Categorie

James Hillman

Traduttore: A. Bottini
Editore: Adelphi
Edizione: 42
Anno edizione: 2002
Pagine: 193 p. , Brossura
  • EAN: 9788845917103

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luciano

    14/06/2016 21.58.01

    E' un viaggio nella psicologia junghiana; nella prima parte del libro l'autore ferma la sua attenzione su tre filosofi italiani: Plotino ( italiano per adozione), Marsilio Ficino e Giambattista Vico. Per Hillman le "Enneadi" di Plotino sono da considerarsi "un libro di psicologia, e Plotino si può definire " lo scopritore dell'inconscio". Per quanto riguarda Ficino, l'autore, lo considera uno psicologo del profondo: Cosimo il Vecchio disse che il compito di Ficino era quello di curare l'anima degli uomini. Hillman, poi, attribuisce grande valore all' "anima mundi" di Ficino. Vico, invece, prefigura una terapia fondata sugli archetipi di Jung. L'autore lancia anche un appello ai suoi colleghi italiani: " voi che avete nel sangue della vostra psiche il Rinascimento, di cui a tutt'oggi si nutre l'intera Europa, perché mai venite a cercare la psicologia da noi, nel Nord, quando la vostra terra custodisce una psicologia così straordinaria? ". E poi aggiunge: " L'Italia appartiene alla psiche collettiva di ciascun uomo e di ciascuna donna dell'Occidente".

Scrivi una recensione