-15%
L' amico ritrovato - Fred Uhlman - copertina

L' amico ritrovato

Fred Uhlman

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 dicembre 2012
Pagine: 92 p., Brossura
  • EAN: 9788807880735

nella classifica Bestseller di IBS Libri Storia e archeologia - Storia - Specifici eventi e argomenti - Genocidi e pulizia etnica

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 5,95

€ 7,00
(-15%)

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

L' amico ritrovato

Fred Uhlman

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' amico ritrovato

Fred Uhlman

€ 7,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' amico ritrovato

Fred Uhlman

€ 7,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (12 offerte da 7,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nella Germania degli anni Trenta, due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva. L'uno è figlio di un medico ebreo, l'altro è di ricca famiglia aristocratica. Tra loro nasce un'amicizia del cuore, un'intesa perfetta e magica. Un anno dopo, il loro legame è spezzato. "L'amico ritrovato" è apparso nel 1971 negli Stati Uniti ed è poi stato pubblicato in Inghilterra, Francia, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca, Spagna, Germania, Israele, Portogallo. Introduzione di Arthur Koestler.
4,66
di 5
Totale 62
5
44
4
15
3
3
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Fernando

    23/06/2019 21:01:49

    Un inno all’amicizia, un piccolo capolavoro immancabile nei libri da leggere almeno una volta nella vita

  • User Icon

    Vale

    19/06/2019 20:51:13

    Non si può non averlo letto. Indispensabile!

  • User Icon

    Lorenzo

    12/06/2019 09:24:53

    Breve ma molto intenso. Lettura molto scorrevole, epilogo non banale. Consigliato.

  • User Icon

    n.d.

    14/05/2019 09:30:47

    Da leggere e rileggere. Opera splendida!!

  • User Icon

    Jessica S.

    11/05/2019 09:19:25

    Un libro breve ma molto intenso e delicato . L'amico ritrovato è la storia di un'amicizia molto speciale che va oltre qualsiasi cosa.

  • User Icon

    sarah di leo

    01/05/2019 17:20:09

    Un libro corto , intenso, commovente. La vera amicizia in poche pagine, in un momento storico molto complesso. Da leggere in tutte le scuole.

  • User Icon

    Simona

    16/04/2019 11:10:48

    corto, intenso, vero.

  • User Icon

    Doris

    04/04/2019 12:32:24

    Novella, questa di Fred Uhlman, toccante come poche, capace di arrivare a sfiorare le corde più sensibili del cuore. Si riesce ad immedesimarsi in questa storia che narra, in modo tenero, della nascita di un'amicizia tra due ragazzini apparentemente molto diversi, ma che poi si riveleranno essere più simili del previsto, collocata nel tragico periodo storico caratterizzato dalla nascita e dalla diffusione delle idee nazionalsocialiste. Sarà poi la crudeltà della storia ad allontanarli, costringendoli ad intraprendere strade dalla direzione opposta. Tratta dalla storia personale dell'autore, questo romanzo breve è potente e lo si legge tutto d'un fiato, spingendoci a porci molte domande, a riflettere sulla purezza di un sentimento arricchente come quello dell'amicizia, depauperato dalla brutalità del contesto storico, ma che, grazie alla sua forza intrinseca, riesce ad andare oltre di esso e a vincere il tempo.

  • User Icon

    serenella siriaco

    19/03/2019 15:57:09

    E' , a mio avviso, il libro più bello sull'amicizia che sia mai stato scritto. Ho scritto una poesia, poi trasformata in canzone, e questa è la mia recensione. Ero solo disperatamente solo Il nazismo, mio nemico, imperava . Ed andavo triste a scuola, mal vestito, senza amici, senza amore .E tacevo, ma sognavo e speravo di potere un giorno un vero amico incontrare. Un mattino arrivò un compagno nuovo. Era bello misterioso e nobile. Ciao mi disse, mi sorrise e bastò quel suo sorriso per capire, pur diversi, grandi amici noi saremmo diventati e nessuno mai ci avrebbe separato. E da solo io cantavo,sì cantavo: io volevo un vero amico;forse oggi l'ho trovato. Or la mia vita cambierà. Nel mio cuore lui per sempre resterà. Studiavamo sempre insieme ed insieme correvamo sui verdi prati per sentire il calore del dio sole,per scoprire le bellezze del creatore,noncuranti della guerra che la terra distruggeva e la vita e le coscienze. Ma il destino d'improvviso ci divise: che tristezza!lui nazista ed io ebreo. E pensavo sconsolato:il mio amico ho perduto. Poi un giorno ho saputo che la vita aveva dato per la pace la giustizia, la nostra libertà. E di nuovo posso ancora io cantare: il mio amico non ho perso; col suo sacrificio è ritornato; il mio amico ho ritrovato; nel mio cuore lui per sempre resterà, resterà,resterà. Serenella Siriaco

  • User Icon

    Alessia

    11/03/2019 22:07:04

    Questo libro incuriosisce molto perché non parla solo di una profonda amicizia ma anche del nazismo. Do cinque stelle perché è molto carino e, pur essendo un po' complicato, mi è piaciuto tantissimo. Ha un significato molto profondo. Con una narrazione scorrevole e veloce, l' autore riesce a trasmetterci il significato del nazismo che distrugge la vita. Lo consiglio perché è un libro che serve per il futuro dei giovani.

  • User Icon

    Adriano

    11/03/2019 19:11:08

    Un classico da leggere e da far leggere, per aiutare a riflettere sulla realtà odierno alla luce del passato. Profondo.

  • User Icon

    Eva Angori

    11/03/2019 17:07:50

    Ho letto questo libro in poche ore tanto è coinvolgente. Bellissima rappresentazione di cosa sia l'amicizia, del bene sviscerato, quasi adulatorio, che c'è tra due amici che si trovano cuore l'uno con l'altro. Il contesto storico ferisce, ma un'amicizia vera resta tale, anche se gli ostacoli sembrano essere insormontabili. Vermente consigliatissimo!

  • User Icon

    Luca

    11/03/2019 11:54:56

    Un romanzo breve che descrive con estrema delicatezza e semplicità il bisogno adolescenziale di amicizia profonda nel contesto del dramma della Germania nazista. Un classico intramontabile.

  • User Icon

    Valentina

    11/03/2019 07:43:13

    La prima volta che l'ho letto è stato durante gli anni di liceo. Mi era piaciuto molto, e per questo motivo ho deciso di comprarlo e tenerlo nella mia libreria.

  • User Icon

    Pippo

    11/03/2019 06:42:40

    Grande classico (un tempo studiato anche nelle scuole) della letteratura tedesca ... e mondiale, direi. "L'amico ritrovato" è l'epitome di quelli che dovrebbero essere i valori portanti di ogni essere umano, degno di definirsi tale: amicizia, idealismo, volontà di lottare per ciò in cui si crede, spirito d'abnegazione ... chiaramente potrei continuare, ma voglio evitare inutili elefantiasi, visto anche l'esiguo spazio a mia disposizione. E' un grande romanzo di formazione e di crescita personale, nonchè narra di una dolce e tragicamente commovente storia d'amicizia, all'interno di uno dei periodi più bui e moralmente decadenti della storia mondiale, ovvero lo sviluppo e l'espansione del nazional-socialismo tedesco nei primi anni del'900. Non volendomi coscenziosamente dilungare sulla trama, consiglio caldamente quest'opera sopratutto ai ragazzi, in modo che possano comprendere ed apprendere i sommi valori sui quali, non solo deve fondarsi e svilupparsi il singolo individuo, ma anche e sopratutto (deve)costruirsi la società attuale, evitando ed aborrendo bieche degenerazioni spirituali e materiali.

  • User Icon

    Riccardo

    10/03/2019 17:20:45

    "L' amico ritrovato" è uno di quei libri che leggi da piccolo e ti rimane nel cuore per sempre. Una storia di 2 ragazzi come tanti, entrambi tedeschi ma uno di etnia ebraica, la storia è ambientata nella Germania Nazista, una nazione antisemita che ha promulgato le leggi razziali impedendo ai bambini ebrei di frequentare le scuole. Il libro racconta l' amicizia tra Hans e Konradin.

  • User Icon

    Donatella

    10/03/2019 15:45:21

    Premetto che ero un po’ dubbiosa sulla lettura di questo libro perché temevo che potesse rivelarsi ‘pesante’. Invece devo dire che mi ha stupita in senso positivo. Nonostante si tratti l’argomento del genocidio degli ebrei e delle leggi raziali, la lettura si è rivelata piacevole e per nulla pesante. Inoltre affrontando l’argomento dal punto di vista innocente dei bambini si ha una prospettiva diversa e alternativa di un argomento di cui abbiamo già letto in tutte le salse. Nel complesso un libro che mi sento di consigliare.

  • User Icon

    Marco

    09/03/2019 22:19:31

    Sicuramente uno dei più bei libri che io abbia mai letto. Mi ha commosso e fatto riflettere sul valore della amicizia e della lealtà. Emozionante. Da leggere assolutamente

  • User Icon

    Elisa

    09/03/2019 17:18:05

    Questo è un libro che letteralmente schiaffeggia l'anima, che ti risveglia dal torpore della vita, che ti fa capire che l'amicizia va oltre la politica, oltre le differenze razziali, oltre la morte.

  • User Icon

    Chiara

    09/03/2019 16:52:49

    Una lettura molto intensa e veloce, che non ti fa staccare gli occhi dalle pagine, difatti basterà una serata, o anche meno, per terminarla. Vi è narrata per prima l’amicizia tra due giovani tedeschi, che diventano pian piano indispensabili l’un per l’altro nella fase adolescenziale; tuttavia la loro amicizia subirà bruschi condizionamenti dallo svolgersi della storia e la venuta delle legge razziali contro gli ebrei. Un finale a sorpresa che lascia tristi, commuovendo profondamente. Consiglio la lettura anche e soprattutto ai più giovani per la fluidità dello stile.

Vedi tutte le 62 recensioni cliente

Lo leggerete velocemente guidati dalla passione e dalla ragionevolezza. Il suo linguaggio ingenuo, introspettivo ma fiabesco, vi colpirà fin dalla prima riga. Parola dopo parola vi sentirete coinvolti in questa novella scorrevole ma intrisa del cattivo odore di un'epoca che non va dimenticata.

L'amico ritrovato è stato pubblicato nel 1971. Quando venne scritto, Uhlman aveva settant'anni e nessuno avrebbe scommesso un centesimo su di lui, almeno come scrittore. Conosciuto infatti più come pittore che non come letterato, l'artista di Stoccarda non avrebbe mai pensato che con un romanzo breve di appena novanta pagine sarebbe entrato nell'Olimpo della letteratura.

Un successo meritato o solo un riflesso? La domanda sorge spontanea, ma sono sicuro che dopo la lettura di questo libro converrete con la mia umilissima opionione: siamo davanti a un capolavoro.

La storia narra dell'amicizia di due adolescenti, Hans e Konradin. Il primo è figlio di un medico ebreo, il secondo è il rampollo di una nobile famiglia tedesca che ha simpatie verso il nazional-socialismo. Tra i due nasce una profonda amicizia, ma nel momento sbagliato. Infatti, tutto si svolge negli anni in cui la Germania sta cadendo preda del morbo antisemita.

Non vi svelerò più nulla della trama. Magari avete già letto questo libro, magari lo rileggerete proprio grazie a questo articolo, magari è la prima volta che ne sentite parlare, fatto sta che l'oggetto del romanzo è chiaro. Eppure ciò che più colpisce non è tanto il tema ma come esso è stato sviluppato. Prima di tutto non c'è una lettura pietistica e drammatica della questione ebraica.

Uhlman stesso è un ebreo, nato a Stoccarda nel 1901 e cresciuto in una famiglia agiata. Ha vissuto i terribili anni del nazismo e sulla sua pelle ha provato il dolore dell'emarginazione e del razzismo. Nelle sue parole però non scorgiamo né vendetta, né risentimento.

Sebbene Hans, figura dietro cui Uhlman si cela per raccontare le sue impressioni, sia costretto a trasferirsi negli Stati Uniti d’America per scampare alla persecuzione, rimarrà sempre impressionato dalla figura del suo amico Konradin. Verso di lui non prova odio, ma ne salva la figura.

L’amico ritrovato infatti è tutto incentrato sul ricordo. Hans-Uhlman racconta questa storia anni dopo la Seconda guerra mondiale. Ormai è vecchio, stanco, si è preso tante soddisfazioni negli Stati Uniti ma ha bisogno di riacciuffare l’innocenza che ha perduto nel 1933, quando il nazismo lo ha scacciato dalla Germania. Konradin quindi diventa l’immagine di quel momento spensierato e senza macchia, in cui la vita si guarda con speranza e il futuro ha il sapore della felicità. Ritrovare quell’amico nella memoria vuol dire ritrovare l’innocenza che per Hans è andata via troppo presto. Ed è per questo che egli non prova rancore verso Konradin, vittima del sistema e delle scelte della sua famiglia.

Ma è proprio nelle pagine finali di questo libro che verremo sconvolti. Il colpo di scena che ci ha preparato Uhlman ci viene somministrato con delicatezza. Il giovane Hans infatti per conquistare la simpatia di Konradin ha dovuto lottare molto, ha provato verso di lui un'ammirazione fuori del comune fin dal primo giorno di scuola. A distanza di anni, il vecchio Hans ancora la sente. Per lui Konradin è sempre stato speciale.

E sarà proprio il destino a confermare questa sua intuizione adolescenziale. Come? Lo scoprirete leggendo.

Recensione di Martino Ciano

  • Fred Uhlman Cover

    Fred Uhlman non era uno scrittore di professione, in quanto faceva l’avvocato ed era pittore.Ha lasciato ai posteri pochi esperimenti letterari fra cui il celebre romanzo breve "L’amico ritrovato", l’unico realmente destinato alla pubblicazione.Uhlman nasce nel 1901 a Stoccarda, città in cui frequenta il prestigioso liceo classico della città: l’Eberhard-Ludwigs-Gymnasium.In seguito, dopo la prima guerra mondiale, intraprende gli studi in legge a Friburgo, Monaco di Baviera e Tubinga e, nel 1925, si laurea in legge. Tuttavia, a causa dell’insediamento nazista, non solo non può più esercitare la professione d’avvocato in patria, in quanto democratico ed ebreo, ma nel 1933 è costretto ad abbandonare per sempre il suo lavoro... Approfondisci
Note legali