Categorie

Mitch Winehouse

Traduttore: A. Silvestri, S. Serù
Editore: Bompiani
Collana: Overlook
Anno edizione: 2012
Pagine: 342 p. , ill. , Brossura
  • EAN: 9788845270956

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luana

    03/04/2013 13.26.55

    Non posso dire di aver "seguito" Amy Winehouse da viva, e questo mi dispiace molto. Il libro è molto toccante, e fa capire realmente che persona era Amy, non quella che facevano vedere sui giornali, ma una ragazza che purtroppo si è infilata in un tunnel dal quale non poteva più uscire, una ragazza con un grande cuore, che purtroppo non è riuscita ad affrontare i suoi problemi. Dopo aver finito il libro mi sono documentata, ho ascoltato tutte le sue canzoni e devo dire che mi sono piaciute. Ora ho l'intera discografia sul mio computer , e l'ascolto spesso, è stata ed è una grande cantante e me ne sono accorta solo ora che non c'è più, che tristezza.

  • User Icon

    Lu

    02/11/2012 14.59.09

    Il libro l'ho letto tutto d'un fiato. Veramente un libro che commuove. Questo libro fa capire molto della persona che era , nonostante i periodi di dipendenza, Amy resta comunque una grande cantante.

  • User Icon

    Giada

    12/09/2012 18.07.52

    Questo libro ha il peggior difetto che può avere una biografia: una sequenza di avvenimenti raccontati in modo sistematico e monotono, senza risvegliare il minimo interesse nel lettore. La vita di Amy Winehouse raccontata dal padre, una ricostruzione basata su racconti di amici e conoscenti, telefonate con la figlia, serate ai concerti e durante i tour promozionali. Una ricostruzione verosimile, ma priva di vero interesse per chi legge (l'ennesimo ricovero in un centro di disintossicazione diventa normale routine), un resoconto di eventi eccessivamente lungo, asettico, che non riesce a trasmettere il vero tormento esistenziale e l'inferno emotivo di un'artista geniale.

  • User Icon

    Romolo Ricapito

    28/08/2012 22.21.02

    Sono dell'opinione che per conoscere veramente le personalità dello spettacolo occorra documentarsi su di esse tramite libri, magari ben scritti. Libri realizzati dagli stessi protagonisti o da chi li conosce (o li ha conosciuti) bene. E' questo il caso di "Amy Mia Figlia" , biografia di Mitch Winehouse, padre di Amy. Soprattutto però il volume illustra il rapporto simbiotico, esclusivo e di profondo affetto tra padre e figlia. Raro nel mondo dello spettacolo, ma spesso anche nella cosiddetta società civile Mitch, cantante dilettante a 20 anni, taxista a 50, lotta disperatamente per far sì che la sua bambina si salvi dalla droga. Droga pesante: eroina, crack. Le pagine, soprattutto centrali, sono il racconto di come Amy entra ed esca con capacità camaleontica da situazioni di assoluta dipendenza collegate con altre di straordinari benessere e lucidità. Mitch è il testimone impotente di questa autodistruzione. La Winehouse gradatamente si abituerà ad essere ospite fissa delle cliniche di riabilitazione , come se esse però fossero alberghi, e con scarsi risultati. L'accanimento della giovane cantante nei confronti dell'eroina, del crack e della cocaina è la ragione della sua scarsa produzione artistica: solo due album dei quali Back To Black risulta (come Mitch orgogliosamente ricorda) il più venduto del ventunesimo secolo. L'album uscito postumo invece è il risultato degli scarti di "Frank" (primo album) con due inediti , più altro materiale derivato da demo. Su tutto il libro si staglia minacciosamente la figura di colui che Winehouse accusa di essere il responsabile della dissolutezza di Amy e della sua dipendenza dalle droghe: il marito Blake Fielder-Civil. Bella biografia, nel complesso

  • User Icon

    ornella tognetti

    18/07/2012 15.33.09

    Il padre di Amy racconta la sua verità sulle cause che hanno portato la figlia alla morte. Mitch non è uno scrittore, non è Hemingway, e' un tassista, ma il libro si legge tutto d'un fiato. Interessante lettura anche per chi non è un fan della cantante. La parte più interessante del volume è quella iniziale, privata, familiare,i ricordi, gli aneddoti. E poi l'amore per un uomo sbagliato, i rapporti malati, le amicizie e le esperienze devastanti, i continui ricoveri, i tentativi del padre per salvarla. Tutti i proventi del libro sono devoluti alla Amy Winehouse Foundation per aiutare bambini e giovani ad affrontare le difficoltà.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione