Un' altra primavera

Salvatore Galisi

Editore: Youcanprint
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 1 aprile 2014
Pagine: 132 p.
  • EAN: 9788891135735
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Eugenio è un viaggiatore con il coraggio di cambiare e la paura, ogni volta, di farsi male; soffre e fa soffrire, si lascia scappare qualche occasione, se ne pente, ma non si chiude alle nuove esperienze. Sull'onda dei ricordi, ripercorre il suo cammino, traendone riflessioni e nuove emozioni e una telefonata inaspettata gli permetterà di guardare tutto con occhi nuovi.

€ 7,20

€ 12,00

Risparmi € 4,80 (40%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonella Pulpito

    08/07/2014 18:40:30

    Spicchi di vita raccontati con semplice maestria e ricercata semplicità si affastellano l'un sull'altro inframezzati da profondi pezzi di cuore in versi; prosa e poesia si rincorrono e si intrecciano a formare un "unicum" che è il ritmo e la forza dell'opera. Tra un ricordo e una speranza, tra una lacrima e un sorriso, la vita del protagonista scorre inesorabile lasciandogli dentro un'agitazione di sentimenti e turbamenti che lo fanno maturare e portano il lettore a identificarsi in lui, in quel "frastuono" che è diventata all'improvviso la sua esistenza. Vengono qui descritte le diverse fasi della vita di Eugenio, individuo semplice e concreto ma anche complesso e profondo con quelle sue debolezze tipiche dell'uomo medio che lo portano a volte a fare scelte sbagliate e con i suoi slanci profondi che sanno toccare l'animo del lettore che non può fare a meno di riconoscersi in lui. Di pregio, infatti, la capacità dell'autore di saper ricreare in chi legge un sottile ma in dissolvibile rapporto empatico con quel genuino ragazzo del sud capace di tanta profonda analisi introspettiva. Il lettore, man mano che scorrono le pagine, diviene il protagonista a sua volta della vita altrui; è il misterioso e affascinante potere della scrittura che, se padroneggiato con delicatezza e sensibilità come in questo caso, ti sa coinvolgere e ti fa rimbalzare in continuo tra l'incanto per il non conosciuto e lo stupore per il condiviso e già vissuto.

  • User Icon

    Carla Tartani

    03/07/2014 14:53:39

    Una volta Marquez ha scritto:"non piangere perchè è finito,ma sorridi perchè è stato".Questo pensiero riassume in pieno il libro di Salvatore Galisi, perchè racconta una storia di vita-amore,delusioni,speranze,aspettative- quello che c'è nella vita di tutti. Leggendo "Un'altra primavera" intuisci che dietro questa storia c'è una persona molto sensibile con il cuore romantico.Tanto è vero che il testo contiene anche tante poesie bellissime e malinconiche. Scritto con il linguaggio semplice e scorrevole ," un'altra primavera " si legge benissimo ed è adatta a ogni età.

  • User Icon

    Enrica Frati

    14/05/2014 03:04:32

    Sin dalle prime pagine veniamo emotivamente coinvolti dalle esperienze di vita narrate dal protagonista Eugenio; la compenetrazione di prosa e poesia, nel corso di tutto il romanzo, permette infatti al lettore di cogliere i sentimenti e gli stati d'animo più intimi e privati del suo vivere. Un'attenta e lucida analisi introspettiva del protagonista che, nell'amore per i suoi due figli e nei sentimenti del suo cuore, trova la sua massima espressione.

  • User Icon

    salvatore galisi

    12/05/2014 22:56:46

    Ci sono vite che si lasciano leggere nell'arco di una notte, che colpiscono per la loro semplicità perché ognuno vi può ritrovare un pezzetto di sé. Eugenio è un viaggiatore con il coraggio di cambiare e la paura, ogni volta, di farsi male: da una città all'altra attraversa l'Italia e vive i sentimenti, le delusioni, le grandi gioie lavorative e personali, le sconfitte. Quando la solitudine sembra essere la sua unica fedele compagna, trova rifugio in quella terra baciata dal sole e abbandonata in giovane età. Davanti al mare, al suo mare, lo vengono a trovare i compagni di una vita: il fratello di scorribande bolognesi, il primo amore e quello maturo, col quale è semplice dire la parola "famiglia", gli amici in Maremma, i figli, la sorella minore. Eugenio soffre e fa soffrire, si lascia scappare qualche occasione, se ne pente, ma non si chiude alle prossime esperienze e una telefonata inaspettata gli permetterà di guardare tutto con occhi nuovi. Pensieri e ricordi affollano la testa e quando la prosa carica di emotività sente il bisogno di farsi più riflessiva ecco che trova spazio la poesia a raccontare gli stati d'animo, a descrivere con leggerezza i colori di un tramonto o il freddo di gennaio che punge il viso e non riscalda il cuore. Afferma l'autore: "In una vita molte volte si muore e molte volte si rinasce, diversi, talvolta migliori". I fogli scorrono rapidi e lasciano lo spazio per un nuovo racconto che inizia dall'ultima pagina ed ha la voglia di un bambino di prendere forma e farsi apprezzare. Gennari claudia

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione