L' altro uomo. Delitto per delitto

Strangers on a Train

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Strangers on a Train
Paese: Stati Uniti
Anno: 1951
Supporto: Blu-ray

25° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Giallo e thriller

Salvato in 19 liste dei desideri
Uno sconosciuto si presenta ad un campione di tennis offrendosi di eliminare la scomoda moglie di lui, purché questi accetti di ricambiare il favore uccidendogli l'odiato padre. Il film ha avuto un rifacimento nel 1969.
4,33
di 5
Totale 3
5
1
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Eugenio

    10/04/2020 20:21:32

    Gioiello della meravigliosa filmografia di Hitchcock. Edizione bluray imperdibile

  • User Icon

    Guido

    18/02/2020 12:37:58

    Altro gran film del maestro, alle prese con un'intrigante plot che vede un giovane tennista incontrare per caso, su un treno, un misterioso individuo che avanzerà folli proposte di omicidio, io uccido tua moglie e tu uccidi mio padre... Film non annoia mai e che non concede mai momenti di pausa.

  • User Icon

    danitos

    02/02/2020 13:47:30

    Altro grande classicone di Hitchcock. Da avere per gustarsi un bel thriller in blu-ray

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Warner Home Video, 2012
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 101 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Inglese (DTS 2.0 HD);Tedesco (Dolby Digital 1.0 - mono);Spagnolo (Dolby Digital 1.0 - mono);Portoghese (Dolby Digital 1.0 - mono);Francese (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Francese; Inglese; Italiano; Portoghese; Spagnolo; Tedesco
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • AreaB
  • Contenuti: commenti tecnici; documentario: "Delitto per delitto: un classico hitchcockiano"; speciale
  • Alfred Hitchcock Cover

    Alfred Joseph Hitchcock è stato un regista e produttore cinematografico tra le personalità più influenti della storia del cinema e ricordato come padre del genere "thriller". Nato a Leytonstone, nel quartiere nord-orientale di Londra, si trasferisce nel 1940 a Hollywood, dove produce i film più conosciuti della sua carriera. A Londra comincia la sua attività nel periodo del cinema muto, realizzando ventitré pellicole tra cui L'uomo che sapeva troppo (1934). L'approdo a Hollywood lo fa conoscere al mondo come "maestro del brivido"; tra i suoi capolavori ricordiamo: La finestra sul cortile (1954), La donna che visse due volte (1958), Psycho (1960), Gli Uccelli (1963). L'ultimo film è Complotto di famiglia diretto nel 1976.  Approfondisci
  • Farley Granger Cover

    Propr. F. Earle G., attore statunitense. Interprete incisivo, trova la sua ideale collocazione in film che, soprattutto negli anni '40 e '50, raccontano una gioventù in crisi di valori. Esordisce in Fuoco a Oriente (1943) di L. Milestone. Nel 1949 è in La donna del bandito di N. Ray e l'anno successivo la sua carriera conosce un'impennata: A. Hitchcock esalta la sua recitazione nevrotica e spasmodica affidandogli il ruolo di uno degli assassini in Nodo alla gola (1948) e quello del tennista coinvolto nel gioco omicida di L'altro uomo (1951). Attore di grande sensibilità, ma forse troppo immobilizzato in una tipizzazione sia pur fortunata, si allontana lentamente dalle scene: nel 1954 L. Visconti lo vuole per impersonare il tenente Mahler in Senso, che resta il suo ultimo film importante. Piccole... Approfondisci
  • Robert Walker Cover

    Attore statunitense. Giovane esordiente (Lasciateci vivere!, 1939, di J. Brahm), comprimario della mgm (Madame Curie, 1943, di M. LeRoy), poi protagonista nello scanzonato See Here, Private Hargrove (1944) di W. Ruggles, sul set di Da quando te ne andasti (1944) di J. Cromwell è accanto alla moglie P. Isley, ribattezzata J. Jones. L'unione di quest'ultima con il produttore D.O. Selznick e il successivo divorzio lo segnano profondamente nonostante sia in ascesa tra scenari bellici (Missione segreta, 1944, di M. LeRoy) e duetti sentimentali (Ora di New York, 1945, di V. Minnelli). Funzionale spalla di A. Gardner (Il bacio di Venere, 1948, di W.A. Seiter) ha un crollo nervoso. Rientra con il western La valle della vendetta (1951) di R. Thorpe ma la carriera si arresta con la morte improvvisa,... Approfondisci
  • Ruth Roman Cover

    Nome d'arte di Norma R., attrice statunitense. Alta, bruna, in apparenza fredda e altera, viene promossa protagonista di produzioni importanti dalla fine degli anni '40 dopo una lunga gavetta come interprete di supporto. Tra le sue prove migliori: Tre segreti (1950), melodramma di R. Wise, L'odio colpisce due volte (1951) di K. Vidor, L'altro uomo (1951) di A. Hitchcock, in cui perfeziona il suo tipico personaggio di donna forte e determinata, capace di tenere a freno la propria emotività. Viene scritturata occasionalmente in alcuni noir come cinica femme fatale, ruolo in cui eccelle. Approfondisci
Note legali