Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

L' alfabeto del silenzio - E. L. Konigsburg - copertina

L' alfabeto del silenzio

E. L. Konigsburg

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Matteo Colombo
Editore: Mondadori
Collana: Oscar junior
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 marzo 2015
Pagine: 225 p., Brossura
Età di lettura: Da 12 anni
  • EAN: 9788804649144
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 9,50

Venduto e spedito da LIBRIAMO

spinner

Disponibilità immediata

Solo una copia disponibile

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

€ 7,60

€ 9,50
(-20%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO

€ 5,13

€ 9,50

Punti Premium: 10

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 6,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un amico sa ascoltare le parole non dette.

Un misterioso silenzio avvolge il tredicenne Branwell, che ha smesso di parlare da quando la sorellina Nikki è entrata in coma. Vivian, la baby sitter, si è trasformata in testimone implacabile, arrivando ad accusarlo di aver fatto cadere la bambina deliberatamente. Muto, solo, sofferente, Branwell può però contare sull'amico Connor, che non crede alla sua colpevolezza e cerca in ogni modo la verità. Età di lettura: da 12 anni.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,89
di 5
Totale 6
5
5
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Dana

    21/09/2018 08:23:24

    "L'alfabeto del silenzio" racconta la storia di un ragazzino di nome Branwell che viene accusato di aver ferito la sorella minore. Branwell smette di parlare e viene rinchiuso in un centro di recupero perché non dà una sua versione della storia e quindi viene ritenuto colpevole. Per fortuna ha un amico, Connor, che non riesce a credere che Branwell possa aver fatto deliberatamente male alla sorellina e decide così di scoprire la verità. Il libro è adatto a lettori delle scuole medie ed è molto coinvolgente. Il libro, per chi se lo chiedesse, finisce bene e sottolinea come sia importante avere buoni amici, sia da ragazzini che da adulti.

  • User Icon

    slvn95

    09/02/2017 18:25:30

    Una bella storia per ragazzini, credo che si possa leggere a tutte le età, anche se i più grandi faranno più fatica ad apprezzarlo maggiormente. Abbastanza toccante, ma non commovente a livelli estremi, e con un chiaro messaggio che ci smuove a pensare a quanto possa far bene parlare dei problemi che ci circondano con la gente a noi più cara, e a non nascondere il silenzio.

  • User Icon

    ciccia

    06/06/2009 19:15:33

    Libro poco osannato ma molto bello. E dire che lette le prime pagine volevo lasciar perdere. Per mia fortuna l'ho letto tutto. Sorprendente. Consigliatissimo

  • User Icon

    Wild Girl

    23/03/2006 20:15:28

    L'ho letto qualche anno fa e me ne sono innamorata! Ha una trama stupenda, imprevedibile e misteriosa. Tutta da scoprire.

  • User Icon

    Dream

    29/03/2005 18:39:53

    Un libro che mi ha appassionata, commossa, indignata e ho letto tutto d'un fiato. Bello e approfondito il rapporto di amicizia che lega i due ragazzi, bella la trama in cui la verità viene a galla poco a poco... fino al colpo di scena finale. Insomma è assolutamente da leggere !!! PS Branwell però NON era muto ma lo diventa solo in seguito all' incidente della sorellina.

  • User Icon

    Lucia Consoli

    04/07/2003 20:00:47

    cosa dire...LEGGETELO!! ve lo consiglio, è un libro molto, molto bello!

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • E. L. Konigsburg Cover

    È stata una delle più famose autrice di libri per ragazzi, i suoi romanzi hanno affascinato intere generazioni di lettori. Laureatasi nel 1952 presso la Carnagie Mellon University di Pittsburgh, per anni ha insegnato Scienze in una scuola femminile, prima di intraprendere la carriera letteraria. È fra le pochissime scrittrici al mondo ad aver vinto ben due volte Newbery Medal, uno dei più autorevoli premi letterari americani, la prima volta proprio con Fuga al museo nel 1968. Approfondisci
Note legali
Chiudi