Appunti sparsi di un cantastorie

Matteo Pedrini

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 726 KB
Pagine della versione a stampa: 176 p.
  • EAN: 9788873816065
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 4,99

Punti Premium: 5

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un ritratto gioioso, irriverente, schietto, crudo, amaro e sorridente insieme di un trentenne come tanti. Perché a trent'anni non si è niente. Non si è ancora niente. Non si è più niente. Finita l'età dove "tutto è ancora intero", di là da venire quella della saggezza. A trent'anni si ha esperienza sufficiente solo per dire che non se ne ha abbastanza. Una sorta di seconda adolescenza o di "adolescenza adulta" nella quale è tutto traballante, nebuloso e precario. Le certezze vecchie svaniscono, le nuove non si scorgono ancora. È il punto d'arrivo di questo pseudo diario, agile e schizofrenico catalogo di appunti e racconti, cominciato da un ventunenne e concluso da un trentunenne, accomunati dalle scazzottate furiose con la vita, dai rari momenti di tregua, dalla voglia di ridere di sé e di piangere con sé. Avvicinati da un'urgenza comunicativa che attraversa un decennio personale intero, nel quale succede tutto e non succede mai nulla. "Appunti sparsi di un cantastorie" è una Guernica di un'intera generazione, schiacciata dal peso di avere avuto le età giuste nei momenti sbagliati. Nel decennio storico dell'"ok scusate, ci siamo sbagliati, la festa è finita". E allora non resta che tentare disperatamente, qua e là, di riderci e di piangerci sopra, sotto, intorno. E dentro.
Note legali