Traduttore: L. Perria
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2001
In commercio dal: 26 ottobre 2001
Pagine: 487 p., Rilegato
  • EAN: 9788830419377
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,48
Descrizione

E' la vigilia di Pasqua del 1342. Una banda di mercanti bretoni, capeggiati da Guillame d'Evecque e sotto l'egida del perfido Harlequin, dopo aver razziato il villaggio di Hookton, sulla costa meridionale dell'Inghilterra, penetra nella chiesa locale e si impadronisce di una preziosissima reliquia: la lancia con cui, secondo la leggenda, San Giorgio uccise il drago. Soddisfatti del saccheggio, i predoni fanno ritorno alle loro navi e a nulla vale il coraggio dimostrato dal giovane Thomas , che si è battuto strenuamente. Ma Thomas giura vendetta e promette a padre Ralph, rimasto mortalmente ferito nel tentativo di difendere la reliquia, di riportare la lancia nel luogo in cui per tanto tempo è stata amorevolmente custodita.

€ 9,48

€ 17,56

18 punti Premium

€ 14,93

€ 17,56

Risparmi € 2,63 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    05/05/2018 07:51:48

    Il mio primo romanzo storico medievale e assolutamente uno dei migliori che abbia letto. Un libro eccezionale. Con una trama avvincente e scorrevole e una ricostruzione storica e militare semplicemente straordinaria e ricca di dettagli. Il tutto è così intrigante, realistico e concreto che sembra di combattere al fianco di Thomas. Non fatevi ingannare dalla parola “romanzo”, di fatto permette d’imparare sulla Guerra dei Cent’Anni molto più dei libri scolastici e in modo molto più accurato. Punto di forza di quest’opera, e dell’intera trilogia, è l’ottimo protagonista. Thomas di Hookton, infatti, non è un cavallerie, come ci si aspetterebbe da un eroe medievale, bensì uno dei letali arcieri inglesi. Un’ottima scelta, che aiuta a comprendere la netta superiorità bellica inglese nella fase iniziale della Guerra dei Cent’anni. E questo è particolarmente evidente nell’eccellente e avvincente, anche se lievemente romanzata, Battaglia di Crecy (prova dell’inevitabile fine dell’era della cavalleria). L’intera realtà degli arcieri dall’arco lungo è estremamente interessante: gli archi e le frecce, la loro “preparazione”, la contrapposizione tra arcieri inglesi e balestrieri genovesi. Oltre a lui poi ci sono molti altri personaggi, tutti ben caratterizzati e intriganti. Molto apprezzata la nota storica finale.

  • User Icon

    Berserk

    08/02/2006 14:44:13

    Cornwell riesce a calarti nel campo di battaglia, ottimi i dettagli storici. La storia di Thomas, è sicuramente coinvolgente. A mio avviso degno di nota il fatto che Thomas non sia uno "stinco di santo".

  • User Icon

    Snowolf

    09/01/2006 15:44:22

    Libro entusiasmante inserito in un contesto storico ben ricostruito,ottima la struttura dei vari personaggi. Grande profondità data dall'autore alle scene ricco di particolari un gran gran bel libro

  • User Icon

    Barolo72

    01/09/2005 22:58:13

    Bello ! Veloce ! Avvincente !

  • User Icon

    Fioravante D'Assisi

    12/06/2005 16:54:43

    Sarò di parte, però questo tipo di lettura suscita in me grandissime emozioni. La trama è veramente coinvolgente ed i personaggi intrecciano le loro storie in modo veramente avvincente. Appena riesco a trovarli (li ho già ordinati) leggerò anche i due volumi del seguito. FORZA THOMAS!!!

  • User Icon

    marco ambrosino

    19/04/2005 18:40:55

    FANTASTICO ,cornwell é il mago dell'avventura con questo libro vi innamorerete presto di lui buona lettura

  • User Icon

    Francesco

    03/04/2005 22:48:14

    Spettacolare! Io non sono uno che legge molto ma da quando ho conosciuto questo autore non faccio altro che leggere i suoi libri..veramente bravo!

  • User Icon

    Ruska

    07/02/2005 09:59:37

    Molto bello!Da apprezzare soppratutto le pagine conclusive del libro dove l'autore fà la distinzione fra gli eventi reali della guerra dei cent'anni e gli eventi da lui inventati.

  • User Icon

    claudio g.fava

    30/01/2005 12:32:41

    Ho letto con curiosità, e stupore, i commenti entusiastici dei vostri lettori. Cornwell è ricco di voglia angloirlandese americanizzata di lavorare con scorrevole , anche se non elegantissima, tenacia, inoltre è informato e immaginoso quanto basta (meglio "Sharpe", ovviamente più collaudato). Ma essi avranno mai letto non dico Dumas padre o "Capitan Fracassa" ma almeno il Raphael Sabatini di "Scaramouche" e "La congiura di Scaramouche" ? Molti saluti a tutti.

  • User Icon

    carolina

    19/01/2005 11:49:15

    Cornwell ci trasporta sui campi di battaglia come per magia. Da leggere!!!!

  • User Icon

    roby

    29/12/2004 18:40:42

    stupendo!!!cornwell è un mago con la penna, riesce a immergere il lettore in atmosfere straordinarie e coinvolgenti!!!

  • User Icon

    giulio da napoli

    29/11/2004 22:50:56

    scriitori bravi come lui sono pochi, riesce ad incollarti alle pagine...semplicemente FAVOLOSO!

  • User Icon

    Valentina di Asola

    18/11/2004 14:51:56

    Non era bello...era a dir poco magnifico, straordinario, sbalorditivo e non so più che aggettivi usare! Thomas?! delizioso e intrigante personaggio!

  • User Icon

    antonio

    29/10/2004 18:51:42

    Brillante, stupefacente, inebriante. Bernard Conwell riesce sempre ad incollarmi alla pagina è il miglior scrittore di romanzi medioevali.

  • User Icon

    Giorgio da Ragusa

    25/02/2004 12:04:39

    Uno dei più bei libri mai scritto. Il racconto è talmente entusiasmante che sembra di combattere insieme al protagonista. Complimenti Bernard.

  • User Icon

    ettore

    14/12/2003 22:58:51

    buon romanzo d'avventure... azione e grandi battaglie... voto: 7

  • User Icon

    Kailin

    14/08/2003 09:20:13

    Molto ben scritto: nella battaglia finale sembra di esserci. Una domanda pero' sorge spontanea.....c'e' o ci sarà un seguito??? Spero di si..

  • User Icon

    Noemi

    12/08/2003 19:38:26

    Bellissimo!un libro avventuroso che lascia col fiato sospeso!l'unico motivo del 4 è data dalla fine che penso(e spero) sottintende una continuazione e quindi mi lascia un senso di incompletezza.Come far apprendere la storia medioevale in un modo diverso?Basta leggere questo libro!Si imparano fatti, stili di vita, usanze,etc.Cornwell è veramente bravo e non a caso riceve elogi anche da un altro grande scrittore: Wilbur Smith.

  • User Icon

    Lorenzo

    05/06/2003 13:00:38

    splendido! uno dei piu bei libri di cornwell, ti tiene con il fiato sospeso fino alla fine, descrive le battaglie in modo che più realistico non si può e fa quasi rimpiangere di averlo finito. FANTASTICO

  • User Icon

    ivan

    16/03/2003 11:43:05

    dopo aver letto questo libro,sono corso in libreria a cercare altre opere di Bernard,il mio autore preferito da oggi in poi.

Vedi tutte le 30 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione