Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Antistoria degli italiani. Da Romolo a Grillo. Ediz. ampliata - Giordano Bruno Guerri - ebook

Antistoria degli italiani. Da Romolo a Grillo. Ediz. ampliata

Giordano Bruno Guerri

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: La nave di Teseo
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,71 MB
Pagine della versione a stampa: 796 p.
  • EAN: 9788893445580
Salvato in 35 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dal mito della fondazione di Roma sono passati quasi 3.000 anni, eppure l’identità degli italiani appare ancora oggi sfuggente, un carattere in perenne formazione, inquieto, ribelle alle definizioni che pure la storiografia ufficiale ha tentato di dargli. Nasce così l’esigenza di un’Antistoria: non una versione alternativa dei fatti, ma un racconto sincero di chi siamo, da dove veniamo e dove potremmo arrivare, condotto con il rigore dello storico e la penna mordace del cronista. Giordano Bruno Guerri attraversa la grande storia con la trama appassionante di fatti, personaggi e retroscena che le hanno dato forma. Divertendosi, insieme al lettore, a riscoprire episodi apparentemente secondari, eroi sconosciuti e connessioni sorprendenti ma decisive per le sorti della nostra penisola. Il quadro che si compone è il ritratto di un popolo folle e geniale, abituato a dialogare con la Chiesa e a corteggiare il paradosso, capace di unire l’eredità romana al meticciato barbaro, la luce del Rinascimento al buio delle guerre civili, la questione morale agli scandali e alla corruzione diffusa. Soprattutto gli italiani, “calpesti e derisi”, hanno imparato la virtù della resilienza: come il giunco del Purgatorio dantesco, si piegano per non spezzarsi, e passata l’onda sono ancora saldi al proprio posto. Torna in una nuova edizione ampiamente aggiornata, che arriva a raccontare gli esiti convulsi delle elezioni della primavera 2018, l’irriverente ricostruzione della storia d’Italia e dei personaggi che hanno contribuito a creare il “mito italico”: da Caracalla a Mussolini, da san Francesco a Mazzini, da Romolo a Beppe Grillo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,78
di 5
Totale 9
5
7
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    CPACCK

    02/09/2020 08:46:02

    Nel solito stile graffiante e poco diplomatico Giordano Bruno Guerri ripercorre la nostra Storia facendo capire al lettore che i nostri vizi e virtù hanno motivazioni storiche che influenzano ancora oggi la nostra società, il nostro senso dello Stato e il campanilismo. Interessante la ricostruzione storica, documentata ampiamente. Forse perché ricordo bene gli ultimi 30 anni meno istruttiva la parte contemporanea.

  • User Icon

    andreino

    03/07/2020 04:42:11

    Libro scritto molto bene....800 pagine lette tutte di un fiato....offre spunti di riflessione...molto ben documentato...consigliatissimo

  • User Icon

    Oleg

    23/06/2020 17:54:01

    Magistero di sintesi in quasi ottocento pagine.

  • User Icon

    Sabrina cagliani

    13/05/2020 09:23:11

    Inconfondibile lo stile di Giordano Bruno Guerri...molto interessante la prima parte,più storica,ho trovato un po' meno godibile il finale,dedicato alla cronaca spicciola degli ultimi 30 anni

  • User Icon

    Giordano Bruno

    19/09/2019 10:15:35

    Ottimo testo che dovrebbe essere quantomeno caldamente consigliato nelle scuole per capire qualcosa in più di noi, povero popolo di arlecchini. In una parola illuminante. E poi scritto bene, chiaro, arguto, documentato, ricco di riferimenti culturali. Bellissimo insomma. Bravo Guerri (una garanzia), ottima l'idea di aggiornarlo fino al 2018. "IL" libro di Storia.

  • User Icon

    Urbano

    02/09/2019 15:38:30

    Libro interessantissimo, scritto molto bene, sagace, documentato. Deve essere letto e riletto perché fonte di sempre nuove considerazioni valutazioni.

  • User Icon

    Mario

    02/09/2019 08:50:22

    Bellissimo! Il lungo racconto della storia d'Italia attraverso il punto di vista del perchè gli italiani sono come sono. Guerri dimostra che ogni civiltà che si è insediata nel nostro territorio (e ne abbiamo avute tantissime in circa 3000 anni di storia) ci ha lasciato qualcosa, spesso più cose negative che positive. In questo saggio si capisce bene insomma come e perchè l'italiano è tale. Consigliato a occhi chiusi, anche come ripasso di storia del nostro paese.

  • User Icon

    Artemisia

    19/02/2019 15:26:53

    Lungo, complesso e articolato ma la curiosità e la pazienza hanno avuto la meglio su questo punto di vista così alternativo della nostra storia. Leggetelo!

  • User Icon

    Massimo

    10/08/2018 13:43:06

    Eccezionale. Questi sono libri che si dovrebbero leggere a scuola.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Giordano Bruno Guerri Cover

    Giordano Bruno Guerri è uno scrittore e giornalista italiano, nato a Monticiano (Siena) nel 1950. È inoltre uno storico e studioso del XX secolo, specializzato sul ventennio fascista e sui rapporti fra stato italiano e Chiesa. Nel 1965 si trasferisce a Milano, dove completa il liceo e gli studi universitari in lettere presso l’Università Cattolica, laureandosi nel 1974. Nel corso degli anni Settanta lavora per la casa editrice Garzanti come correttore di bozze, pubblicando un importante manuale per correttori nel 1971. Negli anni successivi colleziona diverse esperienze nel campo del giornalismo e dell’editoria, come la nomina a direttore del mensile “Storia illustrata” nel 1985, quella a direttore editoriale per Mondadori nel 1986 e la collaborazione... Approfondisci
Note legali
Chiudi