Categorie

€ 8,99

€ 19,99

Risparmi € 11,00 (55%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Alla ricerca di Nemo, il film 2003 della Pixar, è diventato immediatamente un classico. Con questo sequel, Alla ricerca di Dory, Andrew Stanton e il coregista Angus MacLane cercano di toccare le stesse corde. Stanton facilita il compito riportando sullo schermo Nemo (Hayden Rolence, in Italia doppiato da Giulio Bartolomei, ndr) e il suo papà Marlin (un ansioso e divertente Albert Brooks/Luca Zingaretti, ndr). Ma questa volta la protagonista è la compagna di viaggio di Marlin, Dory, il pesce chirurgo interpretato da Ellen DeGeneres (Carla Signoris, ndr).

È un’adorabile smemorata. E come Nemo, anche lei è una bambina sperduta, il che dà un tocco genuino a tutto il processo. Dory si perde. A causa della sua famosa mancanza di memoria a breve temine, non sa come trovare i suoi genitori (Diane Keaton e Eugene Levy/Melina Martello e Carlo Valli, ndr). La disabilità è un soggetto difficile da trattare in un film per famiglie, ma Alla ricerca di Dory lo affronta in maniera coraggiosa. All’istituto marino in cui è nata, Dory viene aiutata dallo squalo balena Destiny (Kaitlin Olson/Francesca Manicone, ndr) e dal beluga Bailey (Ty Burrell/Ambrogio Colombo, ndr).

Ma Dory, che non si ricorda le cose, deve tornare nel mare aperto. E ora, Nemo e Marlin non riescono a trovarla. Dory deve fare affidamento sulla gentilezza degli estranei, e diventa amica di Hank (Ed O’Neill, divertente e toccante, in Italia Paolo Buglioni, ndr), un polpo acrobata e mutaforma che riesce persino a mimetizzarsi in una pianta. Hank ha i suoi problemi con l’emotività, a partire dal fatto che gli manca un tentacolo – ne ha sette invece di otto; è tenuto in cattività, odia essere toccato e sogna la libertà. Stanton non si distacca dalla paura e dalla solitudine, sentimenti al centro del film (la scena in cui un ragazzino afferra a mani nude un pesce in una pozza sembra uscita da una storia di Stephen King).

Se Alla ricerca di Dory non ha il brivido della novità del primo capolavoro, è comunque pieno di humor, cuore e miracoli dell’animazione. Durante i titoli di coda Sia canta Unforgettable. E ha proprio ragione. Voto 4/5

Recensione di Peter Travers


Immergiti nell'oceano insieme a Dory!

«Sorgente inesauribile di gag, Dory e la sua amnesia diventano il centro di una favola sulla disabilità e la maniera di convivere coi limiti che impone.»Mymovies.it

«Il sequel funziona: anche stavolta l'avventura appassiona immergendo lo spettatore in paesaggi marini di grande suggestione.»La Stampa

«Inno all'amicizia e alle affinità elettive e al senso della famiglia che si consolida sull'esperienza condivisa più che sui legami di sangue. Nonché sguardo sui difetti e le debolezze che, senza sdolcinatezze, ne esalta la ricchezza più che i limiti.»La Repubblica

La smemorata pesciolina Dory vive felicemente nella barriera corallina insieme a Nemo e Marlin: è passato un anno dall'avventura che cambiò le loro vite. Quando si ricorda improvvisamente di avere una famiglia che forse la sta cercando, Dory parte insieme a Marlin e Nemo per una straordinaria avventura attraverso l'oceano che la condurrà fino al prestigioso Parco Oceanografico, in California: un acquario che è anche un centro di riabilitazione. Per riuscire a trovare sua madre e suo padre, Dory chiederà aiuto ai tre abitanti piú stravaganti del Parco: Hank, un irascibile polpo che tenta continuamente la fuga, Bailey, un beluga convinto di avere un sonar difettoso, e Destiny, uno squalo balena miope. Esplorando con destrezza le complesse regole dell'acquario, Dory e i suoi compagni di avventura scopriranno l'amicizia, il senso della famiglia e la magia che si cela nei loro difetti.
  • Produzione: Pixar
  • Distribuzione: Walt Disney Studios Home Entertainment
  • Durata: 103 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby 2.0); Inglese per non vedenti (Dolby 2.0);Hindi (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese per non udenti
  • Formato Schermo: 1,78:1 16:9
  • PAL Area2
  • Contenuti: Piper; Commento audio