Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Le ali della libertà. Grandi Film

The Shawshank Redemption

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Shawshank Redemption
Paese: Stati Uniti
Anno: 1994
Supporto: DVD
Salvato in 79 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (12 offerte da 3,74 €)

Un impiegato di banca viene condannato ingiustamente per l'omicidio della moglie e dell'amante di lei. In carcere, grazie all'amicizia con un altro ergastolano ed al proprio lavoro, l'uomo riesce a resistere fino al momento della rivalsa. "La paura ti rende prigioniero, la speranza può renderti libero".
4,91
di 5
Totale 22
5
20
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Fracchio

    05/01/2021 08:51:59

    Un gioieoiello e un autentico cult.Da vedere e rivedere

  • User Icon

    Bookworm

    04/06/2020 09:18:37

    Pietra miliare del cinema. Tratto da un altrettanto magnifico racconto di Stephen King.

  • User Icon

    Frank

    17/05/2020 11:07:43

    Tratto da un racconto di Stepehn King, Frank Darabont racconta la storia di un uoomo normale la cui vita è cambiata. Dall'inferno si può risorgere. Interpretazione maiuscola anche di Freman

  • User Icon

    Andrea

    16/05/2020 08:47:17

    Il film è tratto dal racconto "Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank" contenuto nel libro di Stephen King "Stagioni diverse". Ritengo che sia il libro che il film siano due capolavori, ed il film rimane tra i miei preferiti di sempre. E' la storia di Andy Dufresne, un vice direttore di banca che viene accusato ingiustamente di aver ucciso la moglie ed il suo amante, e di ciò che avviene nella prigione in cui viene rinchiuso. E' un film molto duro, ma nonostante le immagini spesso brutali, si chiude con una nota di speranza, Impossibile non averlo ancora visto ma, per chi non lo avesse ancora fatto, consiglio assolutamente la visione.

  • User Icon

    Luca

    14/05/2020 17:58:00

    Il film è tratto da una serie di racconti del grande Stephen King. La pellicola ci racconta la storia di Andy Dufresne condannato ingiustamente all'ergastolo per l'omicidio della moglie e del suo amante. Un vero capolavoro del cinema degli anni 90.

  • User Icon

    jack99

    13/05/2020 18:55:35

    Film incredibile, un gioiello, questo film racconta la storia di 2 prigionieri che diventano amici e riescono a creare un bellissimo rapporto di amicizia, non mancano le sorprese. Spettacolo assicurato.

  • User Icon

    stefano bolla

    11/05/2020 20:33:46

    Film non recente ma indimenticabile. Uno dei miei preferiti, rivisto mille volte, lo utilizzo sempre a scuola come "imprinting". Splendido anche se talvolta duro e violento dramma carcerario, mette a tema il mestiere di vivere come sguardo stupito sulla realtà: la libertà come conquista del cuore prima di tutto. Magnifici i due protagonisti e la storia della loro amicizia.

  • User Icon

    Bubi Be

    11/05/2020 13:09:06

    È un classico del cinema. Un uomo viene accusato di un omicidio che non ha commesso. In carcere si farà anche degli amici ed entrerà nelle simpatie del direttore che gli affiderà degli incarichi bancari. Alla fine riesce ad evadere e rifarsi una vita. Film con una forte critica sociale dietro. Molto consigliato.

  • User Icon

    fiorella

    10/05/2020 20:47:19

    E' senza alcun dubbio il mio film preferito perchè riesce a trasmetterti la consapevolezza del fatto che in ogni uomo, anche un ergastolano, ci può essere la voglia di non arrendersi mai, di combattere anche quando tutto sembra perduto grazie alla SPERANZA. C'è tutto in questo film : l'amicizia, la violenza , la prevaricazione di chi si sente al di sopra degli altri, in un susseguirsi di emozioni fortissime, profonde, coinvolgenti. E' uno di quei film che ti fa sentire diverso dalla persona che eri prima di vederlo, una persona migliore.

  • User Icon

    luca

    25/09/2019 15:32:37

    Un film che ho amato fin dalla prima visione. Attori eccezionali, contesto rivelatore delle ingiustizie a volte perpetrate a danno di innocenti. Alcune scene commoventi fanno riflettere, come quella del vecchio bibliotecario che si suicida nella stanza dell'albergo perchè la sua vita nel mondo esterno era ormai fuori dalla realtà. DVD da possedere nella propria collezione.

  • User Icon

    Le ali della liberta'

    19/09/2019 16:37:39

    A mio avviso una delle migliori trasposizioni cinematografiche dei romanzi di Stephen King. Perfettamente diretto nelle sue due ore di durata del regista Frank darabont, ed interpretazioni da Oscar da parte degli attori Morgan Freeman & Tim Robbins. Avrebbe meritato maggiore considerazione agli Academy Awards (zero vittorie)

  • User Icon

    Roberto

    20/08/2019 10:07:17

    Film straordinario, contro i pregiudizi. Emozionante

  • User Icon

    Mario

    09/03/2019 13:14:59

    Tutti nella vita dovrebbero vederlo almeno una volta...un must della cinematografia mondiale con uno splendido cast

  • User Icon

    Ernesto

    20/05/2017 13:07:51

    Se proprio vogliamo trovare qualcosa di inspiegabile la possiamo trovare all'inizio del film, durante la fase finale del processo, dove sembrava che Andy Dufresne avesse rinunciato all'assistenza di un legale, infatti in aula si è sentita solo la parte accusatoria, dell'avvocato difensore nemmeno l'ombra. Un particolare che mi era sempre sfuggito e che però a la sua importanza, e mi fa togliere mio malgrado, una stellina dal mio precedente commento. Ernesto, il pignolo... ...a meno che Andy Dufresne non avesse deciso di difendersi da solo.

  • User Icon

    Il Gyga

    24/04/2016 07:28:28

    Visto 15 volte (giuro), pure in inglese, francese e spagnolo senza sottotitoli. Conosco a memoria tutto il film. Ma quanto bello è? E' grave sta cosa? Aiutatemi mannaggia!

  • User Icon

    Mr Gaglia

    20/01/2015 16:46:54

    Adoro questo film. L'ho amato sin dalla prima volta che lo guardai. Forse non sarà un capolavoro in senso stretto, ma un film di grandissima presa lo è; eccome! La storia è stupenda: la voce fuori campo, utilizzata spesso e volentieri, funziona assai bene per impreziosire le sfumature della vicenda, mentre Darabont riesce ad essere estremamente scorrevole nella narrazione. Non mancando comunque di evidenziare tanti passaggi che stimolano il sorriso; la soddisfazione o il senso di profonda ingiustizia. Ma soprattutto è un film vitale, confezionato con abilità e tocco professionale che riesce a toccare punte molto alte parlando con l'anima (e all'anima dello spettatore) ottimamente rappresentata da 2 attori in stato di grazia. Ed anche il finale è quello che serve per rendere giustizia, in tutti i sensi, magari in altri ambiti sarebbe potuto sembrare solo banale ma qui è ciò che serve. Questa opera è insolita ed affascinante, in grado di fermare il tempo per oltre 2 ore, facendo immergere lo spettatore in una vicenda ben articolata ed illustrata come raramente si vede fare oggi al cinema. Un film sulla speranza che trasmette il suo messaggio con parole e immagini semplici.

  • User Icon

    Stephen

    11/03/2013 18:55:13

    Miglior film drammatico del XX secolo. Frank Darabont ottimo dietro la cinepresa, sceneggiatura ricca e variegata, grande soggetto firmato Stephen King. Fantastico Tim Robbins e Morgan Freeman dà una delle sue migliori apparizioni cinematografiche. Film con una morale. Assolutamente da vedere.

  • User Icon

    Ernesto

    13/02/2013 22:10:32

    Quindici anni dopo "Fuga da Alcatraz" Di Don Siegel, arriva il film di Frank Darabont "Le ali della libertà", un ottimo dramma carcerario, sicuramente migliore del suo precedessore. Anche se molto probabilmente Darabont qualche spunto dal film di Siegel lo ha preso. Nessun Oscar. Vergogna!

  • User Icon

    Oplat

    05/03/2012 16:41:49

    FILM DA BRIVIDI! forse uno tra i migliori di sempre...Freeman superlativo nel suo ruolo

  • User Icon

    ANGELO BUTTIGLIERI

    29/05/2008 13:43:56

    LE ALI DELLA LIBERTA,E UN FILM A DIR POCO STRAORDINARIO SOTTO OGNI ASPETTO.CI FA CAPIRE IN OGNI CASO CHE IL SISTEMA GIUDIZZIARIO FA AQUA DA TUTTE LE PARTI,ADOTTANDO CRITERI DI VALUTAZIONI PREGIUDIZIEVOLI.E UN PROBLEMA ENORME SOPRATUTTO IN ITALIA ,INQUANDO IL VERO PROBLEMA CHE CI SOVRASTA E ,CHE I MEDIA,LINFORMAZIONE ADOTTANO DUE PESI E DUE MISURE ,PER GLI IMPUTATI ECCELLENTI ,POLITICI ECC LA PRESUNZIONE DI INNOCENZA FINO AL TERZO GRADO E DOBBLICO,PER GLI IMPUTATI COMUNI VA A FARSI FRIGGERE.IN SOSTANZA QUESTO FILM OTTIENE ATTUALMENTE UN GRANDE SUCCESSO E CONSENSO ,POICHE NELLE PRIGIONI CI STA TANTA GENTE INNOCENTE CONDANNATA INGIUSTAMENTE E NESSUNO NE PARLA,QUESTO FILM CI INVITA A RIFLETTERE,A NON ESPRIMERE GIUDIZI FRETTOLOSI.RICORDIAMOCI CHE IL FILM SI BASA SU UNA STORIA VERA REALMENTE SUCCESSA.DOBBIAMO PORCI UNA DOMANDA TUTTI QUANDI E CHIEDERCI SE QUELLA STORIA O VICENDA FOSSE CAPITATA A UN NOSTRO FAMILIARE O PEGGIO A NOI CHE COSA NE PENSEREMMO DOPO AVER VISSUTO UNA VICENDA COSI DRAMMATICA .

  • User Icon

    Val

    26/01/2006 23:03:11

    Uno dei migliori film in circolazione! Assolutamente da non perdere. Grandi Tim Robbins e Morgan Freeman!

  • User Icon

    Sara

    14/10/2004 18:41:40

    Un film davvero stupendo...uno dei miei preferiti(che ormai popola ingiustamente le seconde serate su rete4)

Vedi tutte le 22 recensioni cliente
  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2007
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 142 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1);Inglese (DTS 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Tim Robbins Cover

    Propr. Timothy Francis R., attore e regista statunitense. Figlio d'arte, cresce in un clima vivace e fortemente politicizzato. Studia teatro all'ucla e fonda il gruppo teatrale Actors' Gang. I primi consensi critici al suo talento sottile e incisivo arrivano con il thriller Dentro la grande mela (1988) di T. Bill e con l'inquietante Allucinazione perversa (1990) di A. Lyne. L'intelligenza e la capacità di immedesimarsi in caratteri diversi lo rendono divertente in Erik il vichingo (1989) di T. Jones, disarmante in Mister Hula Hoop (1994) di J. Coen e perfido in I protagonisti (1992) e America oggi (1993) di R. Altman. Come regista si distingue per le storie di impegno civile come Bob Roberts (1992) e Dead Man Walking - Condannato a morte (1995). Nel 2003 la sua intensa interpretazione del... Approfondisci
  • Morgan Freeman Cover

    "Attore statunitense. Dopo una lunga esperienza in serial televisivi, inizia a interpretare nel cinema ruoli secondari in Brubaker (1980) di S. Rosenberg, Uno scomodo testimone (1981) di P. Yates, Teachers (1984) di A. Hiller. La svolta della sua carriera è nel 1987 con Street Smart - Per le strade di New York di J. Schatzberg, in cui ruba letteralmente la scena al protagonista C. Reeve impersonando magistralmente un gangster nero della mala newyorkese. Nel 1989 è protagonista di A spasso con Daisy, pluridecorata pellicola di B. Beresford, nei panni del saggio autista nero di un'anziana signora razzista (J. Tandy) di cui conquisterà il rispetto. Dopo una serie di ruoli come «perdente» ai margini della legge ma dal cuore d'oro (Gli spietati, 1992, di C. ­Eastwood; Le ali della libertà, 1994,... Approfondisci
Note legali