Categorie

L' amico ritrovato

Fred Uhlman

Traduttore: M. G. Castagnone
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 92 p., Brossura
  • EAN: 9788807880735

22° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 3,51

€ 5,95

€ 7,00

Risparmi € 1,05 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Bookworm

    23/03/2016 08.09.34

    Concordo con violoncella. A mio parere, durante la lettura di questo romanzo breve ci si dovrebbe concentrare maggiormente sulla situazione della Germania anni Trenta, che fa da sfondo e influenza l'amicizia dei due protagonisti, che altrimenti avrebbe avuto esito diverso.

  • User Icon

    marco50

    04/03/2016 17.05.10

    Bello bello bello si legge tutto di un fiato lo consiglio a tutti una storia di amicizia vera

  • User Icon

    vidal

    13/06/2015 07.55.41

    Un piccolo capolavoro che resta negli anni. A dimostrare che i sentimenti, malgrado le chine sociali e morali, non cambiano.

  • User Icon

    violoncella

    17/05/2015 07.21.28

    Sicuramente un libro di poche pagine non riesce a rapirti all'interno della storia come un romanzo,almeno per quanto mi riguarda,ma come tutte le opere ambientate in quel periodo merita di essere letta. Molto bello il capitolo finale,dove è contenuta tutta la sofferenza dell'autore,che anche dopo molti anni non potrà mai cancellare.

  • User Icon

    Manolita

    17/01/2015 18.02.16

    Romanzo di grandissimo valore narrato con semplicità. Tutti dovrebbero leggerlo.

  • User Icon

    Valentina

    29/08/2014 18.21.25

    Tolti i mille nomi tedeschi direi che è un libro che dovrebbe far capire alcuni valori.

  • User Icon

    giorgio g

    30/06/2014 09.55.42

    Un breve capolavoro: in meno di cento pagine è racchiusa la storia dell'amicizia tra due adolescenti negli anni che hanno preceduto la seconda guerra mondiale, quando nessuno si aspettava la tempesta che si sarebbe abbattuta sul mondo, eccettuati forse i genitori del protagonista che lo fanno fuggire dalla Germania. Finita la guerra, questi viene a sapere quasi per caso qual è stato il destino del suo unico amico dei tempi del liceo... e qui mi fermo per non guastare la sorpresa del lettore al quale raccomando vivissimamente di leggere il piccolo capolavoro (scusate se mi ripeto!).

  • User Icon

    Carla

    15/05/2014 11.38.54

    Ma è davvero un libro sull'amicizia o la vera protagonista è la "storia"? Quel periodo assurdo di discriminazioni e intolleranza che nella seconda guerra mondiale fece perdere dignità e umanità agli uomini. Perché questo è lo scenario. Inscindibile dagli accadimenti dei protagonisti che non scelgono il loro destino ma che da esso vengono travolti come milioni di altre persone in quel periodo.

  • User Icon

    alain

    09/04/2014 11.31.23

    Appena finito di leggere. Primo di una trilogia,(Un'anima non vile-Niente resurrezione) Ambientato nel periodo dell'olocausto. Germania 1933.Hans figlio di un medico ebreo,Konradin figlio di una ricca famiglia aristocratica.Tra i due nasce un'amicizia del cuore,un'intesa perfetta e magica.

  • User Icon

    Annarita

    19/03/2014 21.44.03

    E' un libricino prezioso. Poche pagine e poche semplici parole per raccontare l'intensità e la sincerità di un'amicizia adolescenziale spezzata dai pregiudizi razziali e dall'orrore del nazismo. Fred Uhlman ha scritto in prosa una raffinata e commovente poesia. Ha narrato il sentimento profondo nato tra un ragazzo ebreo ed uno cristiano e lo ha fatto utilizzando con grande umiltà e verità le parole del cuore dei due giovani. Due giovani colti nel momento in cui si preparavano alla vita adulta, colmi di importanti ideali e solenni progetti, determinati ed ansiosi di lasciare la loro impronta nel mondo fino a che la disillusione e la crudezza della vita degli adulti non li ha privati del loro futuro e della speranza. Molto bello.

  • User Icon

    Rita

    13/02/2014 19.24.12

    Conservare sempre la semplicità e l'innocenza di un bambino per opporsi alla violenza e all'ingiustizia delle sopraffazioni. Da una delle più grandi tragedie storiche,lo sterminio degli ebrei,una storia di amicizia che forma nei lettori adolescenti e fortifica nei lettori adulti valori da difendere ad ogni costo.

  • User Icon

    NIK91

    27/08/2013 12.13.07

    Un libro delicato, incantevole, che nelle sue poche pagine riesce a farti capire il senso della vera amicizia, stupenda la frase finale...

  • User Icon

    Aldus

    21/06/2013 14.02.59

    Bello e romantico. Esalta il valore dell'amicizia nell'anno antecedente all'ascesa di Hitler. Il vivere sereno del protagonista si sgretola e impatta brutalmente, per le nuove vicende politiche, contro un' imprevedibile e assurda realtà che sta emergendo.

  • User Icon

    giuliog02

    22/05/2013 14.38.25

    Ho riletto durante il finesettimana questo piccolo, incredibile, capolavoro. E' l'opera di un pittore che con una scrittura decisamente perfetta, elegante, che non ha mai un aggettivo o un avverbio di troppo, descrive con eleganza, profondità e lievità situazioni, paesaggi, persone, interni, famiglie e gruppi sociali. Un romanzo breve, che é ad un tempo un'opera storica, che ci fa rivivere uno dei peggiori periodi della storia ed al contempo é la descrizione dell'educazione e formazione di due giovani, la nascita e lo sviluppo della loro amicizia, la fine della stessa e la riunificazione morale dei due a distanza di anni. Ci sono passi eccezionali come la spiegazione verbale di Konradin a Hans coll'affermazione " non é facile essere all'altezza del tuo concetto di amicizio! " e la lettera di Konradin a Hans prima della partenza di quest'ultimo. Il finale é giustamente visto come una ricostituzione dell'amicizia un tempo esistita, con la resurrezione morale di Konradin von Hehenfels. Ma é, al contempo una decisa presa di posizione sulla colpevolezza dell'intero popolo tedesco nell'affermazione della dittatura di Hitler. Non scordiamoc che Hans Schwarz parte per l'America il 19 Gennaio. Hitler ebbe la maggioranza relativa nelle elezioni del 31 Gennaio 1933!.......

  • User Icon

    Adriana

    05/05/2013 11.03.04

    Salvo il finale, mi aspettavo di più.

  • User Icon

    Maria Luisa Valeri

    29/03/2013 17.46.39

    La storia delicata ma intensa di una Amicizia Vera, che dovrebbe essere conosciuta da tutti per il suo stupendo ed universale messaggio di fratellanza.

  • User Icon

    Gloria

    25/03/2013 16.07.59

    Breve, ma decisamente intenso. Un mini capolavoro.

  • User Icon

    giuli

    02/03/2013 17.10.56

    Bello. L'ultima riga è un brivido...

  • User Icon

    Annarita

    14/02/2013 00.02.38

    E' un libricino prezioso. Poche pagine e poche semplici parole per raccontare l'intensità e la sincerità di un'amicizia adolescenziale spezzata dai pregiudizi razziali e dall'orrore del nazismo. Fred Uhlman ha scritto in prosa una raffinata e commovente poesia. Ha narrato il sentimento profondo nato tra un ragazzo ebreo ed uno cristiano e lo ha fatto utilizzando con grande umiltà e verità le parole del cuore dei due giovani. Due giovani colti nel momento in cui si preparavano alla vita adulta, colmi di importanti ideali e solenni progetti, determinati ed ansiosi di lasciare la loro impronta nel mondo fino a che la disillusione e la crudezza della vita degli adulti non li ha privati del loro futuro e della speranza. Molto bello.

  • User Icon

    marco50

    09/02/2013 17.45.52

    ho riletto in questi giorni ,da non dimenticare, queste meravigliose pagine di un libro che scorre velocemente in un ricordo del tempo che fu,assolutamente consigliato a tutti

Vedi tutte le 243 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione