18.34.15

    ho letto tutti e tre libri in 7 giorni e li ho trovati fantastici

  • User Icon

    Rovaci

    30/07/2009 15.39.13

    I più bei libri mai letti in vita mia. Potrebbe essere accettabile che qualcuno dicesse che il terzo libro, dopo aver letto i primi due, mette alla prova la resistenza del lettore, ma definirli i più brutti è proprio da criminali.... cercate di trovare il vostro genere anzichè vomitare parole al vento senza conoscere il significato.

Vedi tutte le 74 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione